Giorno: 12 novembre 2013

12 novembre 2013 0

A dieci anni da Nassirya, celebrazioni al comando provinciale dei Carabinieri di Latina

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Questa mattina, i Carabinieri del Comando Provinciale di Latina hanno celebrato il decennale del terribile attentato di Nassiriya, in cui persero la vita 28 persone, 19 italiani tra carabinieri, militari dell’esercito, civili e 9 iracheni. La breve e sentita cerimonia si è svolta alla presenza di autorità civili, religiose e militari, ed ha toccato il suo momento di maggiore commozione, al momento della deposizione di una corona d’alloro, alla base del monumento dedicato ai caduti di Nassiriya, presso la Caserma Vittoriano Cimmarrusti, sede del suddetto Comando Arma.

12 novembre 2013 0

Pregevole collezione di opere artistiche donate al Comune di Frosinone, saranno la base della nuova pinacoteca

Di admin

Su iniziativa del direttore artistico della rassegna “L’Arte visiva contemporanea”, Alfio Borghese, sono state donate al comune di Frosinone opere di pregevole importanza da parte di rinomati artisti. La cerimonia di consegna è avvenuta lunedì sera (11 novembre), prima dell’inizio dei lavori della seduta consiliare. E’ stato proprio il direttore artistico Borghese a consegnare le opere al consiglio comunale, alla presenza del sindaco Nicola Ottaviani e dell’intera giunta, sottolineando la proficua e costante collaborazione con l’amministrazione comunale e l’inizio dei lavori per l’organizzazione della quarta edizione della rassegna “L’Arte visiva contemporanea” che andrà in scena il prossimo anno. Ad aderire alla pregevole iniziativa sono stati i seguenti artisti che hanno partecipato alla terza edizione della kermesse “L’Arte visiva contemporanea”, tenutasi quest’anno nei locali della Villa Comunale: Elzio D’Appollonio con un’opera di olio su tela chiamata “Campagna vallecorsana: l’Ulivo”, Luigi Centra con un acrilico su tela dal nome di “Maschere a Venezia”, Edda Carminucci con un acquerello su tavola denominato “Nudo sulla spiaggia”, Loredana Manciati con un’opera in olio su tela detta “Paesaggio del Lazio”, Giovanni Colacicchi con un lavoro su cartone detto “Angelo: bozzetto per la pala dell’Annunciazione”, Enrico Benaglia con un’opera in pastello su carta su tela denominata “”Viva l’Italia”, Franco Clary con un’opera in olio su tela detta “Chiacchierata sulla luna”, Danilo Maestosi con un’opera su olio di legno detta “I pappagalli di città”, Aldo Delli Carpini con un lavoro in olio su tela detto “”Paesaggio”, Carlo Rosselli con una prova d’autore ritoccata a mano chiamata “Il concerto”, Miryam Rosola con un’opera su tela detta “Luce romboidale”, Anna Maria Fardelli con una serigrafia chiamata “Compenetrazione iridescente”, Livio Antonucci con un’opera di olio su tela detta “Frosinone di una volta”, Patrizia Ricca con un’opera di olio su tela detta “Roma”, Giovanni Reffo con un’opera in tecnica mista su Mdf chiamata “Fuga”, Sabrina Faustini con l’opera detta “Connessioni”, Giuseppe Morano con l’opera chiamata “Ballerina” e Rita De Luca con una scultura in legno, inoltre hanno dato la loro disponibilità a fare dono di una loro opera al comune di Frosinone gli artisti Rita Mele e Mario Patrizi. “Con questa pregevole iniziativa – ha sottolineato il sindaco Nicola Ottaviani – si arricchisce il patrimonio artistico del Comune e si rafforza quella sinergia tra il nostro ente e il mondo dell’arte che la nostra amministrazione ha voluto mettere in campo sin dal proprio insediamento. L’insieme delle opere donate dagli artisti saranno il primo nucleo di quella pinacoteca (che la nostra città purtroppo non ha mai avuto) che andremo a realizzare e che sarà di certo un vanto per la nostra comunità”.

12 novembre 2013 0

Case tolte alla Camorra e affidate a famiglie in difficoltà, il sindaco: “Alloggi che serviranno per tamponare l’emergenza abitativa”

Di admin

“Si tratterà di assegnazioni temporanee – ha chiarito il sindaco Sandro Bartolomeo nella conferenza stampa tenuta in Comune insieme al vicequestore Paolo Di Francia -, valide fino a quando gli assegnatari non troveranno una migliore sistemazione. L’obiettivo, secondo le regole fissate nel regolamento votato dal Consiglio Comunale, è di creare un pacchetto di stabili che il Comune utilizzerà di volta in volta per tamponare le situazioni di disagio più critiche. Oggi stesso consegneremo tre dei cinque appartamenti per i quali abbiamo già provveduto a riallacciare acqua e corrente. Per gli altri serviranno prima degli interventi di manutenzione. Le tre famiglie che entreranno oggi – ha spiegato Bartolomeo – sono colpite da sfratti esecutivi e nei prossimi giorni potrebbero ritrovarsi senza un tetto. E’ un grande risultato, testimonianza di quanto importante sia la collaborazione tra le Istituzioni. Ringrazio la Prefettura, il Questore di Latina, i comandi provinciali di Carabinieri e Guardia di Finanza, la Polizia Municipale. Torna alla città un patrimonio accumulato con modalità che lo Stato ha ritenuto non corrette e questo significa tantissimo”. Ci sono altri due appartamenti confiscati presso lo stabile di via Unità d’Italia. “Presto li acquisiremo – fa sapere Bartolomeo – mentre per l’albergo Marina di Castellone, prima di inoltrare richiesta, dovremo attendere l’esito di un ultimo procedimento penale”.

12 novembre 2013 0

Furti in villa a Cisterna di Latina, scoperto il covo della banda e recuperata la merce

Di admin

Scoperto il covo nel quale una banda di ladri di abitazioni depositavano la refurtiva dopo le scorribande notturne effettuate nelle case di Cisterna di Latina. Gli uomini del commissariato costernino, coordinati dal vice questore Valter Dian, erano sulle tracce di Mateus Kequi, un albanese 21enne pregiudicato e senza fissa dimora sfuggito la scorsa settimana all’arresto quando, gli stessi agenti della polizia, intervenuti per una serie di furti in villa nella zona 17 Rubbie, hanno fermato un’auto con a bordo 4 stranieri tra i quali il 21enne albanese. Erano gli autori di quei furti ma Kequi è riuscito a divincolarsi e scappare per le campagne. Le indagini, in questi giorni sono arrivate in un casolare sulla via Appia nel territorio di Cisterna. Lì, tra alcuni connazionali, si nascondeva il giovane e anche il magazzino in cui era stipata tutta la refurtiva messa a segno durante le notti precedenti. Rinvenuti quindi televisori anche di grosse dimensioni e di ultima generazione, telefonini, orologi e oggetti preziosi, il tutto immediatamente sottoposto a sequestro e custodito negli Uffici del Commissariato. Una decina di persone residenti nelle zone periferiche di Cisterna, in particolare Colle Marcaccio, Le Castella e 17 Rubbie che nelle ultime settimane avevano subìto e denunciato alle forze dell’ordine furti in abitazione, hanno formalmente riconosciuto i loro oggetti tra la refurtiva sequestrata e potranno tornarne in possesso una volta dissequestrati.

12 novembre 2013 0

Tradizionale sagra delle castagne a Terelle, Marino Fardelli: “Un appuntamento con la tradizione e le eccellenze del territorio“

Di admin

Nonostante la pioggerellina del primo week-end dell’anno tipicamente autunnale, è tornata con grande successo la sagra delle castagne di Terelle, tipico appuntamento che nel comune montano viene celebrato come un vero e proprio rito novembrino. “Tradizione ed eccellenze del territorio fanno della sagra della castagna di Terelle un avvenimento culturale conosciuto ed apprezzato” ha detto il consigliere regionale Marino Fardelli, da sempre sostenitore dell’appuntamento che “rappresenta, oltre ad un momento di festa e di svago, occasione per far conoscere ed apprezzare i nostri territori. Terelle, con il suo tipico frutto autunnale, ha una coltivazione che è presente da tempi remoti e che va sostenuta, ma soprattutto protetta”. Il consigliere regionale Marino Fardelli ha infatti colto l’occasione della giornata per approfondire le problematiche che riguardano la coltivazione e la raccolta delle castagne, auspicando “importanti provvedimenti regionali per la tutela dei castagneti. Ho avuto modo di ascoltare le richieste pervenute dai consiglieri comunali Giacinto Paolella e Francesco Mariani che mi hanno reso partecipe di un ordine del giorno da portare all’attenzione del Consiglio Regionale a difesa del prodotto locale”. La raccolta manuale delle castagne avviene tra settembre ed ottobre ai piedi di alberi secolari. “Esemplari centenari dalle enormi dimensioni che rappresentano un vanto e una ricchezza per il comune di Terelle e per tutto il territorio, da salvaguardare e da valutare maggiormente” ha detto ancora l’on.le Marino Fardelli. L’appuntamento tipico con la sagra è motivo di richiamo per centinaia di persone che dal cassinate e dalla Valle di Comino ma anche da tutto il territorio provinciale ciociaro, dal casertano e dal Molise, giungono nel piccolo centro per degustare il tipico frutto autunnale che si presta benissimo per le tipiche ed ottime caldarroste.

12 novembre 2013 0

Nassirya: Commemorazione sotto la pioggia a Ceccano degli italiani uccisi nell’attentato del 12 Novembre 2003

Di admin

Si è svolta sotto la pioggia a Ceccano la commemorazione in onore dei caduti del tragico attentato di Nassirya in cui quel 12 Novembre del 2003 persero la vita 19 italiani, di cui 12 carabinieri, 5 militari e 2 civili. Una missione di pace finita in tragedia. Un colpo durissimo inferto all’Italia. L’Amministrazione Comunale di Ceccano, affiancata dalle Autorità civili e militari, e dai tanti ragazzi delle scuole, era presente in piazza Berardi nonostante la pioggia battente. Un momento di raccoglimento tra i presenti ha caratterizzato la deposizione di una corona di alloro sulla stele commemorativa dei caduti di Nassirya. E’ seguito il discorso del sindaco Manuela Maliziola che ha ricordato l’importanza della commemorazione in onore dei caduti in quel tragico attentato in Iraq sia per esprimere vicinanza ai familiari delle vittime, sia al fine ricordare il loro sacrificio per l’alto valore della Pace, dell’Unità, della Democrazia profusi nella missione di Pace in Iraq: “Guai se si spegnessero i riflettori su questi nostri caduti, guai se si dimenticasse il loro sacrificio. Con quell’attentato del 12 Novembre è stata inferta una ferita nel cuore della nostra Nazione, ma ci ha fatto comprendere l’importanza di credere ed impegnarsi come Stato per difendere i valori di Armonia, Pace ed Unità.” Delle 19 vittime in quel tragico attentato, 12 erano carabinieri. Oggi in piazza Berardi erano presenti gli ufficiali dell’Arma in divisa. E’ stata data lettura della preghiera del carabiniere a testimonianza dell’impegno e del rischio che caratterizza chi decide di indossare una divisa e partire per Missioni di Pace all’estero. Missioni dalle quali spesso, come nel caso dei tragici fatti di Nassirya, non si fa ritorno. Presenti alla commemorazione di oggi in piazza Berardi anche i ragazzi della Banda Bartolini dell’istituto Comprensivo due Ceccano diretta dal maestro Adamo Bartolini. Sono stati loro ad esibirsi in concerto conferendo un tono solenne alla commemorazione.

12 novembre 2013 0

Le case confiscate a Formia al Clan dei Bardellino destinate alle famiglie disagiate della città

Di admin

La confisca dei beni al clan dei Bardellino a Formia avvenuta nel 2009 diventa pratica e la proprietá di cinque alloggi divisi su due strutture, passa al comune che ne fará abitazioni per famiglie di indigenti. Questa mattina la presa di possesso e contestuale inizio dei lavori per rendere la palazzina di via Unitá d‘Italia, e quella di via Anfiteatro, subito abitabile dai nuovi assegnatari. Lavori che in queste ore vengono svolti sotto il controllo di un massiccio spiegamento di carabinieri finanzieri e poliziotti per scongiurare qualsiasi problema di ordine pubblico. “I beni confiscati alla criminalitá organizzata rientrano in possesso della cittá e verranno messi in brevissimo tempo a disposizione dei piú deboli”. Lo ha detto il sindaco di Formia Sandro Bartolomeo.

12 novembre 2013 0

Protocollo d’intesa a Lanciano per la promozione della legalità, democrazia, cittadinanza attiva

Di admin

Domani, 13 novembre 2013, alle ore 12.00 presso la Sala degli Avvocati del Palazzo di Giustizia di Lanciano, sarà firmato il protocollo d’intesa per la promozione e la realizzazione di iniziative sull’educazione alla legalità, democrazia, cittadinanza attiva. Aderiranno il Tribunale di Lanciano, la Procura, il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Lanciano, la Provincia di Chieti, l’Ufficio Scolastico Regionale, i Comuni e gli Istituti Superiori di Lanciano, Atessa, Casoli e Villa Santa Maria. Nell’occasione i giornalisti presenti potranno porre domande su qualunque argomento di loro interesse relativo agli Uffici Giudiziari o, comunque di competenza dei rappresentanti delle Istituzioni intervenute.

12 novembre 2013 0

Rubano soldi dalla post-pay, professionista vittima di frode informatica. Denunciati due romani

Di redazionecassino1

Si impossessano dei dati telematici delle carte postepay intestate a persone sconosciute e utilizzano il denaro dei malcapitati per ricaricare i propri conti correnti Sisal – Match Point utilizzati per scommesse online. E’ la nuova “tendenza” in voga tra hacker e truffatori informatici meglio nota con il nome di “pishing”. A cadere nella trappola di questi “pirati informatici” è stato anche un libero professionista dell’ atessano che, alcuni giorni fa, nel corso di una transazione effettuata sul web, si è accorto che sulla sua carta postepay non vi era più disponibilità di denaro e che qualcuno gli aveva sottratto illecitamente la somma di 248 euro per effettuare scommesse su un sito specializzato nel settore. L’uomo, di 57 anni, si è quindi rivolto ai Carabinieri della Stazione di Scerni per sporgere denuncia nella speranza di poter rientrare in possesso del suo denaro. I militari dell’Arma, partendo dalle indicazioni fornite dalla vittima e grazie ai dati forniti dalla Sisal –  Match Point, sono riusciti ad identificare i titolari dei conti correnti sui quali era confluito il denaro sottratto illecitamente. Si tratta di un 53enne ed un 59enne, entrambi residenti a Roma, che sono stati denunciati in stato di libertà con le accuse di frode informatica e ricettazione in concorso.  

12 novembre 2013 0

Esce di strada e perde la vita, tragedia a Colli al Volturno

Di admin

Forse un guasto meccanico ai freni, il fatto sta che il camionista A. Rivetti di soli 41 anni ha perso la vita nel primo pomeriggio di ieri sulla statale 158 – Valle del Volturno. Rivetti originario di Caserta mentre stava trasportando con un camion Iveco mattoni in terracotta, improvvisamente ha perso il controllo dell’automezzo andando, in un primo momento a sbattere contro un guardrail e ribaltandosi su se stesso. il rovesciamento del mezzo pesante è stato fatale per l’autista che una volta sbalzato fuori dall’abitacolo lo ha schiacciato uccidendolo sul colpo. Indagano i carabinieri della locale stazione.