E’ morto Gerardo D’Ambrosio, coordinatore del pool di “Mani pulite” ed ex Procuratore capo di Milano

30 marzo 2014 0 Di redazionecassino1

E’ morto Gerardo D’Ambrosio uno dei protagonisti di ‘Mani Pulite’. Gerardo D’Ambrosio, ex procuratore capo di Milano ed ex senatore del Pd. L’ex magistrato aveva 83 anni ed era ammalato da tempo. Il decesso è avvenuto domenica al Policlinico del capoluogo lombardo.
D’Ambrosio era nato il 29 novembre 1930 a Santa Maria a Vico, nel Casertano. Il suo nome era diventato famoso con l’esplosione dello scandalo Tangentopoli, nel 1992. D’Ambrosio coordinava il pool di magistrati di ‘Mani Pulite’, quando alla guida della procura milanese c’era Francesco Saverio Borrelli. Con lui lavoravano pm divenuti il simbolo della pagina giudiziaria che cambiò l’Italia e segnò la fine della Prima Repubblica, come Antonio di Pietro e Gherardo Colombo. All’epoca aveva già problemi di salute: nel 1991 era stato sottoposto a un trapianto di cuore. Nel 1999, quando Borrelli fu nominato Procuratore Generale presso la Corte d’Appello di Milano, D’Ambrosio prese il suo posto come procuratore capo.