Consegnati i diplomi in “Tecnico della ristorazione” agli studenti del corso serale dell’Alberghiero

3 luglio 2014 0 Di redazionecassino1

È stata una giornata di festa all’Istituto Alberghiero di Cassino, quella che ha visto la consegna dei diplomi in “Tecnico dei servizi della ristorazione” ai diciassette studenti speciali che hanno frequentato il corso serale nello scorso anno scolastico. Studenti speciali, certo, perché il gruppo era formato da lavoratori, mamme e persino detenuti che hanno frequentato i corsi serali istituiti dall’Alberghiero di Cassino. Soddisfazione fra i diplomati, ma soprattutto per il Dirigente scolastico, prof. Imbriglio, nel consegnare gli attestati ai neo diplomati che ora attendono di inserirsi nel mondo del lavoro, in particolare nel settore della ristorazione. Hanno grandi aspettative alcuni di loro, che abbiamo avuto modo di ascoltare, ma pur sempre con i piedi per terra sapendo che il momento è difficile anche in questo settore nonostante abbia pur sempre un forte potenziale occupazionale. La particolarità del corso che i neo diplomati hanno frequentato per tutto l’anno scolastico 2013-14, oltre ad aver visto la partecipazione di un nutrito numero di studenti, ben diciassette, ha visto la partecipazione di alcuni detenuti del carcere di Cassino che potranno essere reinseriti nella società dopo aver sistemato le loro pendenze con la Giustizia. Una festa, quindi, non soltanto per la consegna degli attestati, ma soprattutto perché erano alcuni anni che il corso serale non riusciva a chiudere l’intero ciclo di studi con una quinta classe. Un successo per la scuola e per tutti gli “studenti speciali” che sono arrivati al termine del corso a coronamento di un anno pieno di sacrifici, ma anche con tante soddisfazioni: tornare a scuola è significato rimettersi in gioco, cercando nella propria passione per la cucina uno sbocco lavorativo e una nuova opportunità di riscatto ed inserimento sociale. Speriamo che le loro aspettative possano trovare presto un riscontro concreto, questo è l’augurio che si può fare ai nei diplomati!
F. Pensabene
Foto: A. Ceccon