Giorno: 8 agosto 2014

8 agosto 2014 0

“Parliamone Ancora”, il libro di Palma Lavecchia fa compagnia anche sotto l’ombrellone

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

È in corso presso lo stabilimento balneare di Gaeta “La Nave di Serapo”, la presentazione del libro di Palma Lavecchia “Parliamone Ancora”. Un romanzo pubblicato in autoproduzione che ha fatto discutere perchè affronta un argomento particolare, il contrasto tra figli e genitori che creano spaccature relazionali tali da mantenere distanti madri e figlie, ma anche padri e figli, per anni, rischiando che la morte renda quella spaccatura definitiva. Un argomento che appare pesante ma la bravura dell’autrice si è concretizzata proprio nel rendere la lettura estremamente piacevole. Nonna, madre e nipote, le protagoniste sono quasi tutte donne ma il romanzo è stato apprezzato particolarmente dagli uomini. Al fianco dell’autrice, nel leggere alcuni brani del libro, l’insegnante Lucia Maltempo, l’assessore provinciale di Latina Fulvia Frallicciardi e tra il pubblico anche il sindaco di Gaeta Cosimo Mitrano. La lettura scorre appassionando i presenti e dalle finestre la spiaggia di Serapo. Un romanzo che ha suscitato interesse anche in molte scuole alcune delle quali lo hanno scelto anche come testo di narrativa. Un lavoro che, quasi sottotraccia, porta l’invito a riconciliarsi prima che sia troppo tardi. Un conflitto che, più diffuso di quanto lo si immagini, sfocia in problemi anche con altre persone vicine. Er. Amedei

8 agosto 2014 0

Mensa e trasporto scolastico a Cassino, aperti i termini per le domande

Di admin

“Sono aperti i termini per la presentazione delle domande di accesso al servizio di refezione e traporto scolastico per l’anno 2014-2015.” A renderlo noto l’assessore all’istruzione del Comune di Cassino, Danilo Grossi, che ha voluto fornire le informazioni necessarie a quanti sono intenzionati a presentare presso gli uffici competenti apposita domanda per avere accesso ai servizi. “Per quanto concerne il servizio di refezione scolastica – ha sottolineato Grossi – le domande possono essere presentate dalle famiglie degli alunni che frequentano le scuole secondarie di primo grado, le scuole primarie e dell’infanzia site sul territorio comunale. Gli alunni con residenza anagrafica in altri Comuni ma frequentanti le scuole situate sul territorio comunale, possono beneficiare del servizio previo pagamento della quota di € 4.50 per pasto, come stabilito con deliberazione di G.C. n. 152/2012. Per usufruire del servizio i genitori, o gli esercenti la potestà genitoriale, dovranno presentare apposita domanda, da compilare sul modulo allegato direttamente all’ ufficio della società All Foods, concessionaria del servizio, posto all’interno della sede comunale, ingresso su via E. De Nicola n. 77. Per le tutte le informazioni inerenti le modalità di iscrizione e sull’esito delle domande, gli interessati dovranno rivolgersi ufficio della società All Foods, concessionaria del servizio, dal lunedì al venerdì dalle ore 10,00 alle ore 13,00 – tel. 0776/278006. Il costo del servizio è calcolato in base alle fasce di reddito stabilite dalla dichiarazione ISEE relativa all’anno 2013 che dovrà essere allegata alla domanda. Questo vale anche per il servizio di trasporto che viene erogato su accoglimento della domanda e con il regolare pagamento della tariffa secondo i termini e le modalità previste. Qualora non risultino in regola con il pagamento del servizio fruito per l’a. s. 2013/2014 i minori appartenenti allo stesso nucleo familiare non potranno accedere al servizio del trasporto scolastico per l’anno 2014/2015. L’iscrizione ha validità per l’anno scolastico 2014/2015. Al personale in servizio sullo scuolabus, si dovrà mostrare, ogni qual volta viene richiesto, l’abbonamento debitamente timbrato per ricevuta dell’avvenuto pagamento per il mese in corso. Gli alunni saranno ammessi ad usufruire del servizio trasporto scolastico, fino ad esaurimento dei posti disponibili sullo scuolabus. Anche in questo caso le domande devono essere presentate presso gli appositi uffici il prima possibile in modo che gli stessi abbiano modo, dato il nuovo assetto scolastico che si è venuto a creare in seguito allo spostamento di alcuni istituti in altra sede, di organizzare il servizio al meglio. Vogliamo proseguire quel percorso di miglioramento costante dei servizi al cittadino tenendo conto delle necessità odierne delle nostre famiglie. Per farlo non si può che avere una particolare attenzione verso i servizi dell’istruzione e la tutela dell’infanzia, nei quali c’è la volontà di percorrere la sfida del cambiamento e dell’innovazione come dimostrato in questi ultimi anni durante i quali tante sono state le iniziative messe in campo dall’Amministrazione per venire incontro alle esigenze dei nostri piccoli concittadini.”

8 agosto 2014 0

Sequestrati dalla polizia 130 chili di marijuana, arrestati tre corrieri a Frosinone

Di admin

Era il tardo pomeriggio di ieri quando due autovetture, una Smart ed una Ford Focus, vengono notate lungo l’autostrada A/1 da una pattuglia della Squadra Mobile di Terni che rientrava da Bari.

Agli occhi esperti degli agenti non sfugge la particolare andatura degli autisti, tipica di chi ha qualcosa da nascondere e decidono di seguirle mimetizzandosi nel flusso di veicoli che percorre la direttrice Napoli Roma particolarmente intenso a quell’ora del giorno.

Anomalo lo schema utilizzato per il viaggio con l’impiego di un’auto che faceva da apripista.

Arrivati nel territorio di Frosinone gli investigatori decidono di intervenire.

Fondamentale il contributo del personale della Squadra Mobile di Frosinone, esperto nell’intercettare lungo la tratta autostradale ingenti traffici di sostanze stupefacenti.

Pochi minuti sono bastati ai due dirigenti le Squadre Mobili per decidere il piano di intervento.

E’ stato fatto ricorso agli specialisti del traffico autostradale, ricorrendo alle già note capacità del personale Polstrada di Frosinone.

Entrano in campo tutte le pattuglie della Polizia di Stato che con grande abilità riescono a realizzare una manovra “a tappo“ per bloccare le due autovetture in transito garantendo l’incolumità di tutti gli altri utenti della strada.

Non sono serviti i tentativi delle due auto di svicolare: la Polizia di Stato repentinamente le blocca.

Si procede al controllo delle stesse ed al loro interno vengono recuperati 112 pacchi incellofanati contenenti marijuana per un totale di 130 chili, abilmente nascosti all’interno del bagagliaio, sul sedile posteriore e su quello anteriore, ricoperti con tavole di legno.

Gli occupanti delle auto, tre cittadini albanesi tutti trentenni, con precedenti per spaccio, sfruttamento della prostituzione e reati contro il patrimonio, due dei quali clandestini, sono stati tratti in arresto.

La sostanza stupefacente che se immessa sul mercato avrebbe garantito un guadagno di oltre 1 milione e 300 mila euro è stata sosttoposta a sequestro.

8 agosto 2014 1

Ironia, delicatezza ed i ritmi blues e swing dei ‘classici’ della melodia napoletana con Renzo Arbore e l’Orchestra Italiana al “Baden Powell”

Di redazionecassino1

Con ironia e delicatezza, Renzo Arbore sa come scatenare il suo pubblico. Lo ha fatto nel mondo con l’Orchestra Italiana, in tv ed ovunque abbia portato il suo show. Ieri sera, al parco “Baden Powell di via Verdi, ha dato prova di un talento ineguagliabile che ha trascinato il pubblico di Cassino accorso all’area dell’ex campo boario in ogni ordine di posti. La sua esibizione è stata un tripudio generale, tra applausi e standing ovation e finale a ritmo di “Cacao Meravigliao”, “Il materasso”, “Luna rossa”, “Tanto pe’ cantà” da lui solo “mimata” e cantata da tutto il pubblico perché: “Ie nun c’hà faccio chiù…”. Il concerto è iniziato con il ricordo e l’omaggio ad un grande artista della musica napoletana, Roberto Murolo, con “Reginella”, ed ispirato ai grandi maestri della scuola napoletana, come Renato Carosone, con una sintesi del loro repertorio sentimentale e umoristico. Partito dal modello un po’ naif delle orchestre napoletane, quelle dei primi del ’900, dove le voci ricche di pathos dei cantanti si sposavano con i ritmi coinvolgenti delle strade di Napoli, Arbore si diverte a sperimentare originali contaminazioni con alcune sonorità e ritmi: rock, blues, country, reggae, sudamericani. Una grande orchestra con musicisti fra i più importanti nel panorama italiano. Lo show di Renzo Arbore, di ieri, non è stato solo musica, ma anche brandelli di racconti raccolti in giro, ma soprattutto del suo amico Luciano De Crescenzo, a cui si è ispirato, considerando anche la “propria età che avanza”, per dar vita a quella che lui stesso ha definito un’associazione particolare, “Amnesy International”. Suggestivi i ricordi anche degli altri grandi del panorama musicale partenopeo, come Totò, con “ Mala femmina”, da Renzo magistralmente interpretata, ed italiano come il suo conterraneo pugliese, Domenico Modugno, con una versione swing di “Piove, piove”. La sua musica mista di blues, jazz e swing ha visto lo showman in piena simbiosi con il pubblico di Cassino che ha cantato con lui tutti i brani del suo repertorio, compresi quelli rielaborati in chiave swing di Natalino Otto e Renato Carosone. Tre ore circa di musica per tutti i gusti e uno spettacolo coinvolgente non solo per i ritmi musicali ma anche per le gag con i componenti dell’ Orchestra e le voci calde, potenti dei quindici talentuosi musicisti: “…all stars”, come lui ama definirli, tra cui spiccano l’appassionato canto di Gianni Conte, la seducente voce di Barbara Buonaiuto, quella ironica di Mariano Caiano e i virtuosismi vocali e ritmici di Giovanni Imparato. E poi ancora: la direzione orchestrale e il pianoforte di Massimo Volpe, le chitarre di Michele Montefusco, Paolo Termini e Nicola Cantatore, la fisarmonica di Claudio Catalli, le percussioni di Peppe Sannino, la batteria di Roberto Ciscognetti, il basso di Massimo Cecchetti e, dulcis in fundo, gli struggenti e festosi mandolini di Nunzio Reina,Gennar Petrone e Salvatore Esposito. Il sound del sud, dopo Pino Daniele, ancora una volta protagonista sul palco di Verdevento, Renzo Arbore, ieri sera, ha sicuramente confermato, a ragione, il riconoscimento di autentico “ambasciatore” della musica e della cultura “italiana” nel mondo. F. Pensabene Foto: redazione Il Punto a Mezzogiorno

8 agosto 2014 0

Riapre domani la strada provinciale Roccasecca-Castrocielo

Di admin

Sono ormai conclusi i lavori di sistemazione della frana che ha interessato la strada provinciale Roccasecca-Castrocielo, in prossimità del Palazzo comunale di Roccasecca e che hanno costretto la Provincia a chiudere l’arteria al traffico di pedoni e veicoli. Oltre alla messa in sicurezza dell’intera area, altri interventi hanno consentito la bonifica della frana, la regimentazione delle acque reflue, il ripristino di marciapiedi laterali e il posizionamento di una caratteristica ringhiera sul lato della strada che guarda a valle. Domani mattina, sabato, dopo che saranno terminati gli ultimi aggiustamenti, la strada verrà riaperta e dunque più semplice e scorrevole sarà la circolazione in entrata e in uscita dal centro cittadino. Ad inaugurare la riapertura della strada, a partire dalle ore 11,30, sarà presente il Commissario straordinario della Provincia di Frosinone Giuseppe Patrizi, insieme al sindaco di Roccasecca Giovanni Giorgio e all’intera amministrazione comunale. Per constatare lo stato di conclusione dei lavori e la prossima riconsegna dell’arteria, si è recato sul posto il sindaco di Roccasecca Giovanni Giorgio. “Sono ormai ultimati i lavori di sistemazione della strada provinciale Roccasecca-Castrocielo – ha dichiarato il sindaco – lavori che hanno non solo messo in sicurezza l’importante via di collegamento, ma hanno riqualificato e abbellito l’intera area di ingresso al paese, proprio in corrispondenza del palazzo comunale” “Domani mattina, sabato, la strada verrà riaperta – ha continuato Giorgio – e dunque più semplice e scorrevole sarà la circolazione in entrata e in uscita dal centro cittadino” “Colgo l’occasione di questo mio sopralluogo e la fine dei lavori – ha concluso il sindaco – per ringraziare il Commissario straordinario della Provincia di Frosinone Giuseppe Patrizi che si è impegnato e attivato per la risoluzione di un problema che andava avanti da diverso tempo e che domani accoglieremo a Roccasecca per la cerimonia di riconsegna della strada. A differenza di precedenti governi provinciali che non avevano rivolto la dovuta attenzione al problema o di qualcuno che invece ha solamente manifestato interessi a parole, alimentando inutili promesse poi sempre rimaste sulla carta e sulla carta defunte, Patrizi ha affrontato la vicenda con serietà e ha risolto la questione”. Con la riapertura della strada il mercato settimane del mercoledì, già dalla prossima settimana, tornerà alla sua abituale organizzazione logistica.

8 agosto 2014 0

Mary Pace in un film di spionaggio

Di admin

Gli italiani tutti hanno certamente imparato a conoscere la più famosa ed affascinante “007” nazionale. Il suo nome è Pace. Mary Pace. Scrittrice e giornalista, nonché esperta di armi, tattica e strategia militare, è autrice di numerosi libri, aventi come tema non solo, ovviamente, l’intricato mondo dello spionaggio, ma anche fatti storici, drammatici, che hanno sconvolto la nostra terra.

Tuttavia, Mary Pace è salita agli onori della cronaca per via della vicenda legata al tristemente noto Osama Bin Laden. Infatti, grazie a varie interviste, tra cui quella al programma “Le Iene”, si è saputo che la Pace ha citato in giudizio il Ministero dell’Interno italiano, nonché il Dipartimento di Stato U.S.A., chiedendo come risarcimento la corresponsione di una somma di 25 milioni di dollari, pari alla “taglia” che il Governo statunitense aveva promesso di pagare a chi avesse fornito informazioni utili alla cattura del famoso sceicco del terrore. Mary Pace aveva comunicato l’esatta ubicazione di quest’ultimo prima alla D.I.G.O.S. di Frosinone ed in seguito alla C.I.A. La causa è tuttora in corso avanti il Tribunale di Roma. Proprio in tali circostanze, Mary Pace si è vista costretta a svelare il suo decennale passato come agente operativo, ad alti livelli, nell’intelligence.

Tale vicenda non è sfuggita all’attenzione di un noto produttore romano, il quale ha deciso di realizzare un film di spionaggio, nel quale ripercorrere tutta la vita proprio di Mary Pace. Pare che la sceneggiatura del film sia già in fase avanzata. Il relativo titolo non è ancora stato deciso, mentre le riprese sono previste entro settembre. La pellicola dovrebbe, invece, essere pronta per la prossima primavera. Mary Pace sarà interpretata da un’attrice americana. Sulla trama del film, che sarà girato tra Roma e Sgurgola, luogo natale di Mary Pace, la scrittrice è piuttosto abbottonata. Dice solamente: “Sarà un film che riserverà molte sorprese.”

Visti i presupposti, sicuramente ci sono tutti gli ingredienti perché il film sia di sicuro successo. E, di certo, nulla da invidiare alle ben note produzioni hollywoodiane.

Quindi, non ci resta che attendere e rivolgere il nostro più caloroso “in bocca al lupo” a Mary Pace!

Domenico Tortolano

8 agosto 2014 0

Frosinone potenzia il wi-fi gratuito in città

Di admin

Dopo le felicissime esperienze della sperimentazione dei mesi scorsi, l’Amministrazione Ottaviani, su proposta dell’assessore alle finanze Riccardo Mastrangeli, ha reso definitivo il servizio di wifi pubblico gratuito ed ha anche aumentato le zone di copertura. Nella società odierna, infatti, l’accesso ad Internet rappresenta sempre di più uno strumento fondamentale per la vita quotidiana per informarsi, conoscere, comunicare con tutto il mondo, nonché per svolgere al meglio e in tempi più rapidi attività sociali, professionali e commerciali.

La Giunta Ottaviani, da più di un anno, ha, quindi, inteso promuovere il progetto per diffondere la conoscenza e l’uso delle nuove tecnologie e per fornire nuovi strumenti per lo studio, l’accesso ai servizi e di supporto al mondo del lavoro.

Ora, alla luce degli ottimi successi ottenuti in ordine all’uso del servizio e all’altissimo gradimento da parte dei cittadini è stata allargata la mappa delle aree di accesso pubblico, che copre sia il centro storico, sia i quartieri della parte bassa di Frosinone:

ü Corso della Repubblica (ex ufficio Col, biblioteca comunale “Turriziani”, palazzo comunale dov’è ubicata la sede del sindaco);

ü Villa comunale (sala conferenze, parco);

ü Sacro Cuore(uffici comunali di via Adige);

ü Madonna della Neve (sede della delegazione);

ü Quartiere Cavoni (scuola primaria);

ü via Mascagni (sede della delegazione Scalo);

ü piazzale Kambo (area antistante la stazione ferroviaria e giardini limitrofi);

ü area centrale di via Aldo Moro;

ü piazza Berlinguer (parcheggio a valle dell’ascensore inclinato);

ü piazzale Vittorio Veneto.

“L’istituzione del servizio wifi pubblico e gratuito rappresenta un ulteriore segnale di sensibilità dimostrato dalla Giunta Ottaviani nei confronti delle esigenze della cittadinanza” ha commentato l’assessore Riccardo Mastrangeli.

“Si tratta di un servizio essenziale soprattutto per i giovani – ha continuato l’assessore Mastrangeli – che sono i principali fruitori e frequentatori della rete, ma può essere utilizzato anche dagli operatori economici e commerciali. Riteniamo che è attraverso scelte come queste che si possa misurare anche il grado di sviluppo e modernità di una comunità. Poter utilizzare una connessione ad Internet gratuitamente nelle propria città rappresenta un grande servizio a tutta la comunità che può usufruirne sia per lavoro, sia per svago”.

“I risultati sono andati ogni più rosea aspettativa, considerato l’altissimo gradimento riscontrato nella cittadinanza. Ora stiamo lavorando per individuare nuove zone da aggiungere alle attuali per dare la possibilità a quanti più cittadini di poter utilizzare questo strumento ormai indispensabile per essere al passo con i tempi”.

Accedere alla rete è semplicissimo: è sufficiente avviare il Wifi del proprio terminale (notebook, tablet o smartphone) fino a rilevare la rete wifi. Una volta agganciata la rete si aprirà la pagina di registrazione/login, e, una volta registrati si riceverà un messaggio con le credenziali di accesso. Tutte le informazioni sono, comunque, disponibili sul sito istituzionale del Comune di Frosinone.

8 agosto 2014 0

Denunciati dai Carabinieri 3 falsi ciechi nell’hinterland isernino

Di admin

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Isernia hanno smascherato nella provincia pentra tre falsi ciechi che, nel tempo, hanno indebitamente intascato dall’INPS 100.000 euro. I tre sono stati filmati mentre guidavano la macchina, leggevano, passeggiavano per strada e raccoglievano frutti di bosco. Ufficialmente erano affetti da cecità e riscuotevano dall’INPS la pensione di invalidità e l’indennità di accompagnamento. Incredibilmente però sono stati ripresi mentre guidavano la macchina, leggevano e passeggiavano per strada senza aiuto. Erano quindi, semplicemente, tre truffatori: due uomini di 76 e 68 anni e una donna di 51 anni, tutti residenti nell’hinterland isernino. Una volta smascherati, sono stati denunciati per truffa aggravata e continuata ai danni dello Stato. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Isernia hanno iniziato le indagini a seguito di un normale controllo alla circolazione stradale durante il quale uno dei tre era stato fermato a bordo della sua auto decappottabile. I militari, in quell’occasione, avevano infatti notato il particolare nervosismo dell’uomo. Da lì, sotto la direzione della Procura della Repubblica di Isernia coordinata dal Procuratore Dott. Paolo Albano, sono scaturite ulteriori attività investigative, estese poi agli altri soggetti, culminate con l’avviso di conclusione delle indagini preliminari e l’acquisizione di decine di documenti e certificazioni presso l’ASREM e l’INPS del capoluogo pentro. I militari, nello specifico, hanno verificato gli spostamenti dei tre, riprendendoli e fotografandoli mentre svolgevano le loro attività quotidiane. E così si è scoperto che uno dei due uomini guidava la propria autovettura sportiva mentre l’altro lamentava ai militari, fintisi promotori di una nota paytv, il fatto che la zona ove risiede, non avendo una sufficiente copertura di segnale, gli impediva, in alcune giornate, di seguire gli eventi sportivi di suo interesse. La donna è stata poi avvistata mentre ritornava con in mano una cesta piena di more e lamponi raccolti precedentemente nei boschi vicini alla propria abitazione. L’indagine, durata circa sei mesi, ha consentito di accertare che i tre, in questi anni, hanno indebitamente percepito dall’INPS, complessivamente, più di 100.000 euro.

8 agosto 2014 0

Cantieri navali, controlli congiunti della Capitaneria di porto Gaeta e Polizia Provinciale Latina

Di admin

“Proseguono le indagini da parte della Capitaneria di porto di Gaeta e della Polizia Provinciale di Latina nell’ambito della delega della Procura della Repubblica di Cassino per accertare eventuali fonti di inquinamento del Golfo.

L’attività investigativa posta in essere ha interessato nelle passate settimane le strutture cantieristiche navali, ricadenti nell’area territoriale dei Comuni di Gaeta e Formia. I militari della Guardia Costiera e gli agenti della Provinciale si sono concentrati questa volta sull’individuazione di eventuali scarichi di reflui inquinanti nonché sulla corretta gestione dei rifiuti speciali prodotti dalle lavorazioni dei cantieri navali. In base a quanto riscontrato dai sopralluoghi effettuati, su 13 cantieri navali operanti sul territorio sono emersi diversi profili che hanno richiesto approfondimenti più dettagliati. Un primo screening ha riguardato lo smaltimento sia delle acque meteoriche di prima pioggia che di quelle relative alle lavorazioni industriali che, secondo le norme in materia ambientale, devono essere immesse all’interno di impianti di trattamento prima dell’immissione in mare. Diverse strutture, pur in presenza dei previsti impianti, in qualche caso non in funzione al momento dei sopralluoghi, sono risultate prive dei necessari provvedimenti amministrativi di autorizzazione allo scarico in mare. In alcuni casi è stata accertato anche lo scarico diretto, non autorizzato, nella pubblica fognatura di reflui provenienti da lavorazioni industriali. Particolare attenzione è stata prestata alle modalità di trattamento, e quindi alle fasi di stoccaggio e smaltimento, dei rifiuti speciali prodotti nei siti industriali. In qualche caso è stato riscontrato lo sversamento, in modo incontrollato, di rifiuti pericolosi e non, riconducibili ad attività di lavorazione cantieristica, direttamente sul nudo terreno.

Tali modalità, non conformi alle procedure di smaltimento previste dalla vigente normativa ambientale e portate avanti senza le dovute cautele, si sono rivelate fonti di potenziale inquinamento del mare.

L’attività condotta dalla Guardia Costiera e dalla alla Polizia Provinciale su delega del Procuratore della Repubblica di Cassino, dott. Mario Mercone, è volta ad individuare tutti i potenziali fattori di inquinamento destinati a danneggiare la salute umana e l’ecosistema. In questo quadro il monitoraggio delle attività cantieristiche segue quello delle strutture sanitarie e delle relative modalità di gestione e smaltimento dei rifiuti. “

8 agosto 2014 0

Rallentamenti per incidente sull’Appia tra Pontinia e Sabaudia

Di admin

L’Anas comunica che sulla strada statale 7 “Appia” il traffico è rallentato a causa di un incidente al km 84, tra il bivio per Pontinia e il bivio per Sabaudia, in entrambe le direzioni, in provincia di Latina.

La strada è rimasta chiusa per alcuni minuti a seguito dello scontro.

Il personale dell’Anas è presente sul posto per ripristinare la circolazione il prima possibile.

L’Anas raccomanda agli automobilisti prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web http://www.stradeanas.it/traffico oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”.

Gli utenti hanno poi a disposizione la web tv www.stradeanas.tv e il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.