Giorno: 28 agosto 2014

28 agosto 2014 0

In fila al supermercato ruba un portafogli a Cassino, denunciata pensionata

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Stamattina a Cassino i carabinieri hanno denunciato per furto una 70enne del luogo. La signora si è appropriata di un portafoglio contenente circa cento euro e i documenti personali, che un’altra cliente aveva poggiato sul banco cassa mentre provvedeva al pagamento della spessa presso un noto centro commerciale del posto. Dalla visione delle immagini registrate del circuito interno del supermercato, i carabinieri hanno notato la scaltrezza della donna, che visto il portafoglio, con azione fulminea se ne era impossessata nascondendolo all’interno dei pantaloni indossati. La pensionata veniva riconosciuta da altro personale della Compagnia Carabinieri attraverso le immagini acquisite. Invitata a presentarsi presso gli Uffici della Stazione, ammetteva le responsabilità dichiarando di essere disposta a risarcire la vittima

28 agosto 2014 0

Travolto da un’auto a Cassino, ciclista di 13 anni in gravi condizioni

Di admin

E’ stato investito da un’auto mentre era in sella ad una bicicletta rossa. E’ accaduto oggi alle 13 circa a Cassino in via San Pasquale. Il ciclista è un giovanissimo del posto, un ragazzino di 13 anni le cui condizioni sarebbero molto gravi. Ad investirlo è stata una Fiat Punto il cui conducente si è fermato e ha chiesto aiuto. Sul posto sono arrivati gli operatori del 118 e i vigili urbani di Cassino. Il ferito è stato prima trasportato in ospedale dove i medici gli hanno prestato i primi soccorsi e poi trasferito in elicottero al Bambino Gesù di Roma dove resta ricoverato in prognosi riservata. Er. Amedei Foto Alberto Ceccon

28 agosto 2014 0

Container di rifiuti in fiamme nella stazione ferroviaria di Frosinone, tre squadre di vigili al lavoro

Di admin

Due container che trasportano immondizia appartenenti ad un convoglio in transito nella stazione ferroviaria di Frosinone sono in fiamme. Il convoglio diretto al Brennero, proveniente da Marcianise, è stato fermato per permettere a tre squadre di vigili del fuoco di spegnere il rogo anche con l’ausilio di una cisterna da 25 mila litri giunta in loro supporto. Il convoglio è stato fermato sul quarto binario e la polizia ferroviaria ha provveduto a mettere in sicurezza l’area allontanando i viaggiatori dal luogo dell’incendio. Er. Am.

28 agosto 2014 0

Gasolio di contrabbando, la polstrada di Cassino ne sequestra altri 26mila litri

Di admin

Nel corso dei controlli effettuati dalla Polizia Stradale di Frosinone che, dopo i sequestri effettuati nei giorni scorsi per trasporto illegale di gasolio in ambito autostradale, rivolgono particolare attenzione al transito di TIR provenienti dall’estero, nel pomeriggio di ieri una pattuglia della Sottosezione Polizia Stradale di Cassino, procedeva al fermo di un autoarticolato con targa polacca che viaggiava con modalità del tutto analoghe a quelle riscontrate nei precedenti episodi nei pressi dell’omonimo casello dell’A1 di Cassino . Dall’esame del documento di viaggio (CMR) esibito dal conducente F.M. di anni 40 circa, di nazionalità polacca è emerso che il mittente del carico era una società avente sede a Berlino, mentre il luogo di consegna risultava essere una ditta con sede in Carpi (MO). Durante l’accurata fase del controllo gli agenti della Polizia Stradale insospettiti dalla “stranezza” che la destinazione era stat già superata di ben oltre 500 Km, procedevano all’ispezione del carico e si trovavano nuovamente di fronte una cabina piena di autobotti con all’interno un liquido oleoso emanante un forte odore di gasolio, per un totale di circa 26.000 litri. L’indeterminatezza degli elementi previsti dalla legge in ordine alla precisa indicazione di tutti i soggetti interessati dalla filiera della spedizione, e le modalità di trasporto del prodotto immagazzinato in un autoarticolato, inducevano a ritenere che il prodotto petrolifero contenuto in 26 taniche in plastica a forma di cubo avente la capacità di circa 1.000 litri cadauna fosse di illecita provenienza. Anche in questo caso sono stati prelevati diversi campioni sottoposti ad apposite analisi tecniche, all’esito delle quali è emerso che la sostanza trasportata evidenziava parametri chimico-fisici assimilabili a quelli tipici del gasolio per autotrazione. Nel corso delle verifiche si è, inoltre, riscontrato che il liquido trasportato era stato alterato attraverso un additivo oleoso che ne ha trasformato alcuni valori, variandone la composizione chimica; tale ingegnosa e sofisticata adulterazione è stata verosimilmente realizzata allo scopo di modificare le caratteristiche del prodotto per sottrarlo in tal modo all’imposizione fiscale ed eludere il versamento delle accise per un valore stimato in circa 16.000 euro. A conclusione degli accertamenti, gli agenti della Polstrada hanno denunciato alla competente A.G. in stato di libertà l’autista, sanzionandolo ai sensi del C.D.S. per la violazione della normativa sul trasporto delle merci pericolose (ADR), nonché la sospensione della patente di guida e della carta di circolazione, sequestrato il carico di 26.000 litri di gasolio di contrabbando e determinato il fermo amministrativo dell’autoarticolato.

28 agosto 2014 0

Cassino città a vocazione turistica? Se i presupposti sono la sporcizia e il degrado…

Di redazionecassino1

Cassino città a vocazione turistica? Forse. Ma se le premesse sono quelle del degrado e della sporcizia nei luoghi in cui i turisti dovrebbero passare ed ammirare i tesori della città, allora siamo molto lontani dall’obiettivo. Ci si riferisce, in particolare, alla zona del Teatro Romano dove per tutta l’estate si sono svolte gli spettacoli di “CassinoArte 2014”. In questi giorni si sta svolgendo la rassegna di cinema “Notti di Cinema”, con la proiezione di film importanti come “Rush”, “La grande bellezza”, premiato con l’Oscar, e molti altri. Cinque serate di grande cinema all’aperto nella splendida cornice del Teatro Romano. Il problema, purtroppo, è rappresentato dalle condizioni in cui viene lasciato l’area adibita a parcheggio dinanzi a questo importante sito archeologico. Cumuli di rifiuti in terra, contenitori carrellati, tra cui anche uno per i rifiuti organici, stracolmi, sacchi i immondizia sparsi un po’ ovunque. Ora, pensare che nelle ore notturne tutta questa schifezza non dia nell’occhio, è già un’utopia, ma che poi non si veda di giorno è davvero ignobile. Gli interrogativi su una situazione del genere nascono spontanei e non si contano. Quello più importante è senz’altro: chi deve controllare il lavoro di pulizia della città da parte della De vizia? E soprattutto è pensabile tenere una zona di pregio, come quella del Teatro Romano, in quelle condizioni? Se i presupposti, quindi, per rendere Cassino una città turistica sono questi, allora caro assessore all’ambiente Consales, qualcosa nel sistema dei controlli della ditta appaltatrice della raccolta dei rifiuti è da rivedere! F. PENSABENE FOTO: REDAZIONE IL PUNTO A MEZZOGIORNO