Efficientamento energetco: via alla fase operativa per le scuole di via D’Annunzio

19 settembre 2014 0 Di redazionecassino1

“Questa mattina i tecnici della Regione hanno fatto il sopralluogo presso la scuola D’Annunzio, aprendo di fatto la fase operativa dei lavori rientranti nel finanziamento regionale che il Comune di Cassino ha ottenuto per l’efficientamento energetico degli edifici pubblici.” A dichiararlo il sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, a margine del sopralluogo effettuato per fare il punto della situazione sui lavori da realizzare all’interno della scuola D’Annunzio. “Dopo averi ricevuto il finanziamento – ha sottolineato il sindaco – ora siamo entrati nella fase operativa con interventi che contribuiranno a migliorare la qualità ambientale della nostra città oltre che ridurre i costi di gestione per quanto concerne i consumi energetici degli edifici pubblici.” È stato l’assessore Riccardo Consales, con delega agli edifici scolastici, ad entrare nei dettagli del progetto che interesserà il plesso di via D’Annunzio. “Il costo complessivo dell’investimento che riguarda le scuole ‘Centrali’ – ha sottolineato Consales – è di oltre 250 mila euro, di cui 30 mila euro per l’installazione di pannelli fotovoltaici sul tetto della scuola, 53 mila per interventi di efficientamento impiantistico con l’ammodernamento del sistema di riscaldamento, garantendo un notevole risparmio nel consumo e 180 mila euro per interventi sulle superfici trasparenti che prevedono principalmente la riqualificazione degli ambienti con l’installazione di infissi e serramenti termici per ridurre la dispersione energetica. Un altro risultato importante per l’Amministrazione che rappresenta un ulteriore passo compiuto sul percorso di una città sempre più ecosostenibile. Migliorare la qualità della vita è sicuramente il modo più efficiente per realizzare una buona politica e la Regione Lazio scegliendo questa strada ha voluto investire importanti risorse sulla manutenzione degli edifici scolastici e sull’efficientamento energetico degli immobili comunali. La nostra Amministrazione continuerà a lavorare sodo per cogliere queste importanti occasioni che rappresentano la soluzione più idonea per migliorare sia la qualità ambientale che la sicurezza degli edifici scolastici della città.”