Giorno: 26 maggio 2015

26 maggio 2015 0

Dalla Ciociaria alla Campania per sesso e soldi, prima consuma rapporto con prostituta e poi la rapina

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Da Roccasecca a Mondragone (Ce) alla ricerca dei servigi di una prostituta e poi per rapinarla. Per questo F. C. 61 anni residente a Roccasecca, è stato arrestato dai carabinieri di Mondragone per rapina aggravata. L’uomo picchiando la 45 enne bulgara, oggi pomeriggio pare dopo aver contrattato e consumato un rapporto sessuale, minacciandola di farle altro male, le ha sottratto circa 130 euro. Fermato dai militari dopo l’allarme lanciato dalla donna, è stato tratto in arresto mentre i soldi sono stati restituiti alla vittima.

26 maggio 2015 0

Il comandante regionale del CFS Monaco in visita al comando provinciale di Frosinone

Di admin

Questa mattina negli uffici del Comando Provinciale del Corpo Forestale dello Stato di Frosinone, alla presenza di tutto il personale, ha avuto luogo la visita congiunta del Comandante Regionale del CFS per il Lazio, Dirigente Superiore Donato MONACO e del Prefetto di Frosinone Emilia ZARRILLI.

All’incontro ha presenziato anche la Senatrice Maria SPILABOTTE.

Le Autorità, ricevute dal Vice Questore Aggiunto Forestale Antonio CAVAIOLI insieme al personale direttivo del Comando, hanno voluto rivolgere un saluto a tutto i forestali operanti in provincia.

La visita ha sottolineato l’importanza dell’operato degli uomini e delle donne del CFS in questa provincia nel contrasto agli eco reati e ribadito il loro contributo nel collaborare con le altre forze di polizia nel garantire l’ordine e la sicurezza pubblica.

Una particolare attenzione è stata poi dedicata ai preparativi della prossima campagna estiva antincendio che nella provincia di Frosinone, per la sua vulnerabilità, si preannuncia molto impegnativa.

26 maggio 2015 0

Disperato appello per salvare due terzi dell’organico di Extra Tv

Di admin

“Torna a serio rischio il futuro di ExtraTv”. Lo scrive in una nota stampa Tiziana Cardarelli delegato provinciale di Stampa Romana che lancia l’allarme sul mantenimento dei livelli occupazionali nell’azienda televisiva. “Il prossimo 31 maggio scade la Cassa Integrazione in deroga concessa dalla Regione Lazio nello scorso mese di ottobre grazie al decisivo intervento del Prefetto di Frosinone, la Dott.ssa Emilia Zarrilli, ed i lavoratori dell’emittente stanno per andare incontro alla fine certa della loro esperienza professionale se in questo periodo non interverranno fatti nuovi.

Allo scadere dell’attuale periodo di Cig in deroga la proprietà di ExtraTv, infatti, ha confermato la volontà di procedere al licenziamento collettivo di 12 dei 18 dipendenti complessivi della televisione; 12 professionalità, 12 persone che dall’agosto 2008, data di partenza della tv, si sono spese con tutte le loro energie ed anche oltre per assicurare una voce originale e puntuale dell’informazione giornalistica a Frosinone.

Sostenuta dall’Associazione Stampa Romana, con il suo segretario Lazzaro Pappagallo, dal delegato provinciale di Frosinone di Stampa Romana, Tiziana Cardarelli e dalla Slc-Cgil, nella persona di Giuseppe Di Pede, l’Assemblea dei lavoratori di ExtraTv vuole anche sottolineare la situazione paradossale della vicenda: proprio nei giorni in cui a Frosinone si vive la più che giustificata euforia per la storica promozione in Serie A del Frosinone Calcio. Di contro la tv che in 6 degli ultimi 7 anni, compreso quest’ultimo trionfale, è stata l’emittente ufficiale della società gialloblù sta rischiando di non poter sfruttare le enormi opportunità che l’approdo nella massima serie calcistica potranno comportare per le attività commerciali e produttive del capoluogo ciociaro e del territorio limitrofo. Opportunità che potrebbero essere utilizzate in primis da un’emittente che in questi anni si è sempre distinta per la professionalità e l’affetto con cui ha seguito la “sua” squadra di calcio.

L’Assemblea dei lavoratori di ExtraTv, pertanto, chiede con forza alle istituzioni locali e ad imprenditori di salvaguardare il patrimonio professionale che ExtraTv sarebbe ancora in grado di esprimere.

La proprietà, peraltro, si è detta disponibile ad intavolare eventuali trattative anche per la cessione della tv.

A chi è in grado di farlo l’assemblea chiede aiuto, ricordando che il tempo stringe”.

26 maggio 2015 0

Il Lazio la regione con più fumatori, Fardelli: “La prevenzione inizia dalle scuole”

Di admin

Il Lazio è la regione con il numero più alto di fumatori, con il 23,6% della popolazione rispetto ad una media nazionale del 20,9%. “Un dato inquietante. La prevenzione deve partire dall’età scolare”. Lo afferma il consigliere regionale Marino Fardelli che plaude all’iniziativa del Consiglio regionale del Lazio che ha avviato un bando per la concessione di contributi economici a sostegno di progetti sui temi della lotta al tabagismo e sui danni provocati dal fumo da attuare nelle scuole secondarie di primo e di secondo grado del territorio regionale. “E’ necessaria un’azione specifica da svolgersi tempestivamente già nell’età scolare dato che è stato registrato un aumento dell’abitudine al fumo tra i giovani e i giovanissimi già a partire dall’età di dodici – tredici anni – afferma l’on.le Fardelli – Inoltre, dalla letteratura internazionale emerge che se le persone non iniziano a fumare durante l’adolescenza, hanno una bassa probabilità di diventare un fumatore regolare in età adulta e che esiste una forte correlazione tra l’età di iniziazione al fumo e la probabilità di diventare un forte fumatore regolare. Ecco perché si deve intervenire tempestivamente cercando di ritardare l’iniziazione al fumo tra i giovanissimi ed il passaggio dalla sperimentazione alla fase abituale”. Sono recenti i dati dall’Aiom, l’Associazione italiana di oncologia medica che, oltre a comunicare che il tumore al polmone colpisce 4.350 persone nel Lazio, ricorda che 8 italiani su 10 non sanno ad esempio che il fumo passivo provoca la malattia e che il 71% fuma regolarmente in luoghi chiusi alla presenza di bambini. “L’informazione deve iniziare dall’età scolare – afferma l’on.le Fardelli – Il bando del Consiglio regionale coinvolgerà tutte le scuole del Lazio che parteciperanno a questo progetto. Auspico la massima adesione perché la lotta al tabagismo verso la quale anche l’Assessore alle Politiche Sociali Rita Visini ha dimostrato una particolare attenzione, inizia proprio dalla prevenzione a partire dai giovanissimi” ha concluso il consigliere regionale Marino Fardelli, capogruppo LB Obiettivo Lazio per Zingaretti.

26 maggio 2015 0

Con un’ascia minaccia la compagna divenuta madre da 20 giorni. Denunciato 32enne di Cassino

Di admin

Quasi un film dell’orrore quello di ieri pomeriggio in un appartamento del centro di Cassino. Un uomo di 32 anni, armato di ascia, si è scagliato contro la propria compagna, divenuta madre da non più di 20 giorni al grido “Ti faccio a pezzi”. Le urla e la vista dell’ascia, ha consigliato ai vicini di lanciare l’allarme e hanno chiamato la polizia del commissariato di Cassino diretta dal vice questore Cristina Rapetti. Intuendo che di lì a poco sarebbero arrivati gli agenti, l’uomo ha desistito dal suo intento allontanandosi a bordo della propria auto, portando con se anche l’ascia. I poliziotti hanno prima tranquillizzato la donna, poi hanno cercato il 32enne trovandolo in una via periferica di Cassino ancora fuori di se. Ricondotto alla ragione, è stato disarmato e denunciato per minaccia aggravata e porto abusivo di armi o oggetti atti ad offendere. Er. Amedei

26 maggio 2015 0

La madonna di Canneto a San Pasquale – LE FOTO

Di admin

La madonna di Canneto per la prima volta saluta il quartiere di San Pasquale a Cassino. Grande festa nel quartiere per la peregrinatio che è stata fortemente voluta dai residenti e dai comitati e resa possibile dalla disponibilità di mons. Antonio Colella. Ieri sera la madonna nera è uscita dalla chiesa madre di Cassino e in processione ha raggiunto la piazza di San Pasquale per poi andare nella chiesa di San Giovanni. Per il quartiere di San Pasquale è stato un momento di grande commozione che ha rappresentato molto per i residenti uniti dalla profonda devozione per la madonna di Canneto. Ant.Nard. Foto di Bruno Della Corte

26 maggio 2015 0

Una strada in città per ricordare Marianna, la cassinate ispiratrice del bello

Di admin

Passa per una proposta di intitolazione di una strada, piazza o altro luogo pubblico, ufficializzata stamattina all’ufficio protocollo di Cassino, la nuova iniziativa di Edoardo Grossi. L’attivista della Cittá Martire è impegnato in questo periodo per la valorizzazione della memoria di un personaggio illustre di Cassino sconosciuta ai tanti ma nota in tutto il mondo per essere stata musa ispiratrice di artisti dello spessore di Rodin, Van Gogh, Bates, Monet. Marianna Mattiocco, sposata con John Russell, nacque a cassino il 2 giugno del 1865 e morì a Parigi il 30 marzo del 1908. Ebbene Grossi, a 150 anni dalla nascita della “musa”, propone di riscoprire il personaggio che ha prestato volto e forme alle opere d’arte più preziose e meglio custodite al mondo. Adesso l’attivista passa la palla, o meglio, il pennello, all’amministrazione nella speranza che voglia usarlo per scrivere il nome della cassinate illustre su di una targa all’inizio di una strada cittadina. Er. amedei

26 maggio 2015 0

Minimarket smerciava pasticche contenenti oppio a San Felice Circeo

Di admin

I finanzieri della brigata di Sabaudia, durante uno specifico servizio antidroga hanno posto fine allo spaccio di sostanze stupefacenti perpetrato all’interno dei locali commerciali di un minimarket di San Felice Circeo (Lt), gestito da un cittadino indiano.

Il negoziante, queste le iniziali, S.R., di anni 37, residente a San Felice Circeo, è stato sorpreso dai finanzieri per l’occasione appostatisi nelle immediate vicinanze del minimarket, intento a consegnare nelle mani di un connazionale, alcune pasticche di colore blu.

Le fiamme gialle di Sabaudia decidevano, quindi, di fare irruzione nel negozio appurando, dopo un’accurata perquisizione al locale e personale, l’effettiva detenzione di circa 100 compresse di colore blu denominate “spasmo-proxivon”, abilmente occultate all’interno di una valigetta 24 ore.

L’esame delle compresse attraverso il “drop-test”, ha permesso di accertare l’effettiva presenza di principi attivi appartenenti alla famiglia degli “oppiacei”.

L’uomo ha provato a giustificarne il possesso dichiarando che ne faceva uso personale per fini curativi, specificando che nel paese d’origine, l’india, di tale farmaco ne è autorizzata la somministrazione ai pazienti.

Il servizio sanitario nazionale, di tale pseudo-farmaco, ne vieta l’importazione, la vendita e la libera somministrazione, senza la prescritta autorizzazione medica, considerato quindi sostanza stupefacente a tutti gli effetti.

Le compresse, “spasmo-proxivon”, sono state sottoposte a sequestro, ai sensi dell’art. 354 c.P.P., ed il cittadino indiano è stato deferito all’autorita’ giudiziaria per violazione all’art. 73, comma 5, del d.P.R. Nr. 309/1990.

26 maggio 2015 0

Pallanuoto: La Teate Slpashing ad un solo punto dalla serie C

Di redazionecassino1

Ennesima grande prestazione per la Teate Splashing Chieti che sabato sera, presso la Piscina Comunale di Ascoli Piceno, ha abbattuto i padroni di casa dell’Albatros Nuoto Gioia per 4 a 17. Dopo un avvio lento e due gol di svantaggio, i teatini si sono svegliati di punto in bianco e hanno immediatamente capovolto la situazione chiudendo il primo parziale per 2-3. I successivi tempi sono terminati rispettivamente 0-6, 1-5 e 1-3, riassumendo una partita a senso unico senza “se” e senza “ma”. Il prossimo match vedrà la Teate a caccia dell’ultimo punto valevole per la promozione in serie C proprio nel derby contro la Rari Nantes Pescara. I bianco-azzurri, unica compagine che i teatini non sono riusciti a battere, daranno sicuramente battaglia nonostante gli undici punti che li dividono dai cugini. A Chieti, quindi, è già febbre derby per il 7 giugno, data che sicuramente vedrà lo Stadio del Nuoto straboccare di tifosi e appassionati. Coach Di Paolo commenta così: “è la partita che tutti sognavamo di giocare, in casa nostra, contro di loro, per quel punto che vale il salto di qualità. L’11 pari dell’andata è stata l’unica nota stonata di un campionato fino ad oggi impeccabile, quindi faremo di tutto per non deludere le aspettative nostre e del nostro seguito. Lotteremo per i tre punti come se non ci fosse un domani!” Coach Di Cola invece va più sul sentimentale: “per me riportare la società in serie C da tecnico dopo aver raggiunto lo stesso traguardo 12 anni fa da giocatore sarebbe un sogno. Ricordo ancora lo spareggio vinto al Foro Italico che allora sancì la nostra promozione. Spero che i ragazzi, i tifosi e la società possano provare le stesse emozioni fra due settimane.”