Giorno: 21 luglio 2015

21 luglio 2015 0

Brucia monte Leuci a Pontecorvo

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Fiamme questa sera sul monte Leuci a Pontecorvo. La montagna ha preso fuoco poco fa in più punti. L’incendio è visibile a chilometri di distanza e, probabilmente, sarà molto difficle estinguerlo senza l’intervento aereo che sarà possibile solo con la luce del giorno. La sommità del monte ospita la sede del museo delle Battaglie. I residenti si sono immediatamente alllertati sollecitando l’intervento degli organi competenti. Nella foto l’incendio visto da Pico.

 

21 luglio 2015 0

Emergenza acqua a Piedimonte – il sindaco scrive alla procura della Repubblica, al prefetto e al garante per il servizio idrico

Di admin

L’emergenza acqua a Piedimonte San Germano Non accenna a rientrare. Il sindaco Vincenzo Nocella, dopo numerose segnalazioni presso Acea, ha scritto una nota alla procura della Repubblica, al prefetto di Frosinone e al garante regionale per il servizio idrico integrato. Nella lettera il sindaco illustra la difficile situazione che tanti cittadini sono costretti a vivere e quindi chiede l’intervento degli organi di competenza ad agire al più presto per risolvere l’incresciosa vicenda. A soffrire la carenza di flusso idrico e in diverse ore della giornata, addirittura assenza totale, in maniera seria sono soprattutto gli utenti Acea della zona est della città. Nei giorni scorsi è stata attivata da un comitato spontaneo anche una raccolta firme per corredare una denuncia querela contro Acea da depositare alla procura della Repubblica. N. Costa

21 luglio 2015 1

Botte per un telefonino a Cassino. Negozio di giocattoli diventa ring

Di admin

Una furibonda scazzottata tra due coppie è avvenuta nella tarda mattinata di oggi a Cassino in un negozio di giocattoli. Pare che ad originarla sia stata la vendita online di un telefono cellulare. Una coppia di Ischia si sarebbe presentata nel negozio sostenendo di aver comprato dal negoziante il cellulare, di averlo pagato ma di non averlo mai ricevuto.

La discussione si sarebbe ben presto infiammata arrivando alle mani e, quindi, alle ferite e alle denunce. Sul posto sono arrivati gli agenti della polizia del commissariato di Cassino diretto dal vice questore Cristina Rapetti e due ambulanze del 118.

Er. Amedei