Giorno: 21 agosto 2015

21 agosto 2015 0

Tenta di adescare una quindicenne a Fiuggi, anziano denunciato

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Questa mattina una ragazzina di 15 anni si presenta, accompagnata dai propri genitori, presso gli Uffici del Commissariato di Fiuggi per denunciare quanto accadutole poco prima. La giovane racconta in lacrime che, mentre si trovava nel piazzale della stazione di Fiuggi, in attesa di prendere il pullman che l’avrebbe portata a casa di un amica, di essere stata avvicinata da un anziano che le ha fatto chiare proposte a sfondo sessuale. La ragazzina dapprima cerca di allontanare l’uomo ma spaventata dalla sua insistenza fugge facendo ritorno a casa dove confida ai suoi genitori la brutta disavventura . Gli operatori della Polizia di Stato attivano subito le ricerche dell’adescatore trovandolo in una località limitrofa a quella segnalata dalla minore. L’uomo, dell’età di 69 anni è stato denunciato per adescamento di minorenni.

21 agosto 2015 0

Grande attesa per la consacrazione del santuario di Canneto a Basilica pontificia minore

Di admin

Cresce l’emozione e fervono i preparativi per la consacrazione del Santuario di Canneto che ufficialmente il giorno 22 agosto diventa basilica pontificia minore. L’importante celebrazione avrà luogo nella Chiesa di Canneto alle ore 10.30 con il cardinale Giuseppe Bertello, presidente del governatorato della città del Vaticano. Il solenne pontificale avrà luogo nel giorno della festa locale in onore della Madonna di Canneto. Come annunciato dal vescovo Antonazzo, sarà aperta anche la porta Santa su concessione del Papa. Un momento di giubilo per i tantissimi devoti della Madonna di Canneto che proprio in questi giorni in maniera massiccia hanno compiuto il pellegrinaggio a piedi. Natalia Costa

21 agosto 2015 0

A Frosinone “Ballando si impara”

Di admin

“Ballando s’impara”. Parte a Frosinone il 22 agosto la manifestazione nata dalla collaborazione tra l’assessorato alla cultura e i maestri Angelo Iacovissi e Restante Cinzia. Tutti in pista dunque per imparare passi di ballo, ma soprattutto per fare attività fisica divertendosi. L’appuntamento è nel quartiere Scalo a partire dalle ore 21.00. Le lezioni sono gratuite. Si concluderanno il 29 agosto.

N. Costa

21 agosto 2015 0

Controlli interforze contro l’ombrellone selvaggio, a Gaeta sequestrati anche quattro pattini

Di admin

La Guardia Costiera di Gaeta e il Gruppo Guardia di Finanza di Formia sono state impegnate ieri mattina in un’attività congiunta di controllo di strutture turistico-ricettive presenti sul litorale dell’Arenauta a Gaeta. In particolare, il controllo ha riguardato quelle attività di noleggio attrezzature balneari che esercitano la propria attività su proprietà privata e che, oltre a fornire a pagamento ombrelloni e lettini ai turisti, consentono, attraverso il pagamento di un biglietto, anche l’accesso alla libera spiaggia. L’attività congiunta di Guardia Costiera e Guardia di Finanza ha consentito di esaminare in modo approfondito sia l’aspetto relativo all’uso del pubblico demanio marittimo che gli aspetti in materia di normativa fiscale. Dopo un’attività di osservazione del fenomeno, svoltasi nei giorni passati, questa mattina più pattuglie sono intervenute simultaneamente in abiti borghesi qualificandosi successivamente presso le varie attività d’impresa. Il controllo ha riguardato, quindi, il contrasto all’abusiva occupazione delle spiagge libere nonché al lavoro sommerso (con accertamenti sui contratti di lavoro dei dipendenti) e controlli strumentali relativi all’omessa emissione di scontrini e ricevute fiscali. Al termine dell’operazione, i militari, diffidati i titolari di alcune attività di noleggio, provvedevano a far eseguire l’immediata rimozione delle attrezzature balneari abusivamente collocate, restituendo alla pubblica fruizione e godimento un tratto di “spiaggia libera” di circa 500 metri quadri indebitamente sottratto ai bagnanti. Questi, talvolta, sono persino ignari della natura libera dell’arenile a causa della destrezza degli abusivi noleggiatori che di fatto trasformano la spiaggia libera in veri e propri stabilimenti balneari abusivi. Due i titolari delle attività di noleggio denunciati alla Procura della Repubblica di Cassino. Circa cento le attrezzature balneari che, unitamente a quattro pattini, sono stati posti sotto sequestro. Tutti i soggetti denunciati saranno, altresì, oggetto di comunicazione alla competente amministrazione comunale per l’adozione dei discendenti atti amministrativi previsti in caso di violazioni in materia di abusiva occupazione demaniale. Diverse le sanzioni amministrative e fiscali comminate per violazione della normativa in materia di attività commerciali su pubblico demanio marittimo e mancata emissione della prevista documentazione fiscale per l’accesso al mare attraverso proprietà privata.