pubblicato il29 settembre 2016 alle 16:25

D’Alessandro: “Il voto dei cittadini non può essere essere offuscato da parte di qualcuno”

Cassino – Il sindaco di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro, torna sulla questione dell’indagine della Procura della Repubblica di Cassino relativa alle elezioni dello scorso giuno nella Città Martire e su possibili di irregolarità nel conteggio dei voti e delle preferenze. In un comunicato, infatti, il Primo Cittadino, ribadisce la necssità che le indagini vadano avanti per identificare eventuali responsabili di reati che comprometterebbero l’immagine e la reputazione della città.
“Il voto dei cittadini di Cassino non può essere offuscato da eventuali azioni improprie e ignobili da parte di qualcuno, che nulla ha a che fare con la buona politica e il rispetto delle istituzioni. Pertanto, è indispensabile che le indagini vadano avanti spedite verso la verità e che le autorità competenti puniscano chi ha commesso, con il suo comportamento, eventuali reati che stanno compromettendo la reputazione della nostra città”. Lo ha dichiarato il Sindaco del Comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro.
“Ribadisco la nostra fiducia nella giustizia, tanto che, sin da subito, ci siamo messi a disposizione degli inquirenti per quanto di loro necessità. Deve essere fatta subito chiarezza su questa vicenda che rischia di ledere il nostro territorio e la nostra immagine di città di alto profilo culturale, storico e religioso. Ringrazio sin da ora chi si sta adoperando a ricercare la verità ed i colpevoli delle eventuali azioni ignobili che possono essere state commesse durante la tornata elettorale”. Ha concluso D’Alessandro.​

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07