Giorno: 9 aprile 2017

9 aprile 2017 0

7° Rally Internazionale Lirenas alla coppia Rossetti-Mori su Skoda Fabia R5

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino – SI è chiuso il 7° Rally Internazionale Lirenas, prima prova della International Rally Cup, Luca Rossetti ed Eleonora Mori, con una Skoda Fabia R5 conquistano il gradino più alto del podio. Il pordenonese già Campione Europeo ed italiano, e la giovane copilota veneta hanno iniziato dunque al meglio la loro avventura nella serie internazionale con un successo di alto profilo, arrivato con la leadership conquistata a tre quarti di gara. Hanno infatti rilevato al comando il bresciano Luca Pedersoli, affiancato da Anna Tomasi, su una più potente Citroen C4 WRC, fermati a due prove dal termine dalla rottura del supporto di un ammortizzatore.

 L’evento creato da World Events Racing con il Gruppo Ecoliri Spa, ha riportato a Cassino il grande rally dopo dieci anni di pausa ed il territorio ha risposto al meglio con un grande sostegno e calore nei due giorni di gara, seguitissimi da un pubblico appassionato, quello davvero delle grandi occasioni. La cronaca parla di un Pedersoli risoluto e deciso in avvio di gara, poi bravo a tenere i nervi saldi quando Rossetti cercava di impensierirlo ed una volta che il bresciano ha alzato bandiera bianca, a “Rox” è toccato comunque aspettare il responso dell’ultimo, lungo tratto cronometrato di ben trenta chilometri, per eleggersi vincitore, mentre la seconda posizione è andata al lombardo Alessandro Re, affiancato dal lucchese Ciucci su una Ford Fiesta WRC. Una gara sempre di vertice, che ha corso senza problemi di sorta e senza errori, meritandosi gli elogi più veri. Il gradino più basso del podio è andato nelle mani del varesotto Andrea Crugnola, con una Ford Fiesta R5, assecondato da Michele Ferrara. Una gara quasi tutta in salita, quella di Crugnola, incappato in due errori nella fase centrale del confronto, che gli hanno fatto perdere leggermente terreno dai vertici. Una bella rimonta, comunque, la sua, che gli ha permesso di sopravanzare all’ultimo tuffo l’ottimo veneto Andrea Dal Ponte, con Danese alle note (quarti assoluti), su una Ford Fiesta WRC, limitati nel finale da un testacoda e da problemi ai freni.

 Il Rally del Lazio “regionale” è stato vinto in sicurezza da Sulpizio-Pittiglio, con una Ford Fiesta R5. La seconda posizione è andata alla Mitsubishi Lancer di Polisini-Iscaro, a 1’03”4 e terzi Sorci-Manfredi a 2’03”2, con una Renault Clio R3C.

 F. P.

 

9 aprile 2017 0

Basket serie B: Al PalaVirtus non si passa, la Virtus supera (82-72) anche Catanzaro

Di redazionecassino1

La storia si conferma. Il PalaVirtus di Cassino è un fortino inespugnabile, gli ospiti di questa settimana, la tredicesima del girone di ritorno del Campionato nazionale di Serie B, i giallorossi di Catanzaro, devono anche loro cedere il passo alle “V” rossoblù di coach Luca Vettese che laconico alla vigilia del match aveva dichiarato: “Dovremo fare molta ma molta attenzione sono in grado di farti male anche con le seconde linee. Hanno dei giovani di grande livello e talento nel roster e soprattutto hanno una ragione in più per far bene: il traguardo della post season”.

E già, Vettese era stato facile profeta.

Si perché al di là del successo finale il gruppo cassinate ha dovuto sudare le classiche sette camicie per avere ragione del team allenato da coach Pullano. Il team calabrese infatti era giunto in Terra di San Benedetto forte dell’etichetta di identificazione, a ragion veduta conquistata, dell’ammazza grandi. Infatti Palestrina e Valmontone erano cadute, come detto in sede di presentazione del match, in Calabria. E Carpanzano e compagni nell’ultimo turno avevano sconfitto proprio la seconda della classe del girone C della Serie B nazionale. Con quella vittoria i giallorossi si erano assicurati 2 punti d’oro in classifica, con i quali avevano staccato temporaneamente le inseguitrici, Cefalù, Scauri e Teramo per l’ultima posizione utile play-off ed erano alla vigilia del match del PalaVirtus in condominio con la LUISS Roma.

Dunque undicesima vittoria della BPC nel PalaVirtus di Via De Feo a Cassino su dodici incontri disputati nella nuova casa dei rossoblù (solo Napoli espugnò il Palazzetto di Cassino nello scorso mese di dicembre, ndr). E la vittoria è arrivata soprattutto grazie a un terzo periodo sontuoso degli uomini di Vettese che hanno alzato notevolmente l’intensità difensiva al rientro in campo dopo la pausa lunga, vincendo la resistenza di Catanzaro.

Un successo convincente perché ottenuto al cospetto di una delle squadre più in forma del girone C della B Nazionale, ma che acquisisce ancora più valore se si considerano l’assenza di Valesin e la serata di vena di tutto il team. “E’ stata davvero una risposta convincente e positiva a quello che chiedevamo al gruppo squadra” ha dichiarato al termine della gara il Direttore Sportivo della Virtus Cassino, il dott. Leonardo Manzari.

Con questi due punti la BPC acquisisce la matematica certezza di chiudere la regular season almeno al quinto posto, ma soprattutto “E’ il terzo anno di serie B Nazionale a Cassino e devo orgogliosamente dire che la nostra Società per la terza volta consecutiva raggiunge i playoff che decreteranno le final four per l’accesso alla serie A2, il gradino superiore al nostro attuale campionato” le parole in sala stampa al PalaVirtus del dott. Manzari al termine della gara contro i calabresi.

La cronaca del match è molto lineare nel racconto di un match in equilibrio ma che poi cambia repentinamente direzione dopo 20 minuti.

Partita che viaggia sul filo dell’equilibrio nei primi due periodi, ma è Catanzaro a lasciare l’impressione più convincente sul parquet. Infatti si aggiudica le due frazioni con il punteggio di 21 a 19. Entrambi i mini tempi sono dunque appannaggio dei calabresi a conferma che Catanzaro era scesa in campo, sul parquet del PalaVirtus senza alcun timore reverenziale e controlla il primo quarto praticamente tenendo sempre la testa avanti, chiudendola sul 19-21. Nel secondo periodo Cassino sale anche sul +7 con le triple di Serra e Quartuccio ma a questo punto i calabresi piazzano un break devastante di 15 a 2 con Morici e Carpanzano sugli scudi per poi andare negli spogliatoi sul 38-42.

Nell’intervallo qualcosa deve essere accaduto nelle segrete stanze rossoblù, perché gli uomini di Vettese rientrano dal tunnel degli spogliatoi con un piglio assolutamente diverso, un team arrabbiato e assolutamente trasformato nello spirito.

Lo stesso Morici spedisce i giallorossi sul +7 in avvio di ripresa ma due triple di Del Testa ribaltano l’inerzia della gara, dando il via alla fuga della Virtus che fa piovere una pioggia di triple sugli avversari senza concedere praticamente più nulla.

Il protagonista assoluto del match è Lorenzo Panzini, MVP di serata, che si erge a trascinatore realizzando in fase offensiva 21 punti ma soprattutto è l’uomo che trasferisce la carica ai compagni con una difesa super ed insieme a capitan del Testa, è autore di una serie impressionante di recuperi difensivi bloccando nella terza frazione le linee di passaggio delle trame offensive dei calabresi.

Cassino si aggiudica la frazione per 26 a 8.

Il +14 con cui i rossoblù vanno all’ultima pausa è una pietra tombale sul match, gli ospiti ci provano fino alla fine ma riescono soltanto a tornare sul -5, 75 a 70, a 2’ dal termine prima di essere ricacciati indietro da un chirurgico immenso Panzini.

Si entra nella penultima settimana della regular season. Sabato di Pasqua gli uomini di Vettese saranno di scena a Scauri.

BPC Virtus Cassino – Mastria Vending Catanzaro 82-72

Parziali 19-21, 19-21, 26-8, 18-22

BPC Virtus Cassino : Lorenzo Panzini 21 (2/3, 5/8), Nicolò Petrucci 13 (3/4, 2/5), Simone Bagnoli 10 (4/9, 0/0), Maurizio Del testa 9 (0/3, 3/4), Duilio Ernesto Birindelli 9 (1/5, 1/2), Biagio Sergio 8 (1/2, 2/6), Filippo Serra 5 (1/1, 1/4), Valerio Marsili 4 (1/3, 0/0), Renato Quartuccio 3 (0/4, 1/1), Fabio Gugliemo 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 11 / 15 – Rimbalzi: 35 10 + 25 (Duilio ernesto Birindelli 10) – Assist: 22 (Lorenzo Panzini 6)

All. Vettese

Mastria Vending Catanzaro: Morici 22 (5/6, 2/6), Carpanzano 16 (3/5, 3/6), Naso 12 (2/5, 2/6), Di Dio 9 (3/5, 1/3), Medizza 8 (4/5, 0/0), Monacelli 5 (2/2, 0/5), Calabretta 0 (0/1, 0/0), Guadagnola 0 (0/3, 0/1), Dell’Uomo 0 (0/0, 0/0), Latella 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 10 / 17 – Rimbalzi: 35 7 + 28 (Morici 12) – Assist: 12 (Morici 4)

All. Pullano

MVP : Panzini

9 aprile 2017 0

Basket serie D: Veroli fra le mura domestiche supera, 72-53, Roma Nord 2011

Di redazionecassino1

La gara che si è disputata al Chiappitto di Alatri termina con il risultato di 72-52 a favore della Pallacanestro Veroli 2016 su Roma Nord 2011. Un minuto di silenzio in apertura di gara in ricordo di Emanuele.

Vittoria preziosa per la Pallacanestro Veroli 2016 che ottiene 4 vittorie consecutive in questa seconda fase Promozione ed assapora la possibilità di accedere ai primi Playoff della sua Storia.

La gara termina con un eloquente 72-52 anche se nei primi tre quarti di gara il Roma Nord 2011 tiene testa ai ciociari giocando una partita di grande intensità.

Veroli ne approfitta per gestire le risorse fisiche facendo ruotare tutti i suoi uomini. Sostanziale equilibrio per gran parte della gara, ma nell’ultimo quarto Coach Fiorini ordina un cambio di passo difensivo e offensivo ed in pochi minuti Veroli si porta sul + 20. I ragazzi di Coach Fiorini continuano a dare il massimo anche durante gli allenamenti che purtroppo persistono in una struttura non adatta e ormai le promesse fatte sembrano diventare solo illusioni.

 

PALLACANESTRO VEROLI 2016 vs ROMA NORD 2011 72-52

Veroli: Mauti Giovanni 6, Iannarilli Nicola 0, Igliozzi Marco 2, Fiorini Giorgio 12, Vinci Luca 5, Fontana Gabriele n.e., Fiorini Marco 20, Frusone Claudio 16, Vrenozi Klaudio 0, Lella Lorenzo 0, Velocci Gabriele 11, All. Fiorini Giuseppe.

9 aprile 2017 0

Alla ricerca di Lampo, scomparso da tre giorni a Sant’Elia

Di admin

Sant’Elia Fiumerapido – Da tre non si hanno piu notizie di Lampo, un cucciolo di border collie bianco, nero e marrone. I padroni, residenti a Sant’Elia Fiumerapido non lo trovano dal sei aprile e lo cercano incessantemente.

Lampo porta un collare blu e un campanellino. Chi avesse notizie contatti 3272288152 – 3386271265 – 347974767.

– Lampo è tornato a casa – 

 

9 aprile 2017 0

Incidente stradale sull’autostrada A1 tra Ceprano e Pontecorvo, un morto

Di Antonio Nardelli

Autostrade per l’Italia comunica che questa mattina intorno alle 07.30 è avvenuto un incidente sulla A1 Milano-Napoli, nel tratto compreso tra Ceprano e Pontecorvo in direzione di Napoli, all’altezza del km 657.

Nel sinistro, che ha visto il coinvolgimento di una sola autovettura che si è ribaltata, una persona ha perso la vita e un’altra è rimasta ferita.

Sul luogo dell’evento, dove oltre al personale della Direzione 5° Tronco di Fiano Romano, sono intervenute le pattuglie della Polizia Stradale e i soccorsi meccanici e sanitari, il traffico scorre su due delle tre corsie disponibili (ore 8.40).

Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità saranno diramati tramite: i collegamenti “My Way” in onda sul canale 501 Sky Meteo24 e su Sky TG24 (canali 100 e 500 di Sky e canale 50 del Digitale Terrestre); sulla App My Way scaricabile gratuitamente dagli store di Android e Apple; su Sky TG24 HD; sul sito www.autostrade.it; su RTL 102.5; su Isoradio 103.3 FM; attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in Area di Servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il Call Center Autostrade al numero 840.04.21.21, attivo 24 ore su 24.