Presentato il progetto “Presente Futuro”

Presentato il progetto “Presente Futuro”

31 ottobre 2017 Non attivi Di redazionecassino1

Si è svolta presso la Sala Restagno del Comune di Cassino la conferenza stampa di presentazione del progetto “Presente Futuro” realizzato dalla cooperativa ARCA in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche sociali e per la Famiglia del Comune di Cassino.

ARCA gestisce il Centro Diurno Socio Educativo Arcobaleno del Comune di Cassino da quattro anni ed è presente nel progetto innovativo “Noi, Comunità Sociale” che vede la co-gestione con Associazioni quali Liberautismo e Parkinson Ciociaria della sede ex scuola di Ponte La Pietra. Con “Presente Futuro” la cooperativa potenzia le attività in corso presso Centro Diurno Arcobaleno in un’ottica più operativa e attenta alle dinamiche occupazionali.

Sono intervenuti il Sindaco, Carlo Maria D’Alessandro, l’assessore alle Politiche Sociali, Benedetto Leone, il presidente della Cooperativa Arca, Mario Nardoianni, Monsignor Fortunato Tamburrini, Vicario generale della Diocesi Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo. In sala il presidente del Consiglio comunale, Dino Secondino, il vice presidente del Consorzio dei Servizi Sociali, Francesca Calvani e alcuni ragazzi del centro Arcobaleno.

“Grazie al progetto “Presente Futuro”, presso il centro Ponte La Pietra inizieranno, a breve, le attività di laboratorio occupazionale dove i ragazzi del Centro Diurno di Caira e non solo potranno esprimere la loro creatività realizzando manufatti sartoriali e bomboniere – ha detto l’assessore Leone – .Gli oggetti realizzati saranno distribuiti dietro libera offerta volontaria. La raccolta fondi servirà per riacquistare i materiali per i laboratori e per donare, attraverso la Diocesi, gli oggetti alle famiglie in difficoltà economiche e non possono acquistare le bomboniere per le cerimonie”.

“Riuscire a migliorare la qualità della vita delle persone diversamente è senz’altro una priorità dell’amministrazione comunale – ha detto, invece, il Sindaco Carlo Maria D’Alessandro – Esiste l’esigenza di creare condizioni concrete di inclusione dei ragazzi disabili residenti nel Comune di Cassino, e grazie soprattutto all’ausilio del Centro Diurno l’Arcobaleno di Caira stiamo sviluppando un sistema di azioni integrate fortemente legate alla struttura ecologica e culturale dei nostri territori, che sicuramente, con il tempo, ci permetterà di raccogliere ottimi risultati per contrastare il senso di isolamento in cui si perdono moltto spesso sia i disabili che le rispettive famiglie”.

“Il progetto Presente Futuro si inserisce nel percorso di integrazione dei ragazzi che noi c’eravamo prefissati, come obiettivo prestigioso, all’inizio della gestione del centro. – ha commentato Mario Nardoianni – Abbiamo fatto molto ed abbiamo ancora molta strada da fare. Otto ragazzi del centro frequentano stabilmente le attività del Centro Universitario Teatrale di Cassino e abbiamo un utente iscritto all’Università di Cassino ed ha sostenuto già qualche esame. I prodotti realizzati nelle attività laboratoriali promuoveranno il marchio etico “MADE IN SPECIALHAND” al fine di divulgare e diffondere la cultura dell’inclusione lavorativa delle persone con differente abilità. Ringrazio l’amministrazione per la disponibilità dimostrata e per aver da sempre sostenuto l’importante attività del Centro Arcobaleno”.

La Dott. Sara D’Aliesio ha riassunto gli obiettivi di “Presente Futuro” che mira a costruire percorsi che promuovono il confronto costruttivo tra le famiglie dei ragazzi disabili, percorsi che le aiutino a superare il senso di inadeguatezza e di isolamento, favoriscano lo scambio di idee, emozioni e l’individuazione di percorsi comuni, a nserire nelle attività pomeridiane ragazzi disabili lievi che frequentano le scuole del territorio. E, soprattutto a infondere maggiore sicurezza sulle possibilità di inserimento professionale dei figli disabili lievi;  Sostenere la rete delle Associazioni e l’Università UniCLAM che già collaborano con la cooperativa ARCA nell’ambito dei servizi erogati in favore dei disabili in maniera da garantire continuità e sostenibilità agli interventi.

Per consentire a tutti di contribuire all’iniziativa solidale, ARCA ha attivato una campagna di crowfounding sulla piattaforma “Il mio dono”. E’ possibile fare una donazione online al link https://goo.gl/r8nNvc