Giorno: 6 aprile 2018

6 aprile 2018 0

Primo intervento di neurochirurgia nell’ospedale Spaziani di Frosinone

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FROSINONE – Primo intervento di neurochirurgia nell’ospedale Fabrizio Spaziano di Frosinone. “Per la prima volta in questa Provincia abbiamo – si legge in una nota della Asl di Frosinone – presso l’Ospedale Fabrizio Spaziani, Direttore di ruolo il Dott. Giancarlo D’Andrea – un Reparto di Neurochirurgia (UOC Neurochirurgia) con 8 posti letto. Oggi proprio il Dott. D’Andrea, già Dirigente Medico con una consolidata esperienza professionale alle spalle presso l’Azienda Ospedaliera Sant’Andrea di Roma, ha effettuato il primo intervento su un paziente di una settantina di anni. L’uomo, a causa di una caduta accidentale in casa, ha subito la rottura di vertebra e disco intervertebrale con conseguente impossibilità a camminare per intervenuta stenosi dei recessi foraminali ed effetto ghigliottina sugli arti inferiori. L’intervento è riuscito e il paziente, una volta dimesso, dovrà effettuare un periodo di riabilitazione”. “Rispetto all’attesa del territorio per un DEA di 2° livello – spiega nella nota il Commissario Straordinario Luigi Macchitella – più volte ho avuto modo di esprimere che l’elevazione del livello delle nostre prestazioni non dipendeva tanto da una indicazione nominalistica, ma da una serie di Reparti che potevano condurre a realizzarne il percorso. Oggi la ASL di Frosinone – prosegue Macchitella – con Emodinamica, Unità di Trattamento Neurovascolare (UTN), l’istituzione della Radiologia Interventistica e la Neurochirurgia, di fatto offre già prestazioni di DEA di 2° livello. La mia soddisfazione, anche grazie al nuovo Reparto di Neurochirurgia, è soprattutto per le centinaia di persone che non saranno più costrette a ricorrere fuori Provincia. Il mio benvenuto va al Dott. D’Andrea, che ha scelto questa ASL per prestare la sua opera professionale e un grazie alla Regione Lazio che ci sostiene in questo percorso”.

6 aprile 2018 0

Droga e soldi, in manette coppia a Ceccano

Di admin

CECCANO – I carabinieri di Ceccano unitamente a Norm di Frosinone hanno arrestato 2 persone, un uomo e una donna di nazionalità Italiana, fermati a bordo di fiat 500 nella quale é stata trovato un chilo di hascish. A seguito della perquisizione domiciliare, nell’abitazione della donna tale M. E. 20 anni, é stata rinvenuta la somma di 14mila euro in contanti. I due sono stati arrestati mentre la droga e i soldi sono stati sequestrati.

6 aprile 2018 0

VII edizione de “Le donne e l’Arte” e il ricordo di Giampiero Patamia, alla biblioteca ‘P. Malatesta”

Di redazionecassino1

CASSINO –  Si svolgerà nei giorni 11-12-13 aprile prossimo alla biblioteca comunale “P. Malatesta” di Cassino, la VII edizione della Rassegna “Le donne e l’Arte” e la II edizione del Concorso “Cassino città d’arte per Giampiero Patamia” organizzati dall’associazione “Se non ora quando”.

Una tre giorni dedicata all’Arte in tutte le sue componenti che avrà come tema principale “Io c’entro”, nato da un’idea e dalla sollecitazione che l’Associazione ha ricevuto incontrando i giovani, le associazioni che operano sul territorio e molte delle componenti la società civile. La manifestazione si arricchirà anche di un ulteriore momento di riflessione “Immigrazione e ed inclusività culturale” che sarà indirizzato agli allievi delle scuole. Sarà, inoltre, l’occasione per estendere la riflessione anche alla parte dedicata al ricordo di Giampiero Patamia, giovane e brillante scenografo prematuramente scomparso nel 2016. A vent’anni Giampiero va a vivere a Firenze, città d’Arte in assoluto, degna di questo nome per i suoi meravigliosi monumenti artistici e architettonici, ma soprattutto città viva e ricca della presenza di uomini e donne di ogni dove.  Lì con il suo professore d’accademia, il grande scenografo internazionale, Francesco Zito, inizia un percorso lavorativo di altissimo livello in molti teatri italiani, sia come scenografo che come costumista raffinato. Rappresenta di tutto, Traviata, Tosca, lo Schiaccianoci e tantissime altre opere.

“Se vogliamo un mondo migliore, dobbiamo uscire da noi stessi – spiega la presidente del sodalizio, Caterina Fargnoli – fermamente convinti di OSARE affrontando le molteplici contraddizioni di questi tempi difficili. Guai a fare gli struzzi mettendo la testa sotto la sabbia. Prendendo spunto dalle parole di Nevn Erlmleen (poeta siriano): “Tu non sai niente di me. Né da dove vengo, né perché mi trovo nella tua patria”.

Queste tre giornate saranno anche l’occasione per l’Associazione di incontrare alcuni protagonisti sul campo ed ascoltare alcune testimonianze di esperienze umane toccanti che interrogano le nostre vite. Tra le novità di questa VII edizione la presenza di alcuni studenti che avranno la possibilità di fare l’alternanza scuola-lavoro. Sarà un appuntamento ricco di incontri che si svilupperanno in vari incontri secondo un programma preciso e molto articolato.

Si partirà martedì, 11 aprile parlando di “Ius Soli” con la collaborazione del prof. Marco Plutino Costituzionalista UNICAS. Avv. Pierluigi Franchitto che con l’associazione DIKE presta consulenza agli immigrati in difficoltà amministrativa.

Il 12 aprile sarà la volta della Dott.ssa Mary Tomasso, Mediatrice culturale Associazione DIKE, Samuel Osawan Association of Africa youth culture” referente a Cassino della comunità Nigeriana, e di Tiziana Salazzaro as. MASCI (Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani) per il Coordinamento Ecclesiale Diocesano Reggio Calabria, che porterà l’esperienza del suo vissuto nell’accoglienza dei migranti minori non accompagnati.

Nella giornata del 13 aprile, alle ore 10,00 si discuterà su “La Costituzione e l’arte” con l’avv. Silvia Tusei e arch. Stefania Di Zazzo. Seguirà la premiazione del II Concorso “Cassino città d’arte per Giampiero Patamia”. Nel pomeriggio, alle ore 16,00, la presentazione libro “Il coraggio della libertà” di Blessing Okoedion. Intervista-dialogo con Suor Rita Giaretta, di Casa Rut di Caserta e Blessing Okoeidon, giovane donna laureata in informatica, vittima inconsapevole di tratta di migranti in Italia, che ha denunciato i suoi aguzzini. Il libro scritto per diffondere la sua esperienza, finita con la liberazione dalla criminalità organizzata, Blessing Okoeidon insieme a Suor Rita, affronteranno questi temi con gli studenti delle scuole che parteciperanno all’incontro. Nei tre giorni la Rassegna ospiterà una mostra di opere di venti pittrici del territorio.

F. Pensabene

 

 

 

6 aprile 2018 0

La puntura di Ultimo… alla tenuta del Centrodestra

Di admin

LA PUNTURA DI ULTIMO – “Il centrodestra vuole contare come coalizione ma si presenta al Quirinale separatamente. Salvini dice si ai cinquestelle mentre subito dopo Berlusconi dice no. Non ci vuole molto per capire come andrà a finire…”

Ultimo