Categoria: frosinone

10 luglio 2018 0

Sequestrati immobili terreni auto e conti corrente ai Di Silvio di Frosinone

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FROSINONE – Gli investigatori del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Frosinone, costantemente impegnati all’aggressione dei patrimoni illecitamente accumulati, a tutela dell’economia e dei cittadini onesti, al termine di accurate indagini patrimoniali, coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Roma, hanno proceduto all’esecuzione di specifiche misure di prevenzione di carattere patrimoniale emesse dal Tribunale di Frosinone nei confronti del “clan Di Silvio”, nota famiglia rom del capoluogo ciociaro. Le investigazioni, svolte dagli specialisti del dipendente Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria attraverso l’esecuzione di mirati accertamenti bancari e patrimoniali, hanno permesso di ricostruire il patrimonio immobiliare e mobiliare, acquisiti nel corso dell’ultimo ventennio dai componenti la famiglia Di Silvio. Tali risultanze sono state successivamente messe a confronto con la totale assenza di redditi dichiarati nello stesso periodo, che hanno di fatto evidenziato la rilevante sproporzione patrimoniale. Inoltre, sono stati effettuati specifici accertamenti presso le competenti Autorità Giudiziarie che hanno permesso di delineare compiutamente il profilo criminale e la pericolosità sociale del proposto, consentendo di richiedere alla Direzione Distrettuale Antimafia di Roma l’applicazione di misure di prevenzione di carattere reale. Tale attività fa seguito alla precedente operazione “Life Rocking” condotta dagli stessi investigatori svolta nel 2012, allorquando vennero arrestati tutti i componenti del clan Di Silvio – compresi i loro fiancheggiatori – per essere gli artefici di un rilevante traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, nello specifico crack, messo in atto nella citta di Frosinone e che vedeva coinvolti quali acquirenti moltissimi giovani della provincia ciociara. A seguito di tale operazione il Tribunale di Frosinone nel maggio del 2016 ha condannato sette componenti del clan, per reati di traffico e spaccio di stupefacenti, riconoscendo per quattro di loro l’associazione a delinquere. In data odierna, in aderenza alle previsioni del nuovo Codice Antimafia, è stato eseguito il provvedimento cautelare finalizzato alla confisca, emesso lo scorso maggio, dal Tribunale di Frosinone – Sezione Misure di Prevenzione, sottoponendo a sequestro: 5 unità immobiliari, 2 terreni, 12 veicoli di pregio oltre a conti correnti ed altre ricchezze per un valore complessivo di circa 1,4 milioni di euro. La gestione dell’intero patrimonio sequestrato è stata affidata ad un amministratore giudiziario all’uopo incaricato.

21 maggio 2018 0

Morolo, si erano persi durante un’escursione, ritrovati i due minori di 16 e 17 anni

Di redazionecassino1
MOROLO – Brutta avventura per due ragazzi, di 16 e 17 anni,di Frosinone che durante un’escursione sulle montagne del comune di Morolo domenica mattina si erano persi. I due ragazzi, probabllmente, avevano perso l’orientamneto durante l’uscita sule montagne del comune ciociaro. Subito erano scattate le ricerche da parte della polizia locale, dei carabinieri e dei vigili del fuoco. In mattinata l’epilogo della vicenda, gli agenti della polizia locale con l’ausilio dei vigili del fuoco e dei carabinieri hanno tratto in salvo i due ragazzi. I giovani, tuttavia, erano riusciti da soli ad allertare i soccorsi con i loro cellulari. Immediate sono scattate le ricerche anche con l’ausilio di un elicottero che sono terminate alle 11.30 con il ritrovamento dei due minorenni. Portati a valle, sono stati rifocillati e poi sono tornati a casa con i genitori. foto repertorio
2 maggio 2018 0

Un’App della polizia per inviare segnalazioni, anche anonime, presentata dal Questore di Frosinone

Di redazionecassino1

FROSINONE – “YouPol” la nuova app realizzata della Polizia di Stato per inviare segnalazioni, anche in forma anonima, relative a fatti di bullismo e di spaccio di stupefacenti , è stata presentata questa mattina dal Questore dr.ssa Rosaria Amato.

L’applicativo, nato dalla ferma convinzione che ogni cittadino è parte responsabile ed attiva nella vita democratica del Paese, è facilmente “scaricabile” su tutti gli smartphone e tablet accedendo alle piattaforme di Apple Store, per i sistemi operativi IOS, e Play Store, per i sistemi operativi Android. Grazie a “YouPol” è possibile inviare immagini o segnalazioni scritte direttamente alla sala operativa della Questura, anche se il segnalante si trova in una provincia diversa.

Sarà consentito pertanto segnalare all’autorità di polizia fatti di cui si è testimoni diretti (anche mediante foto o immagini acquisite sul proprio dispositivo) ovvero notizie di cui si è appreso in forma mediata (link, pagine web, ricezione messaggi, informazioni orali etc.).

La descritta progettualità garantisce inoltre la cosiddetta “georeferenziazione” (localizzazione esatta) immediata del dispositivo segnalante e del luogo interessato dall’evento (anche se distanti tra loro).

Tra le opzioni possibili per l’utente di “YouPol” vi è anche quella che consente di effettuare una chiamata di emergenza (attraverso il pulsante di colore rosso con la scritta “chiamata di emergenza”) alla sala operativa (113 o 112 NUE qualora presente) ubicata nella provincia ove l’utilizzatore si trova.

L’applicazione ha sinora riscosso un considerevole successo tra i cittadini. Basti pensare che dal mese di novembre 2017 sono circa 130.000 i download effettuati da utenti Apple ed Android e quasi 300 le segnalazioni giunte alle sale operative delle Questure di Roma, Catania e Milano.

Da oggi sarà operativo  anche a Frosinone, come ha sottolineato il Portavoce della Questura, nonché dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico dr. Flavio Genovesi, responsabile del progetto a livello locale.

L’Assistente Capo Coordinatore Fabio Sordi, referente informatico della sala operativa della Questura, ne ha illustrato l’aspetto tecnico.

26 febbraio 2018 0

Frosinone; Furto in un’attività commerciale: denunciato 37enne

Di redazionecassino1

FROSINONE –  Neppure le abbondanti nevicate di questa notte e della mattina riescono a fermare i malviventi. Questa  mattina, su una strada innevata, alla periferia del Capoluogo, gli uomin delle volanti della polizia hanno rinvenuto le impronte di tre uomini che, dopo aver commesso un furto presso un’attività commerciale,  si sono dati  alla fuga.

L’immediato allarme segnalato al 113 della Questura ed il tempestivo intervento della Squadra Volante hanno permesso di intercettare e fermare  uno dei fuggitivi.

E’ un 37enne, noto alle Forze dell’Ordine, con divieto di dimora nel Capoluogo: è in possesso anche di una mazza da baseball.

Per l’uomo è scattata la denuncia.

 

7 febbraio 2018 0

Troppi incidenti sulle strade della provincia di Frosinone, il prefetto convoca tavolo tecnico

Di admin

FROSINONE – “A seguito dei numerosi gravi incidenti stradali, che hanno interessato il territorio di questa provincia, il Prefetto ha tempestivamente convocato in mattinata un apposito tavolo tecnico per una disamina complessiva  della citata problematica”.

Lo si legge in una nota della Prefettura di Frosinone.

“Con l’occasione è stata esaminata anche la necessità di procedere ad un rinnovo dell’Osservatorio sulla Sicurezza Stradale

Hanno preso parte  i vertici delle Forze di Polizia ( Questore di Frosinone, i Comandanti  Provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza ed il Dirigente della Polizia Stradale di Frosinone), il Sindaco del Comune di Sora, il Comandante dei Vigili del Fuoco, i Comandanti  delle Polizie Locali di Alatri, Ferentino, Frosinone, gli Enti Proprietari delle strade  (ASTRAL e PROVINCIA).

L’incontro si colloca altresì nell’ambito delle iniziative finalizzate alla promozione della cultura della sicurezza stradale non solo mediante il potenziamento dei relativi controlli da parte delle Forze di Polizia e delle Polizie Locali, ma anche attraverso la realizzazione di interventi nel breve e medio periodo che contribuiscano a ridurre il rischio di incidentalità.

E’ stato, da ultimo, rilevato che l’obiettivo precipuo dell’Osservatorio è quello di effettuare un monitoraggio costante degli incidenti, individuandone le principali cause e definendo le azioni da intraprendere (strutturali, educative, di sensibilizzazione al rispetto delle norme di circolazione stradale) sulla base dell’analisi dei dati forniti da tutti gli attori dell’Osservatorio medesimo”.

18 gennaio 2017 0

Litiga con il figlio e gli incendia il furgone, denunciato un 57enne

Di redazionecassino1

Alatri – I Carabinieri del NORM della locale Compagnia, deferivano in stato di libertà un 57enne del luogo per il reato di “danneggiamento seguito da incendio”. L’uomo, dopo un diverbio per futili motivi avuto con il figlio 27enne, tentava di appiccare il fuoco al furgone di quest’ultimo parcheggiato davanti la loro abitazione. Le fiamme appiccate interessavano solo alcune tavole di legno presenti all’interno del predetto mezzo e venivano immediatamente domate dallo stesso proprietario.

24 agosto 2016 0

Sotto le macerie di Amatrice Marco Santarelli, il figlio del Questore di Frosinone

Di redazionecassino1

Frosinone – Sotto le macerie di Amatrice anche il corpo senza vita di Marco Santarelli, figlio unico di Filippo, questore di Frosinone, originario di quei luoghi. Il giovane ventiseienne di professione chef era andato a trascorrere qualche giorno di vacanza in casa dei nonni paterni. La casa che lo ospitava nel centro storico del paese è andata completamente distrutta non lasciandogli scampo. Le condoglianze del sindaco di Cassino Carlo Maria D’Alessandro: «Voglio esprimere la mia vicinanza a tutti gli abitanti delle città colpite dall’evento sismico di questa notte. In particolar modo – aggiunge – alle popolazioni ed ai sindaci di Amatrice ed Accumoli dove si è verificata una vera e propria catastrofe. Esprimo le mie più sentite condoglianze alla famiglia del Questore di Frosinone, Filippo Santarelli per la perdita del giovane figlio Marco, anch’egli vittima del terremoto e a tutti i familiari delle persone rimaste uccise a causa del sisma che ha scosso l’intero centro Italia». Al cordoglio del sindaco di Cassino si è unito quello del Presidente della Provincia di Frosinone, Antonio Pompeo: “Manifesto il mio più profondo cordoglio e quello della popolazione che rappresento al Questore di Frosinone, Filippo Santarelli, per la scomparsa del suo caro figliolo Marco rimasto vittima del sisma. Ho sentito al telefono inoltre, il Presidente della Provincia di Rieti, Giuseppe Rinaldi, al quale ho espresso, a nome dei cittadini della provincia di Frosinone, vicinanza e solidarietà al popolo reatino colpito dalla tragedia del terremoto e per offrire collaborazione e sostegno.

24 agosto 2016 0

Per il match Frosinone-Virtus Entella: si riunisce il GOS

Di redazionecassino1

Frosinone – Si è riunito questa mattina in Questura il Gruppo Operativo Sicurezza per esaminare le problematiche relative alla prima partita del campionato di serie B in programma alle ore 20.30 di sabato presso lo stadio Matusa. Alla riunione sono intervenuti i rappresentanti delle forze dell’ordine e dei vari enti che sono chiamati a concorrere, ognuno per quanto di competenza, ai servizi di ordine e sicurezza pubblica. I tifosi in arrivo da Chiavari saranno accolti al casello A/1 ed accompagnati allo stadio dalle forze dell’ordine. I controlli ai pre- varchi verranno effettuati, in un’ottica di sempre maggiore sicurezza, anche con i metal detector; pertanto massima è la raccomandazione a tutti i tifosi ad avvicinarsi allo stadio con largo anticipo . I divieti di sosta e di circolazione intorno all’impianto sportivo saranno di minimo impatto sulla viabilità cittadina, anche in considerazione dell’apertura degli esercizi commerciali stante la giornata prefestiva. I cancelli si apriranno alle ore 18.30.

17 settembre 2015 0

Trova 400 euro al mercato di Frosinone e le restituisce al commerciante straniero che li aveva persi

Di admin

Trova portafogli con quattrocento euro al mercato di Frosinone e lo restituisce al commerciante straniero che lo aveva perso. È accaduto questa mattina poco dopo le 11 ad una donna di Alatri che  ha visto un portafogli cadere dalla tasca di un ragazzo che correva. il tempo di raccoglierlo e il ragazzo è scomparso prima che la donna potesse chiamarlo e avviarlo. All’interno c’erano almeno 400 euro. La donna lo ha cercato per il mercato, trovandolo alla sua bancarella di commerciante ambulante di abbigliamento. Gli ha chiesto, quindi del suo portafogli e il giovane di colore è sbiancato nell’accorgersi che non lo aveva più. lo ha quindi rassicurato consegnandogli portafogli e soldi  e ricevendo in cambio gratuite e una maglietta.