Categoria: Lazio

19 Giugno 2019 0

Conoscere la balbuzie per risolverla, se ne parla domani al centro Congressi Cavour di Roma

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

ROMA – “Cosa si cela dietro la parola inceppata? Quali meccanismi innescano il blocco? Si nasce balbuzienti? Esiste la possibilità di risolvere la balbuzie? Domande che si pone chiunque nella sua vita abbia avuto a che fare, direttamente o indirettamente, con questo disturbo. Sì, perché di balbuzie si parla e si conosce ancora troppo poco, a danno di coloro che si trovano ad affrontarla ogni giorno”.

Lo si legge in una nota degli organizzatori del convegno.

“Non è semplice vivere da balbuzienti, non perché non si abbiano degli obiettivi da raggiungere, che si possono certamente perseguire al di là di questo disturbo, non perché si sia necessariamente soli, anzi si possono avere tanti amici. Davvero faticosa, per chi vive il mondo della balbuzie, è la condizione di non riuscire a portare in vita tutto se stesso. C’è, infatti, sempre una parte che rimane celata al proprio interno. È quella parte che non si vuole mostrare, per la paura di essere notati e magari anche presi in giro. Nella maggioranza dei casi, una persona che balbetta tende a pensare di valere meno degli altri, oppure crede che siano gli altri a pensarlo! Ecco allora che inizia ad indossare una maschera per proteggersi dal mondo esterno. Si cercano escamotage per camuffare il blocco che, chi balbetta, sente già arrivare nella propria mente. Tutto questo innesca un meccanismo che incastra la persona stessa dentro a un atteggiamento che può falsare la sua reale personalità, che può limitare la sua partecipazione attiva nella società e magari anche lo sviluppo dei suoi talenti.

Ogni volta che un balbuziente rimane in silenzio, in una occasione in cui avrebbe voluto esprimersi o cerca stratagemmi per aggirare la parola che sente inceppata, ebbene ogni volta perde un pezzetto di ciò che realmente è. «Per cui» afferma la dott.ssa Chiara Comastri, Psicologa ex balbuziente e fondatrice del metodo Psicodizione «Vietato crearsi barriere e tenersele strette». «O meglio» continua «potete anche creare delle barriere, è sopravvivenza, ma poi rendetevene conto e a un certo punto decidete che volete toglierle di dosso, perché avete molto più valore di quello che pensate».

«Ho iniziato a balbettare all’età di 3 anni» racconta «tentando tantissime strade. Per anni ho continuato a cercare sistemi efficaci che mi aiutassero a superare questo problema, diventato per me davvero intollerabile, ma nessun metodo è riuscito ad eliminare quello che si definisce “pensiero inceppato”, il blocco in mente, ovvero la sensazione anticipatoria di quell’inceppo che si avverte nel pensiero».

Si pensa alla balbuzie come ad un problema di linguaggio, di respirazione, di articolazione della lingua che riguarda l’aspetto prettamente meccanico, mentre il blocco che si manifesta nella parola, si presenta e viene percepito in primo luogo nella mente di chi balbetta, ovvero nel pensiero.

In alcuni casi la parola inceppata si individua in modo appena percettibile, per cui il disordine è più che altro estetico. In altri casi, invece, il problema può arrivare perfino a impedire la maggior parte della comunicazione verbale.

Partendo dalla sua esperienza personale e proseguendo con una sua specifica ricerca, Chiara Comastri è arrivata a fondare il metodo Psicodizione e a comprendere che «tutto è allenabile anche il proprio pensiero». «Quando comprendi questo» afferma «inizi a portare in vita tutto quello che sei e vai fino in fondo».

Psicodizione è un percorso con basi che poggiano su un approccio psicologico cognitivo-comportamentale: analizza cioè gli schemi comportamentali e cognitivi della persona, cercando di identificare e modificare quelli che creano disagio e che, quindi, danno origine al blocco in mente e, come conseguenza a ciò, alla disfluenza nell’eloquio. Questa metodologia punta a potenziare le abilità che ci rendono dei buoni comunicatori, creando certezza nel coordinamento fra pensiero e parola.

La balbuzie è un disturbo relazionale, che si manifesta cioè proprio quando si entra in relazione con l’altro ed è convinzione diffusa che si possa gestire ma non risolvere. In realtà non è così e lo dimostra proprio la storia della dott.ssa Comastri e delle tante persone che si sono lasciate questo problema alle spalle.

Dal 2004 i corsi di Psicodizione si tengono in tutta Italia ed hanno aiutato oltre 4.600 persone (bambini, ragazzi e adulti) affette da questo disturbo. La dott.ssa Comastri è oggi affiancata dal dott. Anselmo Zoccali, ex balbuziente ed insegnante del metodo, il quale ha risolto la sua balbuzie proprio grazie al percorso di Psicodizione. Di tutto questo e molto altro si parlerà il prossimo 20 giugno presso il Centro Congressi Cavour di Roma, nel corso della conferenza informativa a ingresso gratuito in cui saranno presentati il metodo e i risultati raggiunti negli anni.

Oltre ai corsi, ai quali partecipano ragazzi dai 6 anni in poi e adulti di tutte le età, Psicodizione ha sviluppato dei percorsi specifici dedicati alla balbuzie che si manifesta nell’età evolutiva (dai 2 anni e mezzo fino ai 6). Psicologi, psicoterapeuti e tutor, accompagnano i genitori e, indirettamente, il bambino verso il superamento del disturbo attraverso il gioco.

L’incontro, tenuto dal dott. Zoccali, inizierà alle 18.30 e sarà un’importante occasione per avere informazioni chiare e specifiche sulla balbuzie, sui meccanismi interni e psicologici coinvolti in chi balbetta, sull’approccio terapeutico e sul corso che si terrà a Roma dall’1 al 7 luglio.

È gradita la prenotazione, per facilitare l’allestimento della sala e la preparazione del materiale informativo che verrà messo a disposizione dei partecipanti”.

18 Giugno 2019 0

Frosinone, lite fra due prostitute nella zona Asi sedata dagli agenti delle Volanti. Una denuncia

Di redazionecassino1

FROSINONE –  Nella tarda serata di ieri la squadra volante è dovuta intervenire in zona Asi a causa di una cruenta lite scaturita tra due giovani nigeriane, una ventenne l’altra ventiseienne, che non arrestavano la loro furia nemmeno all’arrivo degli agenti.

Secondo la ricostruzione degli uomini delle volanti una delle due, la ventenne, avrebbe spruzzato lo spray urticante nelle parti intime della connazionale che avrebbe reagito raccogliendo da terra una bottiglia di vetro tagliata colpendo l’aggreditrice ripetutamente al collo e alla spalla, tanto da provocarle lesioni guaribili in 15 giorni di prognosi.

Sul posto anche personale del locale 118 che ha provveduto al trasferimento delle stesse presso il locale pronto soccorso per le cure del caso.

La nigeriana ventiseienne V.G. è stata denunciata per lesioni aggravate.

Al vaglio i motivi della feroce aggressione.

foto repertorio

 

18 Giugno 2019 0

Cassino, ubriaco si sdraia al centro di via Di Biasio rischiando di essere travolto dalle auto

Di redazionecassino1

CASSINO – Poteva avere conseguenze ben diverse e molto più serie quanto è successo ieri pomeriggio in via Di Biasio, nella zona del rione Colosseo, a Cassino.

Un giovane straniero sotto l’effetto di alcool si è sdraiato in mezzo alla carreggiata, rischiando di essere investito dalle auto di passaggio. L’uomo intorno alle 16.30 è stato notato dai passati che hanno lanciato l’allarme. Via Di Biasio è una strada ad elevato volume di traffico, non soltanto durante le ore di punta, ma tutto il giorno, le conseguenze sarebbero state molto più tragiche senza il tempestivo intervento dei cittadini che hanno allertato le forze dell’ordine.

Immediato l’intervento, sul posto, degli agenti del Commissariato di Cassino, guidato dal vice questore Mascia e del 118. I soccorritori hanno trasferito lo straniero al Pronto soccorso.

18 Giugno 2019 0

Un difetto di notifica al consigliere Evangelista fa saltare la prima del Consiglio comunale di sabato

Di redazionecassino1

CASSINO –  Salta la convocazone del primo Consiglio comunale fissato per sabato 22 alle 10.30. Un difetto di notifica al consigliere della Lega, Franco Evangelista, ha fatto annullare la prima seduta dell’Assise cittadina. La prossima convocazione dovrebbe essere fissata per la prossima settimana, si pensa a mercoledì, ma ancora non c’è alcuna comunicazione in tal senso. Il neo sindaco, intanto, ha incontrato i rappresentanti delle opposizioni per sollecitare collaborazione e un avvio di legislatura caratterizzato da un ‘confronto senza litigiosità’. L’incontro con Salera, inoltre, è stata l’occasione per dissipare qualsiasi dubbio sulle voci di possibili dimissioni di Mariio Abbruzzese, circolate nei giorni scorsi,  per far posto a Carmine Di Mambro. E’ stato lo stesso Abbruzzese ha dichiararlo: “”Avendo partecipato oggi alla riunione con il sindaco, è chiaro che l’ipotesi delle mie dimissioni dal Consiglio comunale non c’è più. Mi hanno votato settemila persone ed è giusto che queste persone abbiano un punto di riferimento in Consiglio comunale. E’ giusto quindi che io svolga questo ruolo – ha concluso Abbruzzese –  perchè i cittadini hanno voluto questo, ed è giusto che lo faccia”.

Dello stesso avviso anche l’altro candidato sindaco, Giuseppe Golini Petrarcone, circa le stesse voci di sue dimissioni per consentire l’ingresso i Consiglio comunale di Armando Russo. Lo ha specificato lo stesso Petrarcone: “Non so chi ha fatto saltare fuori la voce delle mie dimissioni, certamente non da me che ho sempre ritenuto giusto restare in Consiglio comunale. Il popolo mi ha eletto per stare all’opposizione e rappresentare quella bella parte di città che mi ha votato”.

Salera lavora, intanto, alla composizione della squadra che lo affiancherà nell’amministrazione di Cassino. Anche se alcuni nomi circolano già da qualche giorno, ancora tutto è in alto mare. Bisognerà attendere ancora per conoscere i nomi degli assessori.

F. Pensabene

17 Giugno 2019 0

Calcio e fair play, i giovanissimi della Fortitudo Velletri si aggiudicano il torneo Champions League categoria 2010

Di admin

VELLETRI – La Fortitudo Velletri si aggiudica la finalissima del torneo Champions League per la categoria 2010. Un successo, quello dei calciatori in erba veliterni, sancito dal bel gioco, ma soprattutto dal divertimento e dal fair Play dimostrato non solo dai “campioni”, ma anche dai loro avversari.

Diciotto squadre divise in tre gironi si sono confrontati sul campo sportivo di Cecchina. Passavano le prime due di ogni girone ottenendo così altri due gironi da tre squadre.

In finale si sono ritrovati i giocatori della Fortitudo e quelli della Uni Pomezia. Dopo una gara equilibrata e avvincente terminata solamente ai supplementari con il punteggio di 3 a 2 per i veliterni, per i ragazzi della Fortitudo è stata festa.

Un torneo caratterizzato dal fair-play, sia da parte dei giocatori che dei genitori che gremivano gli spalti.

17 Giugno 2019 0

Torna dalla vacanza in Spagna e trova i carabinieri ad aspettarlo in aeroporto

Di admin

FIUGGI – Finiscono le ferie, rientra in Italia e, appena mette piede a terra in aeroporto a Fiumicino, trova i carabinieri che lo arrestano.

Il 18enne di Fiuggi, è passato così dalla spiaggia di una località spagnola, alle “cure” di una comunità educativa nella provincia di Viterbo. Ad eseguire l’Ordinanza di Custodia Cautelare emessa dal Tribunale dei Minorenni di Roma sono stati i carabinieri della stazione di Fiuggi comandati dal colonnello Fabio Cagnazzo nei confronti del diciottenne, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacenti in concorso, quando era ancora minorenne.

L’esecuzione della misura cautelare rientra nella più vasta ed articolata attività investigativa condotta da Carabinieri e Finanzieri della città termale nell’ambito dell’operazione convenzionalmente denominata Synergie che ha sgominato una banda dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti nell’aria nord della provincia di Frosinone e che ha portato all’arresto di 10 persone due dei quali minori nonché il sequestro di oltre 15 chili di droga tra hashish e marijuana è la somma contante di oltre 40mila euro.

17 Giugno 2019 0

Cassino, primo Consiglio comunale sabato intanto Salera prepara la squadra, circolano i primi nomi

Di redazionecassino1

CASSINO – Il primo Consiglio comunale dell’era Salera, convocato per sabato 22 giugno alle ore 10,30 e la probabile designazione di Barbara Di Rollo alla presidenza dell’Assise cittadina sembrerebbero le uniche certezze, al momento. Per quest’ultima decisone il condizionale è ancora d’obbligo, visto che l’elezione avverrà nel corso, proprio, della prima seduta. Ancora qualche giorno ci vorrà per conoscere  tutti e, ufficialmente, i nomi dei componenti la squadra di amministratori della Giunta Salera. Qualche nome, tuttavia, comincia a circolare, anche se è tutto da decidere. Pare che la poltrona dei servizi sociali debba essere attribuita a Luigi Maccaro o ad un esponente di Demos. Circolerebbero anche i nomi di Gennaro Fiorentino e Francesco Carlino nei settori importanti dei lavori pubblici per quest’ultimo, mentre all’urbanistica si pensa vada a Fiorentino, ma i ruoli potrebbero anche essere invertiti. Fra i destinati a far parte della compagine degli assessori circola anche il nome di Consales per il settore ambiente, da questo già ricoperto nell’amministrazione Petrarcone. Per la cultura sembra farsi largo la candidature di un esponente della lista “Salera sindaco”ed il nome al momento ‘papabile’ dovrebbe essere quello di Maria Concetta Tamburrini. Mancano, tuttavia, ancora i nomi di chi dovrà essere vice sindaco e chi avrà lo spinoso compito di guidare il settore della polizia municipale con i problemi di organico in cui versa. Una scelta che forse metterà a dura prova il titolare di quell’incarico, sicuramente difficile o se vogliamo meno facile. I punti che Salera ha posto all’ordine del giorno del primo Consiglio comunale saranno sette e avranno molti temi importanti come l’indicazione dei due vice presidenti del Consiglio comunale e la nomina dei presidenti delle commissioni. Indicazioni precise è possibile che vengano nei prossimi giorni, intanto il Primo cittadino continua a lavorare e a tessere la tela della sua nuova amministrazione.

F. Pensabene

 

17 Giugno 2019 0

Cassino, un black-out elettrico paralizza la città per diverse ore

Di redazionecassino1

CASSINO – Disagi quest’oggi in molte parti della Città a causa di un black-out di energia elettrica. L’inconveniente si è verificato questa mattina intorno alle ore 10.30 e ha riguardato molte zone del centro. Disagi agli utenti e alle attività commerciali di ristorazione, bar, ma anche a molti edifici con blocco di ascensori.ed a molti uffici  Il black-out è stato annunciato dal suono di molti allarmi e dalla mancanza della connessione ad internet.

Sembra si sia trattato di un guasto ad una centralina che fornisce energia elettrica a zone come viale Dante, via Arigni, via Verdi. Preoccupazione è stata manifestata dai residenti delle zone interessate per il protrarsi dei lavori di ripristino dell’energia elettrica. I lavori di riparazione sono iniziati subito dopo il black-out e si sono  conclusi solo pochi minuti fa.

Il danno che ha riguardato la centralina è risultato più serio del previsto ed ha tenuto impegnati gli uomini ed i tecnici Enel per diverse ore, fino alle ore 16.30 circa, quando l’energia elettrica è tornata nelle abitazioni e negli esercizi commerciali delle zone interssate.

F. Pensabene

17 Giugno 2019 0

A Rocca D’Evandro musicisti della Scala di Milano per la seconda edizione del Campus Musicale

Di admin

ROCCA D’EVANDRO – “La PRO LOCO di Rocca d’Evandro (CE) ed il I Corno dell’Orchestra del TEATRO ALLA SCALA di Milano Maestro Miele Roberto, coadiuvati dalla Banda Musicale Locale “G.Giuliano – Città di Rocca d’Evandro”, organizzano la seconda edizione del “CAMPUS MUSICALE 2019 – Rocca d’Evandro”.

Lo si legge in una nota della Pro Loco di Rocca D’Evandro.

“Il Campus Estivo, in programma dal 28 luglio al 5 agosto 2019 a Rocca d’Evandro (CE), è dedicato a giovani strumentisti, cantanti, ballerini, studenti e/o professionisti a vari livelli, che vogliano cominciare lo studio o perfezionarsi con validissimi Maestri ed Insegnanti. “Questo secondo Campus vuole essere non solo un momento di approfondimento didattico per tutti gli allievi ma anche un importante momento di aggregazione per quanti condividono lo stesso interesse per la musica. Un punto d’incontro tra professionisti affermati della musica e giovani musicisti, cantanti, ballerini, artisti ed amatori”, spiega il Presidente della Pro Loco Ing. Kety Carello. “È un’occasione unica per confrontare idee, acquisire prospettive, imparare dall’esperienza professionale ed umana degli esperti del settore. Lo spirito è quello di fare musica insieme a quanti amano queste discipline, in un periodo dell’anno in cui l’attività dei conservatori è sospesa e i ragazzi hanno necessità di imparare, riprendere e/o approfondire lo studio sotto la guida di insegnanti qualificati, privilegiando un lavoro d’insieme, che veda come momento di gratificazione la partecipazione al concerto finale di chiusura corso. Spazio è stato riservato anche ai più piccoli, che potranno seguire corsi di introduzione alla danza e alla musica, con la speranza di creare in loro un interesse per proseguire lo studio di tali discipline. La presenza del M° Roberto Miele – componente effettivo non solo dell’Orchestra del Teatro della Scala di Milano ma anche dell’Orchestra Filarmonica della Scala – come Docente e come Direttore Artistico dell’evento ha permesso di avere Maestri ed Insegnanti proveniente dal Teatro della Scala di Milano, da Conservatori Italiani ed Esteri ed artisti della comprovata carriera solista internazionale come:

Barbara Costa – Canto; Peter Zani – Clarinetto; Stefano Cardo – Clarinetto basso, Giuseppe Bonandrini – Clarinetto, Francesco Guggiola – Flauto /Ottavino, Gian Piero Guerra – Sax, Roberto Miele – Corno, Antonio Proto – Corno, Fabrizio Giannitelli – Corno, Francesco Tamiati – Tromba, Angelo Cavallo – Tromba, Giuseppe Nuzzaco – Trombone, Francesco Piersanti – Trombone basso, Rino Ghiretti – Tuba / Euphonium, Alessandro Perissinotto – Timpani / Percussioni, Angelo Bolciaghi – Maestro, Direttore, Concertatore, Franco Arrigoni – Maestro, Direttore, Concertatore, Valeria Pala – Danza Classica,

Silvia Illari – Danza Moderna, Gloria Ferrari – Danza Contemporanea.

Inoltre, la sinergia che si è creata con la Banda Musicale “G. Giuliano – Città di Rocca d’Evandro” e con due scuole di danza locali, ASD Bushido e Scuola di Danza SC Fit & Dance, e la presenza dei collaboratori musicali nativi del territorio Miele Antonio e Valente Edoardo hanno dato vita ad un nuovo modo di promuovere il nostro territorio che ha tanto da offrire in termini di turismo artistico- culturale”.

Ai corsi potranno iscriversi allievi di qualsiasi nazionalità ed età.

Il Campus si chiuderà il 5 Agosto con il Concerto Finale che si terrà nel Centro Storico di Rocca d’Evandro e a cui parteciperanno tutti gli allievi ed i maestri.

Per tutte le informazioni e modalità di iscrizioni è possibile visitare il sito:

www.campusmusicaleevandro.eu

o la pagina facebook della Pro Loco di Rocca d’Evandro: https://www.facebook.com/ProLoco.roccadevandro/

14 Giugno 2019 0

Cassino, in meno di 72 ore Salera convoca il primo Consiglio comunale

Di redazionecassino1

CASSINO – È stato fissato per sabato 22 giugno alle ore 10.30 il primo Consiglio comunale che darà ufficialmente il via all’era Salera chiudendo definitivamente il periodo di commissariamento del Comune di Cassino. Il neo sindaco aveva dieci giorni di tempo per convocarlo dal giorno della sua proclamazione, ma sono bastate 72 ore per fare il quadro della situazione e convocare l’assise. Sette i punti all’ordine del giorno: convalida degli eletti, giuramento del sindaco, elezione del presidente del Consiglio comunale, elezione dei due vice presidenti del Consiglio comunale, comunicazioni del sindaco: nomina giunta comunale, nomina dei componenti della commissione elettorale, presa d’atto designazione capigruppo.

L’unica certezza appare essere quella di Barbara Di Rollo che andrà a ricoprire, quasi certamente, la Presidenza dell’Assise. Sulla giunta si deciderà nei prossimi giorni. Questa sera il sindaco farà il punto con la lista del Pd, poi vedrà nuovamente tutta la squadra e già nei primi giorni della prossima settimana l’Esecutivo potrebbe essere presentato. Per quanto attiene ai capigruppo, appare certo che Ranaldi guiderà quello del Pd ed Evangelista quello della Lega, per gli altri si sta discutendo. Sul fronte delle opposizioni, resta l’incognita Mario Abbruzzese sarà in Aula oppure presenterà le dimissioni per lasciare spazio a Carmine Di Mambro. Sul fronte della compagine che fa capo a Petrarcone sembrano ormai tramontate le possibilità per Armando Russo di subentrare a Petrarcone, l’ex sindaco è determinato a restare in carica.

 F. Pensabene