Categoria: Lazio

17 Agosto 2019 0

Tavolo tecnico con il questore di Frosinone per i festeggiamenti della Madonna di Canneto

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

SETTEFRATI – Il Questore di Frosinone dott. Leonardo Biagioli ieri mattina ha presieduto il tavolo tecnico per i festeggiamenti della Madonna di Canneto, cui hanno partecipato il sindaco di Settefrati  Riccardo Frattaroli, il dirigente del Commissariato di P.S. di Sora Paolo Gennaccaro, il Comandante  dei Carabinieri della stazione di San Donato Val Comino,  i Carabinieri Forestale di Picinisco  e di Pescasseroli, il Comandante della Tenenza  della Guardia di Finanza di Sora, il responsabile del Servizio di Sorveglianza del Parco Nazionale Abruzzo e Molise e i rappresentanti della Polizia Provinciale.

E’ stato in primo luogo  effettuato un sopralluogo lungo le strade  ove si snoderanno le processioni dei pellegrini e presso il Santuario che sorge nel territorio all’interno del parco nazionale. Dopodiché, presso la sala consiliare del Comune di Settefrati, è iniziato il tavolo tecnico dove sono stati definiti tutti  gli aspetti operativi per i giorni dei festeggiamenti.

In occasione delle manifestazioni religiose e per tutta la durata dei festeggiamenti saranno assicurati mirati ed articolati servizi di ordine e sicurezza pubblica per garantire ai numerosissimi pellegrini, che raggiungeranno la località anche da altre province una permanenza serena e sicura.

17 Agosto 2019 0

Il Monumento diventa palcoscenico, anche noi chiediamo scusa ai Caduti di Cassino

Di admin

CASSINO – Mentre scorre questa notte di festa patronale accade a Cassino il solito e mediocre evento.

Una porzione di aiuola, parte fondamentale del Monumento ai Caduti di Cassino, è stata trasformata in palcoscenico per un gruppo che offre covers di canzoni italiane.

In tale cronaca non vi è, da parte di chi scrive, alcun intento di limitare la libertà di un bar che offre musica e socialità; non vi è alcun intento di additare il gruppo ed i propri musici e musicisti. Chi scrive non sa se esiste un comitato o gruppo organizzatore ma non può esimersi, il sottoscritto, dallo specificare che esiste un limite fisico e morale tra il presente ed il passato. Esiste un ciglio in pietra, un limite statico, che ci suggerisce di portare rispetto.

Il monumento non è uno spartitraffico o una aiuola. Il Monumento ai Caduti è il memoriale ove una comunità dovrebbe rispecchiarsi e reiterare le proprie tragiche origini. Ma non è stato, questa sera, così.

Mi si dirà che ho travisato le buone intenzioni, che in una città dove non si fa niente calpestare una aiuola per fare musica non è niente o forse è cosa da poco. Mi si dirà, forse, tra le righe di poter lasciar andare e far finta di nulla. Oppure, memore di altri miei pensieri natalizi, di essere un solingo e pedante intellettuale che non vive la città e offende le buone intenzioni di privati e probi viri. Ma non ci sto, anche in tal caso, a lasciar andare e aspettare che tale faccenda possa passare in cavalleria.

Chiedo io in prima istanza scusa a tutti i Caduti per tale vilipendio e oltraggio. Chiedo inoltre alla Città di farlo con me. E spero, sinceramente spero che chiunque possa in futuro fare di tutto perché ciò non accada. Un così piccolo vuoto di memoria oggi può esser troppo pericoloso.

Dante Sacco 

Cassino WarTheatre1944#

16 Agosto 2019 0

Finge malore ed evade durante la visita in ospedale, è caccia al detenuto di Rebibbia

Di admin

ROMA – E’ caccia all’uomo a Roma per ritrovare un detenuto del carcere di Rebibbia evaso questa mattina mentre era in ospedale al Sandro Pertini per una visita.

L’omo, Vincenzo Sigigliano, 47 anni Campano, ha approfittato di un momento di distrazione di chi lo sorvegliava per fuggire ancora con le manette ai polsi e i vestiti da detenuto. Sono in corso nella zona dei Monti Tiburtini  ricerche con l’ausilio anche di un elicottero della polizia.

Il 47enne era stato arrestato un mese fa in Messico perchè, insieme ad altri conterranei, comprava grossi quantitativi di attrezzi da cantiere prodotti da sottomarche cinesi e li rivendeva dopo avervi apposto marchi più costosi.

16 Agosto 2019 0

Allontanato da ex famiglia, 34enne violento bracca ex moglie e figli nelle strutture di accoglienza

Di admin

ATINA – I carabinieri di Atina hanno arrestato per Stalking a Villa Latina un 34enne residente nella Provincia di Napoli, separato, già noto per analoghi reati, maltrattamenti, rapina, furto e in materia di stupefacenti.

L’uomo già destinatario di un provvedimento del divieto di avvicinamento all’ex consorte nonché ai due figli minori, emesso nel mese di giugno 2019 dal Tribunale per i Minorenni di Napoli, con il quale gli veniva inoltre sospesa anche la responsabilità genitoriale, è stato bloccato mentre si recava presso una struttura protetta sita in quel comune, dove è ospitata la sua ex famiglia.

I successivi accertamenti hanno permesso di appurare che l’uomo, già dal nel mese di agosto 2018, si era reso responsabile di analoghi episodi, in quanto si presentava in altre strutture protette ove erano ospiti l’ex moglie e i figli.

L’arrestato, espletate le formalità di rito è stato associato presso la Casa Circondariale di Cassino.

16 Agosto 2019 0

Ferragosto sicuro nel Golfo di Gaeta, Guardia Costiera soccorre trimarano e controlla spiagge

Di admin

GAETA – E‘ stato un Ferragosto all’insegna della sicurezza in mare e sulle spiagge per il Compartimento Marittimo di Gaeta ed i suoi comandi  periferici di Terracina, Sabaudia, San Felice Circeo, Formia, Scauri, Ponza e Ventotene.

Il mare agitato non ha certo agevolato il compito della Guardia Costiera e degli assistenti bagnanti, su tutto il litorale, ma il dispositivo di sicurezza predisposto preventivamente con l’impiego di circa settanta militari ha consentito di scongiurare situazioni di particolare pericolo. Alcuni interventi di soccorso sono stati ben gestiti dai bagnini di salvataggio, in particolare sul litorale di Scauri e sul litorale di Sant’Agostino di Gaeta, intervenendo per riportare a riva diversi bagnanti trovatisi in difficoltà per il mare mosso presente in zona.

Due interventi più impegnativi hanno invece interessato direttamente la sala operativa della Guardia Costiera di Gaeta: all’altezza del litorale di Formia, un trimarano con 9 persone a bordo ha avuto un’avaria e si è trovato pericolosamente alla deriva. L’intervento congiunto di una motovedetta della Guardia Costiera e di un mezzo navale della Guardia di Finanza ha consentito il rientro in sicurezza nel porto di Formia dei malcapitati.

Sul fronte controlli, la Guardia Costiera, presente lungo la costa pontina con motovedette e pattuglie di terra, per garantire la sicurezza della balneazione, vigilare sull’ambiente marino e sul corretto uso del demanio marittimo, ha registrato, nel corso della mirata attività di vigilanza, un sostanziale virtuoso comportamento da parte dei numerosi bagnanti e diportisti: pochi gli illeciti riscontrati e le cui sanzioni ammontano ad un totale di circa 3500 euro.

Due gli stabilimenti balneari del litorale pontino sanzionati perché sprovvisti dell’assistente bagnante nella postazione di salvataggio, compromettendone così la sicurezza dei loro bagnanti.  L’intervento delle unità navali della Guardia Costiera si è resa necessaria anche sul litorale di Gaeta e Formia dove i militari sono intervenuti per far allontanare due imbarcazioni  che navigavano sotto costa nella fascia riservata alla balneazione, ponendo in pericolo i bagnanti presenti in mare: i due proprietari dei mezzi navali sono stati sanzionati. Multati infine due soggetti per aver praticato la pesca subacquea in zona non consentita.

A Sperlonga, la Guardia Costiera di Gaeta ha proceduto ad elevare 2 notizie di reato per l’abusiva occupazione di tratti di spiaggia libera: 800 i metri quadri di arenile sottratti illecitamente alla libera fruizione, circa 200 le attrezzature balneari sequestrate. Analoga attività contro l’abusiva occupazione di demanio pubblico è stata svolta a Sabaudia dove la locale Guardia Costiera ha denunciato alla Autorità Giudiziaria di Latina il titolare di un chiosco insistente su suolo pubblico per complessivi mq 135, con relativo sequestro preventivo, poiché sprovvisto dell’autorizzazione e titolo legittimante.

I militari hanno vigilato anche sulla regolarità delle procedure di imbarco e sbarco delle navi passeggeri: nella sola giornata di Ferragosto, oltre 6.500 persone si sono imbarcate su traghetti ed aliscafi sulle tratte tra San Felice Circeo, Terracina, Formia, Ponza e Ventotene.

16 Agosto 2019 0

Legambiente premia il Nipaaf dei carabinieri Forestali di Frosinone

Di admin

FROSINONE – E’ stato assegnato da Legambiente al Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale (N.I.P.A.A.F.) del Gruppo Carabinieri Forestale di Frosinone il premio nazionale “Ambiente e Legalità”. Il prestigioso premio è stato consegnato nell’ambito della manifestazione nazionale FestAmbiente organizzato da Legambiente all’interno del Parco naturale della Maremma in località Rispescia (GR), avente ad oggetto le tematiche ambientali. Il premio, assegnato per le rilevanti attività svolte sul territorio della provincia di Frosinone a difesa dell’ambiente, con particolare riguardo alle recenti operazioni legati all’indagine “Urban Waste”, è stato consegnato dal giornalista impegnato in reportage sulla camorra Sandro Ruotolo al Magg. Vitantonio Masi, Comandante del N.I.P.A.A.F. di Frosinone. Presenti alla cerimonia anche il fondatore di “Libera” Don Luigi Ciotti e il presidente +nazionale di Legambiente Stefano Ciafani. Il premio, motivo di orgoglio, rappresenta un riconoscimento per tutto il personale del Nucleo impegnato con abnegazione e con spirito di sacrificio nella lotta agli ecoreati che attanagliano il territorio frusinate”.

16 Agosto 2019 0

Cassino – Domenica 18 agosto fiaccolata dedicata alla Madonna di Canneto

Di Antonio Nardelli

Anche quest’anno, domenica 18 agosto 2019, l’Associazione Largo a don Bosco, con la partecipazione della Chiesa di San Pietro e il suo parroco, organizza la Fiaccolata dedicata alla Madonna di Canneto a Cassino nella contrada Solfegna. Questo il programma:alle 17.30 torneo di biliardino, alle ore 20 verrà celebrata dal parroco la preghiera con la benedizione ai presenti in Largo don Bosco, alle 21 seguirà un intrattenimento musicale con iuri di principe principe balli di gruppo anni 70.80.90.

Alle 23.15 la fiaccolata partirà da Largo don Bosco fino a giungere presso la chiesa di San Pietro Apostolo del rione  Colosseo. L’evento rievoca un’antica tradizione religiosa che si ripete ogni anno, i fedeli che abitano nei paesi limitrofi al Santuario ora Cattedrale di Canneto , organizzano il pellegrinaggio a piedi verso la Madonna nera di Canneto. Questa sera  a mezzanotte circa, una riproduzione della statua religiosa, verrà posta dinanzi alla parrocchia, e il sacerdote benedirà  i pellegrini che da Piedimonte San Germano si recheranno a Canneto. Infatti i fedeli giungeranno a Canneto organizzati in “compagnie”, precedute da stendardi, da vari paesi del Lazio, della Campania, dell’Abruzzo e del Molise. I loro falò illumineranno la notte di questo lembo del Parco Nazionale d’Abruzzo. “La fiaccolata – spiegano gli organizzatori – è stata voluta e realizzata da un sacerdote salesiano, don Paolo Leboroni, che diede inizio alla nascita dell’Associazione “Largo a don Bosco” creando il gruppo statuario nato nel 2007 a Cassino in via Solfegna e in seguito divenuto “Largo don Bosco”.

16 Agosto 2019 0

Domani il Vallerotonda Park Music Festival

Di Antonio Nardelli

Il Vallerotonda Park Music Festival nasce dall’incontro di diverse realtà e giovani personalità unite dalla grande passione per la musica, le arti e per l’amore della propria terra.

Domani 17 Agosto, sul palco si alterneranno 7 band a partire dalle ore 15 fino alle 3 di notte con la presenza di Claudio “Il Gallo” Golinelli direttamente dal tour NonStopLive di Vasco Rossi.

L’obiettivo del Festival è di dare spazio alle band emergenti locali, ai giovani artisti e agli amanti della musica promuovendo così la conoscenza e la diffusione della cultura, e la valorizzazione del territorio.

Lo scopo è quello di realizzare un evento unico e duraturo nel tempo seguendo la scia dei festival di stampo britannico, caratterizzati dall’originalità organizzativa e dall’aggregazione giovanile.

Il Festival è organizzato dal Ristoro Enogastronomico Rurale di Vallerotonda, palcoscenico da 10 anni della ormai storica serata dedicata a Vasco Rossi.

L’evento è inoltre supportato dal fan club ufficiale Cresciuti a Pippe e Vasco di Cassino, con il patrocinio del Comune di Vallerotonda, della Pro Loco di Vallerotonda e dell’Associazione Valle Giovane.

Il festival sarà trasmesso in diretta Streaming da Radio UCI (www.radiouci.it), che si occuperà anche della presentazione dell’evento.

Inoltre, stand gastronomici e area ristoro.

Il Festival è ad INGRESSO GRATUITO.

14 Agosto 2019 0

Cassino, nuovo stop idrico da lunedì 19 sera a martedì mattina

Di redazionecassino1

CASSINO – Acea Ato 5 comunica che, per lavori di manutenzione straordinaria della rete idrica, lunedì prossimo, 19 agosto, si verificherà una sospensione del flusso idrico dalle ore 21:00 con ripristino definitivo nelle prime ore del mattino seguente.

Le zone interessate saranno le seguenti:

– Centro del Comune e parte della periferia (ex gestione Comunale).

Acea Ato 5 si scusa per i disagi.

 

11 Agosto 2019 0

“Il tuo quartiere non è una discarica”, i cittadini partecipano, proteste per la pessima organizzazione

Di redazionecassino1

CASSINO –  Non comincia bene la prima giornata ecologica, di ritiro di rifiuti ingombranti, in campo Miranda questa mattina organizzata dall’assessorato all’Ambiente: “Il tuo quartiere non è una discarica. Molte le proteste dei cittadini nonostante la forte partecipazione.

“Viste le numerose richieste di ritiro a domicilio degli sfalci di potatura, torna domenica 11 agosto la campagna straordinaria di raccolta dei rifiuti ingombranti nell’ex campo miranda, che dalle ore 8 alle 12 diventerà un’ampia isola ecologica mobile. Tutti i cittadini potranno portare oltre gli sfalci di potatura anche i rifiuti ingombranti (mobili – reti – materassi – divani – scaffali – biciclette – etc.), i RAEE (Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) (computer – televisori – stampanti – fax – telefoni – elettrodomestici – etc.), rifiuti speciali (farmaci scaduti – batterie esaurite)”. Questo il contenuto del comunicato emesso dall’amministrazione comunale, nei giorni scorsi, con cui si fissava la giornata ecologica per questa mattina, 11 agosto, in campo Miranda. Il successo di partecipazione dei cittadini di Cassino che, nonostante la torrida giornata, si sono messi in fila per disfarsi di rifiuti ingombranti fin dalle prime ore della raccolta, è stata massiccia, ma ha visto anche le proteste degli stessi per la scarsa organizzazione. Non tutto, infatti, è filato liscio, complice proprio la pessima organizzazione della raccolta. Molti cittadini, infatti, già a metà giornata si sono visti rimandare indietro con una motivazione che ha dell’incredibile. In sostanza, a detta dei responsabili della ditta incaricata alla ‘raccolta straordinaria’ dei rifiuti ingombranti, gli automezzi erano già tutti pieni e non si potevano raccogliere altri rifiuti. Solo l’insistenza, lno alla caparbietà e la minaccia dei cittadini di ricorrere alle forze dell’ordine e a rivolgersi agli uffici comunali, ha consentito loro di continuare a portare i rifiuti fino all’orario stabilito. Ogni commento, a questo punto, è superfluo e si presterebbe a critiche ferocissime per come l’assessorato competente, il cui responsabile non era neppure presente sul posto, ha gestito la giornata ecologica. Non comincia, quindi, sotto i migliori auspici l’attività dell’assessorato all’Ambiente del comune di Cassino.

 F. Pensabene