Tag: commemora

8 marzo 2017 0

San Vittore del Lazio commemora i caduti della seconda guerra mondiale

Di Antonio Nardelli
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

San Vittore del Lazio – Preservare la memoria affinché essa sia lezione di vita, specialmente in circostanze come quelle odierne, dove la perdita dei valori è fattore così dilagante”. Su questo concetto, espresso in un momento di alta commozione e partecipazione emotiva della Sindaca Nadia Bucci, si è incentrata la celebrazione a San Vittore del Lazio del Martirologio in onore delle vittime civili e militari della Seconda guerra mondiale.

La commemorazione si è incardinata su due momenti clou: il primo, legato alla cerimonia vera e propria, breve, concisa ma emozionantissima a Largo Corte dei Santi, il secondo figlio di un ricordo più composto ma non meno solenne, condiretto dal parroco don Erwin Reyes che ha celebrato un’apposita mesa di suffragio presso la collegiata di Santa Maria delle Rose.

La chiesa, poco distante dal luogo ove l’ufficiale di Municipale preposto ha deposto una corona di alloro con fascia tricolore presso il monumento cippo ai Caduti sanvittoresi, ha quasi officiato in senso laico, con la sua solenne ombra serotina, un momento di profonda riflessione.

“Dobbiamo onorare questi martiri che a suo tempo furono capaci di tollerare non solo il sacrificio di una vita di orrori, ma la morte stessa – ha affermato la sindaca Bucci dopo aver sfiorato la corona di alloro deposta – ma anche di essere di insegnamento per le generazioni future affinché errori ed orrori della guerra dovenissero monito a ché la guerra divenisse strumento ripudiato dal nostro Paese. Viva l’Italia -è stata la chiosa con voce rotta dall’emozione- viva i sanvittoresi morti per la sua edificazione come Nazione civile che oggi onoriamo grazie anche ai nostri caduti”. Applauso scrosciante di fronte ad una raccolta platea, pausa riflessiva coi cittadini datisi convegno in villa e presenza alla funzione.

1 maggio 2010 0

La città commemora Gianni Astrei, il pediatra morto dopo la caduta in un dirupo

Di redazione2

Era un pediatra ricercato e amato, un professionista sensibile e attento ai problemi della gente. Ad un anno dalla scomparsa in un incidente in montagna si commemora ad Alatri il ricordo del dottor Gianni Astrei. Lunedì Astrei sarà ufficialmente ricordato in una Assise Civica alle 16 alla presenza dell’intero Consiglio Comunale e dei familiari e amici tutti. Una commemorazione voluta fortemente dal sindaco Costantino Magliocca suo amico e collega. Astrei, che era stato anche sindaco di Alatri, è scomparso il primo maggio del 2009 all’età di 60 anni lasciando la moglie Antonella e quattro figli. Una tragica fatalità quella in cui ha perso la vita. Un primo maggio trascorso in montagna con gli amici, un’escursione lungo i sentieri del Monte Rotonaria, un piede in fallo e la caduta in un dirupo. Una caduta che non gli ha dato scampo. La notizia della sua morte in breve fece il giro della città e quel primo maggio da giornata di festa si trasformo in una giornata di lutto. Tamara Graziani