Tag: lanny

13 marzo 2010 0

Dj Lanny da Londra torna a Cassino per cantare San Benedetto

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Anche dall’ascetismo parte una sfida del nuovo millennio con una storia che punta sull’eremita medievale testimonial di pace e di europeismo ante litteram. Da Montecassino, culla di spirito e cultura, la metropoli del monachesimo scavata tra i monti, espressione di bellezza assoluta e perfezione, in occasione delle Celebrazioni in vista del 21 marzo, parte l’idea di un San Benedetto ispiratore di un messaggio in musica fortemente evocativo. L’avventura moderna di un uomo di quindici secoli fa intriga, infatti, addirittura un DJ star, Lenny (vive a Londra ma è originario di Cassino), famoso ovunque anche per avere lavorato spesso con Madonna, che produce insieme a Jenny Bae, una giovane e talentuosissima violinista coreana, un brano elettronico con interventi di violino dal feeling molto evocativo ispirato proprio a Montecassino e a Benedetto. Montecassino’s Deep Symphony sarà presentato per la prima volta a Cassino la sera del 20 marzo. Mai regola più attuale risulta quindi quella di San Benedetto che ha dato un contributo alla società dell’epoca e ancor oggi sembra parlare un linguaggio che tradotto in musica si rivolge ai più giovani. Vissuto alla fine dell’antichità agli albori di un’Europa in nuce composta dal crogiuolo delle migrazioni di nuovi popoli, rivela uno spirito che sembra anticipare l’Europa del futuro.

Di seguito il racconto di Dino Lenny su come è nata l’idea di Montecassino’s Deep Symphony: “Sin dai tempi della scuola, proprio a Cassino, guardavo su verso quella cima e fantasticavo: “pensa a trasformare per una notte l’abbazia per un mega evento per i più giovani…” E’ passato qualche anno e oggi posso finalmente presentarvi quello che sarebbe stato il primo disco di quella serata indimenticabile… Montecassino’s deep symphony. L’abbazia rimarra’ sempre e solo un luogo sacro, a dir poco unico, ma ci tenevo a renderle onore con un tributo musicale. Che possa ripagare il lustro e l’orgoglio che per tanti anni mi hanno accompagnato fuori dall’italia al solo nominare Montecassino. Montecassino’s deep symphony nasce dalla collaborazione con la star internazionale Jenny Bae, violinista affermata che vanta importanti collaborazioni e partecipazioni con Pavarotti, Elton John, Zucchero, Eric Clapton, Brian May e tanti altri. L’incontro delle note classiche di Jenny con i miei groove e synth creano secondo me una fusione originale e innovativa, adatto alla celebrazione di S Benedetto.”