Tag: marsicano

28 ottobre 2017 Non attivi

Da Rimini a Civitella Alfedena una mobilitazione in difesa dell’Orso Marsicano

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

È partita dalla riviera romagnola, domenica 22 ottobre, la più grande mobilitazione in difesa dell’Orso Marsicano, simbolo del Parco Nazionale dell’Abruzzo. Un’iniziativa fortemente voluta dalle Guide Ambientali Escursionistiche dell’Abruzzo.

Tutte le Guide si ritroveranno a Civitella Alfedena per la XXV Convention Nazionale che è iniziata il 25 ottobre e che si concluderà domenica 29 ottobre.

Due i percorsi seguiti particolarmente suggestivi. Una parte delle Guide Ambientali Escursionistiche sono partite da Rimini in bicicletta, seguendo la pista ciclabile adriatica, passando per Senigallia, ed arrivare, sempre in bicicletta, il 27 ottobre a Civitella Alfedena. Le altre sono partite domenica da Caramanico Terme per arrivare il 25 a Civitella Alfedena dopo 5 giorni di cammino. Spettacolari percorsi tra boschi di faggi che uniranno i Parchi Nazionali per l’Orso Marsicano. Sono stati ospiti della terra dell’Orso Bruno Marsicano, simbolo del Parco Nazionale Abruzzo, Lazio, Molise con l’intento di dare un segnale forte all’opinione pubblica, agli enti, ai politici, affinché si creino dei corridoi ecologici tra le aree protette per la sopravvivenza di questa specie di plantigrado unica al mondo e a rischio di estinzione. Molte altre guide sono partite a piedi per raggiungere Civitella Alfedena, dai Monti Simbruini, dal Parco del Gran Sasso e Monti della Laga. Hanno attraversato boschi di faggio e vette dove spesso è capitato di incontrare segni della presenza dell’Orso bruno Marsicano, percorrendo 78 km. Hanno raggiunto Roccaraso passando l’Aremogna salendo sulle Gravare, raggiungendo il Monte Greco per scendere giù alla volta di Barrea dopo aver percorso 25km. Ben 365 chilometri per lanciare un messaggio chiaro in difesa dell’Orso Marsicano. Speriamo che il messaggio sia giunto a destinazione di chi deve adottare le misure necessarie per evitare l’estinzione di questo splendido mammifero plantigrado re incontrastato di luoghi suggestivi.

F. Pensabene

 

10 ottobre 2017 0

Faccia a faccia con l’orso marsicano, escursionisti (ed orso) terrorizzati a Filettino

Di admin

FILETTINO – Faccia a faccia con un orso marsicano adulto. Per alcuni una grande occasione, ma per il gruppo di quattro escursionisti che domenica si sono avventurati nell’incantevole area di Serra Sant’Onofrio, a Filettino, proprio al confine tra Lazio e Abruzzo sui Monti Simbruini è stato un grande spavento. La presenza dell’animale che sembra aver trovato dimora sul versante laziale del Parco, ha spaventato i quattro appassionati di montagna che hanno chiamato il 112 per chiedere aiuto. Sul posto sono stati raggiunti dai militari della stazione di Filettino e dai carabinieri Forestali dello stesso comune per essere “Scortati” a valle. L’orso si è allontanato dagli escursionisti con la stessa velocità con cui sono scappati i quattro, difficile quindi dire chi fosse più spaventato.

Ermanno Amedei