Tag: multa

20 luglio 2018 0

La puntura di Ultimo… all’Ue sulla multa a Google

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

LA PUNTURA DI ULTIMO – “La Ue multa il colosso Google per 4,3 miliardi di Euro. Una sentenza che sa di ripicca per pareggiare i dazi di Trump. Ma, fino ad oggi, prima che a Bruxelles si svegliassero, quanti miliardi ha guadagnato il colosso americano sfruttando la sua posizione dominante?”.

Ultimo

19 marzo 2018 0

Minturno, tenta di corrompere i carabinieri per evitare la multa: 52enne arrestato

Di admin

MINTURNO – Tenta di evitare la multa corrompendo un carabinieri e finisce arrestato.

Indagato per istigazione alla corruzione è C.G. 52 anni di Minturno (Lt) che ieri alla guida della sua auto è stato fermato per controllo sulla statale Domitiana da una pattuglia dei carabinieri della Stazione Baia Domizia, qualche chilometro dopo il confine tra Lazio e Campania.

Al fine di non essere contravvenzionato, l’uomo ha tentato di corrompere i Carabinieri ponendo all’interno del libretto di circolazione due banconote del taglio di 50 euro ciascuna rappresentando che “erano per comprarsi un caffè”. L’arrestato verrà giudicato per direttissimo.

21 febbraio 2018 0

Fiuggi, chiuso dai Nas laboratorio odontotecnico e multa da 10mila euro

Di admin

FIUGGI – I carabinieri del Nas di Latina, a conclusione degli accertamenti espletati a seguito di un controllo ispettivo presso un ambulatorio dentistico di Fiuggi, i militari comandati dal capitano Egidio Felice hanno segnalato ai competenti uffici dell’Assessorato alla Sanità della Regione Lazio, anomalie funzionali ed organizzative nell’erogazione delle prestazioni mediche presso la struttura sanitaria per la presenza, in mancanza di autorizzazione specifica, di studi di Medicina Estetica, Agopuntura, Nutrizionista e Medicina Omeopatica e di un Laboratorio Odontotecnico, presenza quest’ultima incompatibile in uno studio medico odontoiatrico.

Gli uffici regionali hanno emesso dunque apposita ordinanza di cessazione immediata delle attività sanitarie non autorizzate e delle attività tecniche incompatibili. Inoltre, per tali irregolarità, al responsabile della struttura sanitaria è stata contestata una violazione amministrativa sanzionata con una cifra di 10mila euro.

FOTO REPERTORIO

29 gennaio 2018 0

Carenze igieniche in un’attività di ristorazione, il Nas multa il proprietario e sequestra gli alimenti

Di redazionecassino1

Roccagorga (Lt) – Al termine di approfondito controllo ispettivo svolto nell’ambito della sicurezza alimentare presso un’attività ristorativa di Roccagorga (LT), i Carabinieri del N.A.S. di Latina hanno rilevato gravi carenze igienico-strutturali dell’attiguo deposito alimenti e delle celle frigorifere che comportavano l’emissione di un provvedimento di chiusura immediata del medesimo. Il deposito mancava oltretutto del prescritto titolo autorizzativo sanitario.  I militari del N.A.S. nel contempo sottoponevano a sequestro oltre 90 kg. di alimenti (prodotti carnei e prodotti vegetali) poiché rinvenuti privi di documentazione relativa all’origine ed alla provenienza. Per le varie violazioni amministrative rilevate, il titolare dell’attività sarà altresì sanzionato per un cifra complessiva che supera i 5.000 euro. Il valore delle struttura chiusa e degli alimenti sequestrati ammonta a circa 75.000 euro.

19 dicembre 2017 0

Maxi multa e sequestro per Frantoio di Villa Latina alimentato abusivamente con fontanile comunale

Di admin

VILLA LATINA – Un frantoio alimentato con acqua prelevata abusivamente dal fontanile comunale e che scaricava la sansa su un terreno è stato sequestrato a Villa Latina dai carabinieri del Nas.

Gli uomini del capitano Felice Egidio, a conclusione di un’ispezione presso il frantoio, in collaborazione con i colleghi del comando stazione e dei carabinieri Forestali del posto , hanno accertato che per il processo produttivo veniva impiegata acqua potabile approvvigionata tramite allaccio abusivo ad un fontanile comunale pubblico con lo smaltimento illecito, sul terreno adiacente, delle acque di vegetazione e dei liquami originati dal deposito delle sanse tenute anche su terreno nudo.

Inoltre, sono state riscontrate delle carenze igienico-strutturali all’interno dei locali di lavorazione, per le quali personale dell Asl di Frosinone fatto intervenire disponeva la sospensione dell’attività produttiva. Per le violazione di natura penale sono stati sottoposti a sequestro preventivo il frantoio ed il terreno agricolo di circa un ettaro. I titolari del frantoio sono stati deferiti per i reati di natura ambientale e furto. Il valore della struttura sequestrata ě di 500mila euro.

4 ottobre 2017 0

Frosinone, lavoratori a nero in azienda olearia: multa da 13.500 euro

Di admin

FROSINONE – Lavoratori irregolari, tra i quali un estracomunitario senza permesso di soggiorno, sono stati trovati al lavoro in una azienda olearia di Frosinone nel corso di un controllo dei carabinieri della Stazione di Alatri, congiuntamente a personale del NAS di Latina, del Nucleo Carabinieri Ispettorato del lavoro di Frosinone, nonchè della Stazione Carabinieri Forestale di Frosinone. Nel corso delle verifiche, è stato individuato un gruppo di lavoratori privi di regolare contratto di lavoro, tra i quali un extracomunitario sprovvisto di permesso di soggiorno, nonchè una serie di violazioni di natura amministrativa. In virtù di ciò il titolare dell’azienda, è stato denunciato e sanzionato con una multa di 13.500 euro. A carico dell’azienda è stato altresì adottato un provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale.

10 agosto 2017 0

Controlli antiprostituzione a Cassino, multa da 400 euro per 36enne

Di admin

CASSINO – Nell’ambito di servizi disposti dal Questore in tutta la provincia di Frosinone per il contrasto della prostituzione su strada, gli agenti del Commissariato di Cassino hanno identificato, sullo stradone ex Fiat, un’ albanese di 36anni. La donna, in abiti succinti, ha dichiarato ai poliziotti di esercitare l’attività di meretricio. Pertanto, come previsto dall’Ordinanza emessa, alcuni giorni fa, dal Sindaco di Cassino, la 36enne è stata sanzionata con una multa di 400 euro. Proseguiranno i controlli nella Città Martire e nell’hinterland cassinate per prevenire e contrastare il fenomeno della prostituzione.

7 agosto 2017 0

Triglie sottomisura, multa da 5mila euro a pescatore di Formia

Di admin

FORMIA – Nel corso del weekend i mezzi navali della Guardia Costiera di Gaeta hanno effettuato molteplici controlli alle unità da diporto e da pesca in transito lungo il litorale di competenza, riscontrando alcune condotte illecite ed elevando i relativi verbali amministrativi per l’ammontare di circa 1.500 euro. Nella giornata di ieri, invece, i militari della Guardia Costiera, nell’ambito delle attività di controllo e contrasto del fenomeno della pesca abusiva, sottoponevano a verifica alcuni motopesca ormeggiati all’interno del porticciolo Caposele del Comune di Formia, intenti in operazioni di sbarco del pescato, rinvenendo a bordo di uno di questi, circa 15 kg di triglie sottomisura, i militari dell’ufficio di Formia hanno quindi proceduto ad elevare un verbale amministrativo di circa 5mila euro nei confronti del trasgressore con relativo sequestro del prodotto ittico. Sempre nella giornata di oggi, durante alcuni controlli attinenti alla sicurezza della balneazione e alla verifica del regolare utilizzo del demanio marittimo, effettuati lungo il litorale di Scauri, il personale della guardia Costiera impiegato nel servizio Mare Sicuro ha elevato un verbale amministrativo di circa 7.000,00 euro nei confronti di un venditore ambulante, per vendita abusiva non autorizzata di prodotti ittici e relativa mancanza della documentazione ai fini della tracciabilità dei prodotti della pesca. Resta alta l’attenzione in materia di salvaguardia della vita umana in mare.