Tag: restituisce

20 ottobre 2017 Non attivi

In fuga con l’auto rubata a Roma, 48enne fermato a Cassino

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – Poco dopo la mezzanotte   l’unità operativa  della sottosezione Polizia Stradale di Cassino in servizio lungo l’autostrada A1 all’altezza del km. 667 sud, nel territorio del comune di Villa Santa Lucia (Fr) ha proceduto al fermo  di un’autovettura Fiat 500 con il solo conducente a bordo.

Il 48enne fermato, nato e residente nel napoletano, ha ammesso immediatamente che quell’auto  è  provento di furto, e che gli è stata data in consegna da un cittadino albanese di cui ha sostenuto non conoscere le generalità.

La Fiat 500, al momento della perquisizione, presentava evidenti segni di effrazione sulla portiera e la manomissione dell’impianto di avviamento, con la plancia senza la copertura in  plastica.

Inoltre, al suo interno, sono stati rinvenuti arnesi atti allo scasso oltre che una centralina elettronica aggiuntiva connessa all’impianto elettronico, necessaria per bypassare l’originale centrale esclusa dal sistema per la messa in moto.

L’ uomo è stato quindi denunciato in stato di libertà , e l’autovettura, effettivamente sottratta ieri al legittimo proprietario nel comune di Roma , gli è  stata restituita.

 

 

 

 

5 agosto 2017 0

Il progetto “Adotta un Giardino” riqualifica e restituisce aree verdi alla città di Cassino

Di redazionecassino1

Ha avuto luogo ieri il coronamento dei lavori in Piazza De Gasperi, contemplato nel progetto “Adotta un giardino” firmato dal Comune di Cassino, inaugurato lo scorso giugno. L’iniziativa, che si protrarrà per tre anni, sfrutta i fondi degli sponsor privati per la valorizzazione delle aree verdi del comune di Cassino. Di fatto tutti i costi dei lavori sono a carico degli sponsor, che investono per la pubblicità della propria società, incaricando un’azienda che si occupi delle opere da effettuare.

“Il rapporto tra il comune di Cassino e lo sponsor sarà regolato da un apposito contratto, nel quale la tipologia di intervento sarà correlata alla proposta presentata mentre il valore unitario sarà determinato in relazione al valore della sponsorizzazione proposta.” – aveva dichiarato in giugno il consigliere comunale delegato al decoro urbano Angelo Panaccione, continuando poi “Diverse sono state le proposte da parte di aziende del territorio per “adottare” altri spazi, alcune riguardano la rotatoria di via Garigliano ed altre aree in via Gaetano Di Biasio e Viale Bonomi. Il verde è uno dei più importanti elementi attrattivi per una città e può diventare anche fattore di competitività per l’economia della città, di qualità per la vita dei suoi cittadini, di identità paesaggistica della città.”

La collaborazione fra il Comune e i privati ha dato già ottimi frutti: in Piazza De Gasperi sono state ripulite le ringhiere consumate dal tempo, sostituiti i cigli delle aiuole ed effettuata la piantumazione delle stesse, per poi proseguire con la pulizia dei marciapiedi, l’installazione di un sistema d’illuminazione e di uno d’irrigazione.

Ieri sera il via alle prove di illuminazione, testimoniato dalle foto dello splendido lavoro fatto in un post del profilo Facebook del sindaco, Carlo Maria D’Alessandro.

Ma il progetto non si ferma certo qui: sono all’incirca venti le aree comunali pronte per essere riqualificate dalle aziende del territorio. Un respiro di verde finalmente restituito ai polmoni della Città Martire.

Giulia Guerra

6 settembre 2016 0

Noleggia auto in Germania e non la restituisce, cassiante arrestato per truffa

Di admin

Cassino – Ha noleggiato in Germania un’auto da 50mila euro e non l’ha restituita, per questo un 56enne del cassinate è stato colpito da un mandato di arresto europeo e per questo arrestato dagli uomini del commissariato di polizia di Cassino.

Le indagini sono iniziate circa un anno fa, quando la competente autorità tedesca aveva segnalato l’uomo, che si era reso responsabile del reato di truffa.

Ad Amburgo aveva, infatti, noleggiato un’autovettura dal valore di circa 50mila euro e non l’aveva restituita nei termini previsti.

Agli investigatori, dopo averne accertato l’identità e verificato le informazioni dei colleghi tedeschi, non resta che far scattare le manette ai polsi dell’uomo che è posto a disposizione della Corte d’appello di Roma.

29 marzo 2010 0

Barbone trova portafoglio con 1.100 euro e lo restituisce

Di redazionecassino1

E’ proprio vero che onesti si nasce e soprattutto non è lo stile di vita che può influenzarlo. Un  esempio di onestà è quello fornito da un clochard che, dopo aver trovato per terra un portafogli zeppo di banconote, ha deciso di consegnarlo alla polizia. E’ accaduto a Ivrea. Giuseppe, questo il suo nome, 60 anni, ha rinunciato a tenere per sé l’allettante somma di 1.100 euro in contanti: ha preferito recarsi al commissariato. Ha chiesto di parlare con gli agenti, a cui ha consegnato il portafogli. Il 60enne non ha ceduto alla tentazione di fuggire alla sua vita tra una panchina e un marciapiede della stazione ferroviaria d’Ivrea, nel torinese. Nel portafogli c’erano infatti 1.100 euro in contanti, soldi che avrebbero potuto fare parecchio comodo ad un homeless come lui. Giuseppe ha invece preferito comportarsi da buon cittadino. Dopo aver consegnato il portafogli alla polizia, ha fatto ritorno alla sua panchina. I poliziotti lo hanno rifocillato e gli hanno promesso che avrebbero rintracciato il proprietario del portafogli. Così è stato e ora per il clochard è in arrivo una bella ricompensa: l’uomo a cui è stato restituito il denaro ha infatti deciso di premiare la sua onestà. I soldi non fanno la felicità…ma l’amicizia e la stima del prossimo sì!