Tag: settimanale

4 gennaio 2018 0

Si svolgerà regolarmente sabato 6 gennaio, il mercato settimanale

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino – Sabato 6 Gennaio 2018, giorno dell’Epifania, il mercato settimanale si terrà regolarmente. Il consigliere con delega al Commercio, Gianrico Langiano, ha spiegato ai microfoni di Radio Cassino Stereo che la scelta è stata fatta anche confrontandosi con coloro che devono presentare la loro merce sulle bancarelle: «Ho parlato con alcuni operatori del settore e non hanno avuto nulla da ridire sul fatto che la data rimanesse invariata. Anzi, si sono dichiarati soddisfatti, perché altrimenti avrebbero avuto qualche problema per la coincidenza con mercati settimanali di altri paesi.

Qualcuno ha sollevato la problematica relativa al fatto che magari visto che il mercato si svolge in concomitanza di un giorno festivo ci potrebbero essere meno espositori. E’ possibile che alcuni non vengano, certo – ha concluso il consigliere comunale Gianrico Langiano– ma è un’eventualità, non una certezza. Non ho avuto sentore di questo né dalle associazioni di categoria né dagli operatori con i quali mi sono confrontato.

Siamo convinti che attraverso il dialogo si possano risolvere moltissimi problemi e soprattutto si possono capire e chiarire eventuali disagi, anche piccoli, ma che possono creare fraintendimenti e tensioni che non portano da nessuna parte. Confrontandoci possiamo aprire una nuova stagione di sviluppo e di crescita anche nel settore Commercio».

3 dicembre 2017 0

Mercato settimanale, sequestrati dai carabinieri capi di abbigliamento contraffatti

Di redazionecassino1

Cassino – Proseguono con costanza ed impegno i servizi di prevenzione e controllo del territorio, attuati dal Comando Compagnia di Cassino, sotto il coordinamento del Comando Provinciale di Frosinone, al fine di imprimere una più incisiva ed efficace azione preventiva e repressiva nel contrasto dei reati in genere. Sono stati incrementati, in particolar modo, i servizi di vigilanza tesi alla captazione di soggetti di interesse operativo che si aggirano per i centri abitati e zone periferiche dei comuni di quella giurisdizione. In tale contesto i Carabinieri durante l’ultimo mercato settimanale che si tiene per le vie di quel centro, provvedevano al controllo di numerosi venditori ambulanti e della merce esposta sui banchi.

Nel corso del servizio, veniva fermato un 47enne, di origini campane, senza fissa dimora, già censito per reati contro la persona, il quale alla vista degli operanti cercava di allontanarsi al fine di eludere il controllo. Il successivo controllo permetteva di  rinvenire all’interno di una valigia in suo possesso, nr.7 capi di abbigliamento, tra cui giubbini, pantaloni del tipo jeans ed una borsa con i marchi contraffatti di griffe prestigiose italiane ed estere, appositamente confezionati senza averne la proprietà industriale. Il prevenuto, espletate le formalità di rito, oltre che ad essere denunciato in stato di libertà “commercio di prodotti con marchi contraffatti”, veniva proposto per l’irrogazione della misura di prevenzione del “F.V.O. con divieto di ritorno nel comune di Cassino per tre anni”. La merce avrebbe fruttato la somma di 500,00 euro circa, veniva inventariata e sottoposta a sequestro, per la successiva distruzione. Sempre a  Cassino, i militari del NORM della Compagnia, hanno controllato un 37enne ed un 38enne del luogo trovandoli in possesso di gr.4,530 di sostanza stupefacente del tipo hashish, pertanto, espletate le formalità di rito sono stati segnalati alla  Prefettura di Frosinone quali assuntori di stupefacenti, mentre la sostanza rinvenuta è stata sottoposta a sequestro.

Nel corso del dispositivo, che ha visto l’impiego di 6 autovetture e 12 militari, si è proceduto altresì a:

– controllare nr.5 a persone sottoposte agli arresti domiciliari;

– identificare nr.47 persone;

– controllare nr.38 veicoli;

– elevare nr.4 contravvenzioni al C.d.S.;

– eseguire nr.4 perquisizioni personali, veicolari e locali.

 

26 giugno 2010 0

Mercato settimanale del sabato, problema sempre aperto…e mai risolto

Di redazionecassino1

Che il mercato settimanale del sabato a Cassino sia un problema è ormai un dato di fatto, sia sotto l’aspetto igienico che di traffico caotico. Le proteste dei residenti del quartiere Fraschette, quello dove si svolge il tradizionale mercato ortofrutticolo del sabato, sono cosa nota e soprattutto rappresentano un problema mai affrontato seriamente e risolto dalle amministrazioni comunali che si sono avvicendate a piazza De Gasperi. Non sono nuove le lamentele dei residenti sull’occupazione di strade, cortili, addirittura degli androni dei fabbricati di quel quartiere. Non è diversa la situazione nelle vie in cui si svolge quello delle calzature. Sporcizia, rifiuti di ogni tipo, degrado. Ma non basta anche il parcheggio di campo Miranda, o piazzale Benedetto XVI che dir si voglia, dopo il mercato del sabato è un vero e proprio cumulo di rifiuti. Buste di plastica, carta, cartoni, stampelle per gli abiti, scatoloni tutti allegramente sparsi per il piazzale e, nelle giornate di vento, a riempire  i cortili delle abitazioni adiacenti. Se poi ci aggiungiamo anche quell’infernale macchinario che dovrebbe spostare i rifiuti dalle aree verdi di piazzale Miranda verso le spazzatrici, la misura è davvero colma. Già perché proprio quel macchinario oltre al rumore assordante manda i rifiuti, specialmente buste e cartacce, nei cortili delle abitazioni adiacenti all’area.  Proteste, petizioni, richieste di ogni tipo rivolte agli assessori competenti tutte cadute nel dimenticatoio. Tante promesse, tanti ‘faremo..’ ‘stiamo studiando la situazione…’ ma in realtà nulla di concreto e di definitivo. Senza contare che le zone, soprattutto campo Miranda, sono prive di servizi igienici e acqua. Allora ogni cortile, ogni bar e, a volte anche qualche androne di fabbricato nelle vicinanze, diventa bagno pubblico per gli ambulanti.  E’ possibile continuare in questo modo? E’ quello che ormai da tempo si chiedono, rassegnati e sfiduciati, i residenti delle zone interessate. Ma soprattutto sarebbe ora di punire gli ambulanti che lasciano i rifiuti per terra senza controllo, come del resto avviene in altri comuni, ritirando loro l’autorizzazione al posto. Sarebbe ora di affrontare seriamente e definitivamente il problema ‘mercato settimanale’, cominciando a fornire i servizi necessari a chi macina chilometri per vendere e far crescere l’economia cittadina, ma allo stesso tempo cominciare a dare regole chiare, controlli e sanzioni severe agli ambulanti sul modo di lasciare i luoghi in cui svolgono i loro commerci.

F. Pensabene

21 maggio 2010 0

La fiera di Santa Restituta “chiude” il mercato settimanale, è polemica

Di redazione

“Si comunica agli operatori del mercato settimanale del giovedì che il giorno 27.05.2010 si terrà la tradizionale Fiera di San Restituta riservata agli operatori che hanno presentato apposita domanda nei modi e nei tempi previsti. Si ricorda altresì che il mercato settimanale previsto per 27.05.2010 si è svolto il giorno 16.05.2010”. Con questa nota il comune di Sora ha gelato gli oltre 350 mercatali le cui bancarelle, ogni giovedì, costituiscono il mercato settimanale di Sora. Giovedì prossimo, insomma, non potranno lavorare e in pochissimi sapevano, dato che la stragrande maggiornaza arriva da fuori zona, che il mercato straordinario di domenica 16 maggio avrebbe sostituito quello del prossimo giovedì. Insomma, una decisione “impugnata” sulla piazza dai mercatali che promettono per giovedì prossimo, di arrivare ugualmente a Sora per svolgere il mercato. Insomma, giovedì sarà mercato o Fiera?. ermadei@libero.it