Tag: trapani

4 febbraio 2017 0

Basket: Ferentino, contro Trapani, alla ricerca della prima vittoria interna

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Seconda gara casalinga consecutiva per la FMC Ferentino: domenica 5 Febbraio gli amaranto saranno nuovamente di scena al Ponte Grande per affrontare la Lighthouse Trapani nella 20ª giornata del campionato di Serie A2 Citröen – Girone Ovest. I ciociari andranno alla ricerca del primo successo interno del 2017 affrontando la formazione siciliana di coach Ugo Ducarello che occupa il decimo posto in classifica con 18 punti all’attivo, due in più dei gigliati. All’andata la Lighthouse s’impose con il punteggio di 83-60 ma anch’essa, come la FMC, è reduce da una sconfitta casalinga, riportata per mano della Novipiù Casale Monferrato.

Riccardo Paolini: “Sarà una gara durissima perché Trapani ha un roster lungo e di altissimo livello, come dimostrato nella gara di andata. Nonostante ciò la Lighthouse ha solamente due punti più di noi quindi ha avuto qualche problemino, noi dovremo dare il massimo senza farci condizionare dai vari acciacchi avuti in settimana. Contro Treviglio abbiamo difeso male e ci è mancata un po’ di cattiveria agonistica, fa parte delle caratteristiche della squadra ma stiamo cercando di mascherarlo, inoltre è mancato quel pizzico di fortuna che spesso decide l’esito finale delle partite, senza voler togliere meriti alla Remer. A questo punto della stagione non conta giocare in casa o fuori, bisognare dare il massimo per prendersi i due punti, facendo più attenzione ai particolari che molte volte risultano decisivi”.

Bernardo Musso: “Con coach Paolini mi trovo davvero bene, ho giocato con lui per diversi anni e ormai ci conosciamo a vicenda. Domenica ci troveremo di fronte una squadra molto profonda, che come noi sta rendendo al di sotto delle aspettative ma che ha molte armi per metterci in difficoltà. Manca ancora tanto alla fine della stagione e c’è tempo per rimediare, speriamo di ripartire già dalla gara contro Trapani, dove dovremo cercare di essere più continui rispetto alle ultime uscite interne. La vittoria che manca da tanto tempo a Ponte Grande può condizionarci inconsciamente ma dobbiamo superare questo fattore e aggredire subito la partita per imporre il nostro ritmo, cosa che non siamo riusciti a fare contro Treviglio”.

Lighthouse Trapani: 1 Mays, 3 Costadura, 5 Renzi, 8 Tavernelli, 10 Simic, 11 Amato, 14 Ondo Mengue, 15 Ganeto, 19 Viglianisi, 22 Filloy, 34 Scott. Coach: Ducarello FMC Ferentino: 0 Guarino, 4 Capuani, 5 Musso, 6 Gigli, 10 Datuowei, 11 Sabbatino, 14 Gilbert, 15 Carnovali, 16 Aatata, 17 Bertocchi, 20 Benvenuti, 42 Raymond. Coach: Paolini

Arbitri – Federico Brindisi di Torino, William Raimondo di Roma, Alessandro Buttinelli di Cerveteri (RM)

Note – Bernardo Musso e Angelo Gigli hanno saltato qualche allenamento per problemi fisici ma saranno della partita, Matteo Imbrò prosegue il suo percorso di recupero e dalla prossima settimana tornerà a lavorare con la squadra.

31 ottobre 2016 0

Basket: Ferentino, cade in terra siciliana, sconfitta da Trapani

Di redazionecassino1

La FMC Ferentino non riesce a dare seguito alla bella vittoria della scorsa settimana a Treviglio e cade sul campo della Lighthouse Trapani. I gigliati rincorrono per gran parte del match sul campo di una delle squadre più attrezzate del girone, reduce dal successo di Casale Monferrato. Agli amaranto non bastano i 17 punti di Gigli, i 16 di Raymond e i 13 di Gilbert, costretto dai falli a guardare dalla panchina la maggior parte del primo tempo; dall’altra parte ci sono quattro uomini in doppia cifra con i lunghi Renzi e Ganeto top scorer rispettivamente con 21 e 19 punti. Coach Ansaloni sceglie di lanciare in quintetto Carnovali al posto di Musso, insieme a lui Imbrò, Gilbert, Raymond e Gigli. Dall’altra parte anche coach Ducarello rinuncia inizialmente a Mays optando per Tommasini, Viglianisi, Scott, Ganeto e Renzi. L’avvio di gara è nel segno dell’equilibrio con Gigli che si fa trovare pronto in post basso ma Trapani piazza presto il primo break dell’incontro: un 7-0 firmato Tommasini, Viglianisi e Renzi vale l’11-3 dopo 4’. Raymond prova a sbloccare Ferentino ma è ancora Renzi a dare il primo vantaggio in doppia cifra ai padroni di casa (16-6); la risposta amaranto però è guidata proprio dal lungo ex Biella che mette 5 punti in rapida successione prima che Carnovali fissi il punteggio sul 23-18 alla fine del primo quarto. Nel secondo periodo Filloy e Tommasini bucano la difesa gigliata spingendo coach Ansaloni a chiedere timeout sul 27-18 a 8’ minuti dall’intervallo lungo. Al rientro in campo Gigli mette a segno 4 punti in fila sfruttando i suoi movimenti spalle a canestro per trascinare la FMC a -5 ma Ganeto va a segno dalla grande distanza e Renzi fa percorso netto ai liberi, riportando in doppia cifra il gap fra le due squadre. La partita si accende ulteriormente quando Scott commette tre falli in pochi secondi (uno in difesa su Gigli, uno in attacco e un tecnico) ed è costretto ad abbandonare il campo per aver raggiunto il limite. Seguono alcuni minuti con tanto agonismo e poche realizzazioni, la Lighthouse si sblocca con un’altra bomba di Ganeto, stavolta allo scadere dei 24” e torna negli spogliatoi sul +14 con due tiri liberi di Viglianisi.

Ferentino prova a riavvicinarsi in apertura di terzo quarto con la schiacciata di Gigli e una tripla di Imbrò, Renzi però tiene i siciliani oltre la doppia cifra di vantaggio. Gilbert, dopo aver trascorso gran parte del secondo quarto in panchina con 3 falli, si ripresenta con una tripla ma anche Ganeto continua a colpire dall’arco, dando a Trapani il massimo vantaggio sul +15 a metà terzo quarto. La FMC però continua a faticare in attacco, coach Ansaloni prova a parlarci su ma Ganeto, Tommasini e Renzi permettono alla Lighthouse di superare le 20 lunghezze di vantaggio nel finale del periodo, toccando il +23 con un parziale di 10-0. Raymond e Carnovali rendono un po’ meno amaro il passivo fissando il punteggio sul 63-42 all’ultima pausa.

Nell’ultimo quarto Raymond in penetrazione e Gilbert dall’arco riportano Ferentino sotto i 20 punti di distacco ma il timeout di coach Ducarello rimette in riga Trapani, che si porta sul +25 grazie alle triple di Mays e Viglianisi. La FMC reagisce con un parziale di 0-8 firmato da Gigli (canestro e fallo cadendo a terra) e Gilbert (bomba + contropiede) provando a riaffacciarsi sul 72-55 a 5′ dal termine del match. Il capitano amaranto lotta fino alla fine ma dopo aver messo a segno altri 5 punti consecutivi è costretto a lasciare il campo per raggiunto limite di falli, mentre Ganeto e Renzi tengono a distanza di sicurezza la loro squadra. Negli ultimi 2′ entrambi gli allenatori danno ampio spazio alle loro panchine, il match si conclude 83-60.

TABELLINI Trapani: Tommasini 14, Ganeto 19, Viglianisi 10, Mays 10, Costadura 1, Guaiana ne.e., Tavernelli, Cusenza n.e., Renzi 21, Fontana, Filloy 7, Simic 1, Scott, Amato. Coach: Ducarello

Ferentino: Benvenuti 2, Gilbert 13, Raymond 16, Musso 3, Imbrò 5, Carnovali 4, Bertocchi, Gigli 17, Sabbatino, Datuowei. Coach: Ansaloni

Parziali: 23-18, 16-7, 24-17, 20-18