Accesso ai fondi per avviare piccole attività imprenditoriali, un successo di affluenza

17 Febbraio 2012 Off Di Felice Pensabene

Un successo oltre le aspettative quello ottenuto dal bando per  la possibilità di accedere ai 65mila euro di finanziamento per l’apertura di attività imprenditoriali. Un’opportunità offerta a molti giovani che hanno preso d’assalto l’ufficio comunale del Cilo per conoscere i particolari e le modalità di accesso all’iniziativa. Un successo che ha indotto l’assessore Grossi ad organizzare un’altra giornata di ‘consulenza’ con l’esperto del Centro per l’impiego. Soddisfazione per il risultato è stata espressa da Grossi in una nota. “Come era prevedibile, nella giornata di ieri l’ufficio Cilo del Comune di Cassino è stato sommerso da telefonate e visite da parte di tutti quei cittadini che intendono avviare un’attività imprenditoriale di piccola dimensione – ha spiegato l’Assessore – in forma di società di persone. Pertanto, abbiamo deciso di ripetere l’appuntamento con l’esperto in bandi di questo tipo, martedì prossimo sempre presso gli uffici del Cilo.” A sostenerlo è l’assessore alla formazione del Comune di Cassino, Danilo Grossi, che fornisce ulteriori chiarimenti sulla funzione dell’esperto, messo a disposizione dal Comune, per informare i cittadini su tutte le modalità di accesso al bando. “Giovedì mattina e per l’intera giornata, – continua Grossi – è venuto in Comune un esperto in materia che ha, dapprima provveduto a formare per circa un’ora i dipendenti dell’ufficio Cilo, e poi si è messo a disposizione di tutti quei cittadini che intendono presentare domanda per ottenere il finanziamento. È normale che ci sono diverse tipologie di imprese che possono avere diritto ai fondi, ragion per cui bisogna differenziare tra quelli che sono i bandi di immediata esecuzioni e quelli più complessi che invece richiedono più di una documentazione, compreso una  relazione tecnica, che attesti i requisiti per avere accesso ai fondi regionali. Il grande numero di cittadini, soprattutto giovani con età media intorno ai 30 anni, che si è presentato dimostra come, in un campo così fortemente penalizzato dalla crisi, questa opportunità di finanziamenti rappresenti veramente un’occasione importante. Ecco perché vogliamo riproporre l’appuntamento martedì prossimo in modo da fornire, a tutti quei cittadini che ieri non hanno potuto avere alcun tipo di contatto con l’esperto, la possibilità di avere quei chiarimenti  e quelle spiegazioni di cui hanno bisogno. Anche perchè numerose sono state le idee e le proposte che questi ragazzi hanno sottoposto al nostro esperto; si va infatti, da progetti che riguardano la pubblicità e l’editoria, il franchising, fino a giungere alle più classiche attività commerciali di varia natura. A dimostrazione di quanto questa sia sicuramente un’opportunità importante che noi abbiamo voluto, sin da subito, aprire all’intera cittadinanza, senza alcuna forma di clientelismo e senza voler privilegiare solo quelle persone che hanno legami con quello o con quell’altro politico di turno. La nostra è un’Amministrazione che da sempre si differenzia in questo campo, riconoscendo il lavoro come diritto inviolabile che, come tale, non deve essere soggetto ad alcuna forma di clientelismo o di favore.”

Condividi