Sarà presentato sabato il volume: “Aquino..e oltre” ultimo della collana “Ager Aquinas”

18 Aprile 2013 Off Di Felice Pensabene
“Aquino..e oltre” è l’ultimo volume della collana “Ager Aquinas” che sarà presentato nella sala consiliare del Comune nel pomeriggio di sabato 20 aprile. Il volume, di grande formato, come gli altri che lo hanno preveduto negli ultimi anni, contiene ricerche monografiche che riguardano aspetti della storia non solo di Aquino, ma anche di altri centri del Lazio meridionale quali Sora, Arce, Santopadre, Villa Santa Lucia.
I lavori, sono dei ricercatori Rosalba Antinori, Alessandra Tanzilli, Marco Sbardella, Angelo Nicosia, Costantino Jadecola, Vincenzo Palleschi, Laura Coletti. Gli stessi autori presenteranno i loro lavori nel corso della presentazione.
Il volume, edito dal Comune e dal museo della Città, come anche in precedenza realizzato con il contributo dell’assessorato alla cultura della Regione Lazio, sarà offerto in omaggio agli intervenuti alla manifestazione.
Sarà questa presentazione, anche l’ultima manifestazione culturale del sindaco di Aquino Antonino Grincia, che dopo aver ricoperto la carica di primo cittadino per oltre venti anni, sta per giungere al termine del suo lungo mandato.
E’ anche quello che ricorda lo stesso sindaco nella sua presentazione al volume, che è, come afferma,…”anche un saluto di commiato”, esprimendo anche” con forza l’auspicio che quelli che mi succederanno, continuino nel tempo quanto avviato da tanti anni.”
“Però” continua, “..perchè quello che è stato avviato dia i suoi frutti nel campo della conoscenza e del coinvolgimento nella ricerca che porta anche a conservare di più e meglio l’identità storica della nostra terra e la dovuta e meritata valorizzazione, è necessario, lo ripeto ancora una volta, che questa attività culturale non si arresti, e prosegua sulla scia di quanto è stato già fatto.”
“Io ritengo”, conclude il sindaco Grincia nella presentazione,…”di aver dato il mio appassionato e continuo contributo e di aver fornito in tutti questi anni, gli strumenti più vari affinchè quanto appena detto, si possa compiutamente realizzare”.

 

Condividi