Contestó Napolitano a Cassino con il megafono, il 13 luglio il processo  

Contestó Napolitano a Cassino con il megafono, il 13 luglio il processo  

28 Giugno 2016 Off Di Antonio Nardelli

Ha contestato con il megafono l’allora presidente della repubblica Giorgio Napolitano nel giorno della cerimonia per il 70esimo anniversario della distruzione di Cassino il 15 marzo 2014.

Per questo, Chiara De Marchis del partito dei Carc, dovrà comparire a processo davanti al giudice del tribunale di Cassino il prossimo 13 luglio.

Durante le celebrazioni ci furono diverse contestazioni al presidente Napolitano e Cassino era una città blindata delle forze dell’ordine.

Il partito dei Carc ha invitato attraverso Facebook tutti i cittadini e le associazini che quel giorno erano in strada a partecipare al presidio di solidarietà il giorno del processo in piazza Labriola. “La migliore difesa della costituzione é la sua applicazione“ si legge nell’evento creato su Facebook dai Carc.

Ant. Nard.

wp-1467136386701.jpeg