Giorno: 1 Febbraio 2020

1 Febbraio 2020 0

Ciro Immobile a caccia di record a suon di gol

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Attualità – La vera notizia del week end non è il derby in pareggio, l’ennesimo stop dell’Inter o la partita tra Juventus e Napoli. Il fatto assurdo, strano e che nessuno quasi si aspettava, è che Ciro Immobile non è andato in gol. Nell’1 a 1 tra Roma e Lazio, infatti, le reti portano la firma di Edin Dzeko e Francesco Acerbi, con l’attaccante biancoceleste che finisce la partita abbastanza sottotono.

Nonostante questo, però, la prima posizione nella classifica capocannoniere è ancora roba sua: 26 le reti messe a segno, più di Cristiano Ronaldo e Lukaku, praticamente più di Milik, Zapata e Dybala messi insieme. E allora ecco che Immobile può pensare in grande, soprattutto per quanto riguarda i record. Quello di Gonzalo Higuain, infatti, ha iniziato a tremare: quando l’argentino mise a segno 36 gol, infatti, alla fine del girone d’andata aveva messo a segno 18 reti in 19 partite. Immobile ha fatto meglio e ha addirittura una partita in meno. La sua quota di miglior marcatore della Serie A è uno scontatissimo 1.10: sembra tutto fatto. “Quello di Higuain è un record molto bello – ha detto il bomber poco tempo fa – Sarà difficile, ma con questi compagni, con questi tifosi, posso farcela. Ora penso già alla prossima”

Attenzione però alla voglia di Romelu Lukaku, l’ariete da sfondamento dell’Inter di Conte, che ha messo a segno 14 reti in 20 partite, con appena 3 rigori. Anche lui va a caccia di record e uno lo ha già divorato: quello del miglior straniero debuttante in Serie A in maglia nerazzurra. Un primato che era roba dello svedese Istvan Nyers, nel lontano campionato 48-49. Un coefficiente sotto porta clamoroso quello di Big Rom: tra tiri in porta (34) e tiri totali (49), il 69.4% si è tramutato in gol, così come i tiri in porta necessari per segnare una rete (2.42). Guardando la posizione il belga ama l’area di rigore (13 gol su 14), mentre la distribuzione tra sinistro e destro è molto equilibrata, con 8 gol con il piede naturale e 4 di destro.

L’altra new entry nelle zone alte della classifica marcatori viene dalla Sardegna, con quel Joao Pedro che sta facendo faville a Cagliari. Eppure, quando arrivò in Italia, giocava da mezzala, massimo da trequartista. Adesso il brasiliano è un rapace d’area di rigore e ha già stracciato il proprio record di gol in A, che era 7, diventando il secondo calciatore della storia del Cagliari ad andare in doppia cifra, dopo la bandiera Gigi Riva.

Intanto salgono anche Ilicic e Muriel, diamanti della fabbrica del gol Atalanta, Lautaro Martinez e Berardi, Caputo e Petagna. In attesa che Ciro Immobile ricomincia a segnare. Perché anche una sola giornata passata senza gol, per uno come lui, è una giornata persa.

1 Febbraio 2020 0

Niente coronavirus, la ragazza cinese di Frosinone non ne è affetta

Di Ermanno Amedei

“La donna di nazionalità cinese residente a Frosinone che è stata portata il 31 gennaio presso l’Istituto Nazionale Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani è negativa al test per il nuovo coronavirus. Sono in corso ulteriori accertamenti per verificare lo stato complessivo della salute”.

Lo dichiara in una nota l’Assessorato alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio dopo la comunicazione della Direzione sanitaria dell’Istituto Nazionale Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma.

1 Febbraio 2020 0

Ladro di champagne a Frosinone arrestato da poliziotto fuori servizio

Di Ermanno Amedei

Frosinone – Un 33enne di Frosinone è stato arrestato ieri pomeriggio da un agente del Commissariato di polizia Trevi Campomarzio di Roma, libero dal servizio, mentre si trovava all’interno di un negozio situato nella parte bassa del capoluogo ciociaro.

Il malfattore dopo aver sottratto una bottiglia di champagne ha superato le barriere antitaccheggio del supermercato richiamando l’attenzione della cassiera che, mentre cercava di fermarlo, è stata minacciata.

L’uomo, quindi, ha guadagnato l’uscita ma è stato notato dall’operatore di Polizia che si trovava all’interno del negozio, il quale dopo essersi qualificato come appartenente alla Polizia di Stato, lo ha inseguito fermandolo non molto lontano dal negozio.

Sul posto è interveniva in ausilio volante di Frosinone e, dopo aver recuperato la refurtiva che il trentatreenne aveva nascosto sotto gli abiti, l’uomo è stato arrestato per furto aggravato.

1 Febbraio 2020 0

Cocaina in casa a Cassino, arrestato 65enne

Di Ermanno Amedei

Cassino – Un 65enne di Cassino è stato arrestato dagli agenti del commissariato cittadino perché trovato in possesso di cocaina.

Il presunto spacciatore è caduto nella rete dei controlli degli agenti realizzati in collaborazione con le unità antidroga della Squadra cinofili della polizia di Stato di Nettuno. In particolare, nel corso della perquisizione domiciliare, sono stati sequestrati circa 22 grammi di cocaina che l’uomo aveva abilmente occultato all’interno di un armadio, circa 5 grammi tra hashish e marijuana ed una consistente somma di denaro, provento dello spaccio.

A nulla serviva l’espediente di conservare sottovuoto lo stupefacente, smascherato dall’infallibile fiuto del cane antidroga Faye, impiegato nell’operazione. Il 65enne è stato pertanto tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di cocaina ed altro e posto agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.