Domani il primo matrinonio civile alla rocca Janula di Cassino

Domani il primo matrinonio civile alla rocca Janula di Cassino

18 Settembre 2020 Off Di Redazione

Acquisito il consenso degli interessati, si comunica che gli sposi i quali domani sera, alle ore 18, inaugureranno la celebrazione del primo matrimonio civile presso la Rocca Janula, nella cappella di Maria Santissima dell’Annunziata risalente al XII secolo, sono Angela Camilla Pontone, 28 anni, e Gabriele Calce, 29 anni. Il papà di quest’ultimo è il vigile urbano Paolo, da anni alle dipendenze del Comune.

L’atto deliberativo grazie al quale è possibile per tale scopo lo spostamento dalla Casa Comunale è il 207 del giorno 01 settembre corrente mese, avente ad oggetto: “Individuazione ulteriore luogo di celebrazione del matrimonio civile oltre alla Casa Comunale”. Una circolare del Ministero dell’Interno stabiliva infatti che “i Comuni possono deputare una sala esterna alla Casa Comunale, al fine di celebrarvi i matrimoni, purché l’istituzione di tale ufficio separato sia previsto da una delibera di Giunta”. Cosa fatta il primo di questo mese appunto.
Tra le ragioni alla base della decisione del Sindaco e della sua Amministrazione c’è la volontà espressa da tanti cittadini, oltre al rilievo della coerenza con gli interventi di valorizzazione storica e promozione turistica del territorio.
Già al tempo di Petrarcone sindaco l’idea era stata avanzata e caldeggiata anche dall’allora assessore ai Lavori Pubblici Gino Ranaldi, ma non si concretizzò perché la Rocca abbisognava di altri interventi per la completa agibilità. Il Consigliere Rosario Iemma ricorda quanto fatto anche dalla Sovrintendenza per rendere fruibile questa prestigiosa struttura di alto valore storico, tanto amata dai Cassinati. “Che ora più di qualcuno – egli fa sapere – voglia mettere il cappello sul risultato da noi raggiunto, non ci sorprende più di tanto. Del resto, è risaputo che mentre la vittoria ha tanti padri (e madri), la sconfitta è orfana”.

Condividi
  • 21
    Shares