Accoltella operaio a Picinisco perchè il cantiere è troppo lento, denunciato 32enne

Accoltella operaio a Picinisco perchè il cantiere è troppo lento, denunciato 32enne

26 Ottobre 2020 Off Di Redazione

Minacce aggravate, lesioni personali ed interruzione di servizio di pubblica necessità sono i reati contestati al 38enne di Picinisco che ieri sera ha aggredito e ferito un operaio nel cantiere stradale per il ripristino della Sr 627 della Vandra. I carabinieri hanno ricostruito l’accaduto.

L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, in evidente stato di alterazione psicofisica, è entrato a piedi all’interno del cantiere iniziando ad inveire con parole minacciose nei confronti di alcuni operai presenti accusandoli di essere troppo lenti nei lavori.

A tali minacce, il 28enne poi ferito, che si trovava alla guida di un mezzo d’opera, si è sporto dalla cabina invitando l’uomo a calmarsi, ma quest’ultimo in tutta risposta ha estratto dalla tasca un coltello a serramanico sferrando un fendente dal basso verso la parte alta della cabina del mezzo. Solo la prontezza di riflessi dell’operaio ha impedito il peggio in quanto, coprendosi prontamente con il braccio ed indietreggiando verso l’interno della cabina, è stato comunque colpito al gomito riportando una ferita da taglio giudicata guaribile in 7 giorni dal pronto soccorso dell’ospedale di Sora.

L’aggressore, che si è dato alla fuga, dopo aver sferrato il colpo, è stato rintracciato presso la sua abitazione dai carabinieri della radiomobile della Compagnia di Cassino. La perquisizione personale e veicolare non ha permesso di trovare il coltello. L’uomo, però, è stato denunciato.

Condividi
  • 11
    Shares