Rubano strumenti ad un medico a Castrocielo, arrestati due predoni dell’autostrada

Rubano strumenti ad un medico a Castrocielo, arrestati due predoni dell’autostrada

21 Ottobre 2020 Off Di Ermanno Amedei

Castrocielo – Hanno forzato l’auto di un medico e hanno rubato attrezzature elettromedicali per un valore di 15mila euro.

Per loro sfortuna, però, hanno agito sotto gli occhi degli agenti della polizia stradale della sottosezione di Cassino che hanno fatto scattare loro le manette ai polsi.

Si tratta di due pregiudicati campani di 22 anni che, nella tarda mattinata di oggi sono arrivati presso l’area di servizio Casilina Est dell’A1, nel territorio di Castrocielo, a bordo di una Fiat Panda con targa italiana.

Il personale impegnato nel servizio di controllo li ha notati aggirarsi tra i veicoli in sosta e li ha prontamente bloccati dopo che gli stessi hanno aperto lo sportello di una Ford Mondeo di un medico diretto a Roma, portando via gli strumenti elettro medicali.

Oltre a recuperare la refurtiva gli agenti, all’interno della Fiat Panda, a seguito della perquisizione hanno trovato un dispositivo interdittore di frequenza, utilizzato per aprire facilmente le autovetture, unitamente ad uno scanner radio per intercettare le frequenze radio della polizia oltre ad un Pc portatile con altri effetti personali, questi ultimi risultati precedentemente rubati nella mattinata da un veicolo in sosta nell’area di servizio a Teano. I due sono stati arrestati in flagranza per furto aggravato.

Condividi
  • 20
    Shares