In pieno orario di coprifuoco finge di essere stato investito dal bus a Piazza Venezia, multati

In pieno orario di coprifuoco finge di essere stato investito dal bus a Piazza Venezia, multati

17 Novembre 2020 Off Di Redazione

ROMA – Un singolare episodio è accaduto, la notte scorsa, alla fermata di un bus di piazza Venezia.

Poco dopo l’una, un romano di 38 anni con precedenti, mentre stava camminando nei pressi di piazza Venezia in compagnia di un’amica, una ragazza romana di 27 anni, entrambi evidentemente “alticci”, ha pensato bene di gettarsi a terra, davanti ad un autobus ATAC in procinto di iniziare la corsa, iniziando ad urlare di essere stato investito dal mezzo pubblico.

La “sceneggiata” ha richiamato l’attenzione dei Carabinieri in servizio di vigilanza a piazza Venezia che, vista la situazione, hanno deciso di richiedere l’intervento di un’altra pattuglia tramite la Centrale Operativa del Gruppo di Roma.

Pochi istanti dopo, sono intervenuti i Carabinieri di piazza Farnese che, insieme ai sanitari del “118”, hanno constatato l’assenza di lesioni da impatto sul corpo del 38enne. A scanso di equivoci, l’uomo è stato anche trasportato all’ospedale “Fatebenefratelli”: anche qui, gli esami strumentali hanno dato esito assolutamente negativo.

Al momento della dimissione, il 38enne e la sua amica 27enne sono stati sanzionati dai Carabinieri per un importo procapite di 560 euro per non aver rispettato l’obbligo di permanenza in casa dalle ore 22:00 alle ore 05:00 del giorno successivo, così come disposto dal D.P.C.M. del 3 novembre scorso in materia di misure urgenti per il contenimento della diffusione del Covid-19.

Condividi
  • 1
    Share