Cassino, agente della penitenziaria salva direttrice di supermercato aggredita da due ladre

Cassino, agente della penitenziaria salva direttrice di supermercato aggredita da due ladre

26 Gennaio 2021 Off Di Ermanno Amedei

Cassino – Sono entrate nel supermercato DeCò in via Pascoli a Cassino e hanno fatto spesa di detersivi e detergenti tentando di guadagnare l’uscita senza pagare.

Le protagoniste della vicenda avvenuta oggi pomeriggio alle 16, sono due ragazze arrivate a Cassino dal vicino Molise. Ad impedire loro la fuga è stata la direttrice dell’attività commerciale, anche lei giovane, che si è parata dinnanzi alle due ladre finendo per subirne l’aggressione.

Le sue urla hanno incuriosito i passanti, ma l’unico ad intervenire è stato un agente della polizia penitenziaria, l’assistente capo coordinatore Ranaldi Antonio Stefano che presta servizio nel nuovo complesso del carcere di Rebibbia a Roma.

L’uomo si è frapposto tra le tre donne, in soccorso a quella aggredita e, nonostante si fosse qualificato, ha ricevendo spintoni, insulti e minacce ma riuscendo a bloccare le due esagitate fino all’arrivo delle pattuglie dei carabinieri. A quel punto le donne sono state arrestate e condotte i domiciliari, mentre la direttrice del supermercato è stata portata in ospedale per accertamenti.

Condividi
  • 303
    Shares