Cassino – Incontro in Comune del Sindaco e dell’Assessore al Commercio con i gestori dei pubblici esercizi

Cassino – Incontro in Comune del Sindaco e dell’Assessore al Commercio con i gestori dei pubblici esercizi

22 Febbraio 2021 Off Di Comunicato Stampa

Così come annunciato subito dopo gli assembramenti di sabato, in particolare nei pressi di alcuni bar del centro cittadino, il sindaco, Enzo Salera, e l’assessore al Commercio e alle Attività Produttive, Arianna Volante, hanno incontrato una folta rappresentanza di titolari dei pubblici esercizi. L’intento degli amministratori del Comune, oltre ad un utile confronto sulla problematica degli assembramenti lamentati da tanti cittadini, è stato anche quello di allontanare allarmismi circa ventilate ordinanze di chiusura delle attività. “Vogliamo che ci aiutiate in una azione di sensibilizzazione per contenere gli assembramenti – ha detto il sindaco –  Noi vogliamo evitare che si debba essere costretti ad ordinare chiusure se, malauguratamente, la diffusione del virus dovesse  peggiorare”. Quindi un impegno ad una azione di prevenzione.

I gestori dei bar hanno sostenuto che gli assembramenti non si creano  dove  ci sono i tavoli ma negli spazi vicini, dove in tanti si trattengono in piedi, a chiacchierare. Ed hanno altresì evidenziata l’impossibilità di gestire loro, in prima persona, il comportamento della gente.

Si è stabilito che il Sindaco, in raccordo con il Prefetto e alla luce di quanto stabilirà il Consiglio dei Ministri nella giornata odierna, valuti l’eventualità di una nuova ordinanza anti assembramento sul modello di quella del novembre scorso.

In quella ordinanza si rilevava che in numerose occasioni si erano verificati assembramenti permanenti o situazioni nelle quali è risultato arduo imporre, con gli strumenti ordinari, il pieno rispetto delle misure di prevenzione sanitaria e delle regole della civile convivenza, cosa che costituiva un potenziale rischio per la salute pubblica. Da qui il divieto di stazionamento per le persone in alcune aree ben individuate. L’ordinanza sindacale in questione individuava le seguenti aree: piazza Labriola, Corso della Repubblica, piazza XV febbraio, via Falese, via E.De Nicola, via Tommaso Piano, via Lombardia, via  XX Settembre.

A domani, quindi, la decisione in merito.

L’assessore Arianna Volante, nell’ottica di una fattiva collaborazione e di un continuo confronto, ha invitato gli intervenuti a far parte di un gruppo di comunicazione social che lei si preoccuperà di attivare.