Letterature dal Fronte… Pandemico, un premio artistico per dare voce ai più giovani

Letterature dal Fronte… Pandemico, un premio artistico per dare voce ai più giovani

12 Luglio 2021 Off Di Redazione

Racconti, poesie, pagine di diario, articoli, disegni, opere grafiche, sono solo alcune delle tipologie di elaborati con cui gli studenti della città martire hanno risposto al bando promosso dall’Associazione Letterature dal Fronte e dalla Rete delle scuole di Cassino per Letterature dal Fronte.
Tantissime le opere realizzate dagli studenti delle Scuole del 1^ e del 2^ ciclo di istruzione della città di Cassino presentate alla segreteria del premio alla scadenza del bando. Il premio nasce con la volontà di preservare e rappresentare le testimonianze dei più giovani e del loro vissuto nel corso dei mesi della pandemia dovuta al Covid 19. Il titolo del premio riprende un passo de La Peste di Albert Camus “La peste aveva tolto a tutti la facoltà dell’amore e anche dell’amicizia; l’amore infatti, richiede un po’ di futuro…: Storie, Testimonianze, Fantasie dal mondo del coronavirus”. Un tema importante e molto sentito dai ragazzi che hanno provato a trasformare in parole e immagini la propria esperienza. L’emergenza sanitaria ha rappresentato una condizione eccezionale e al contempo drammatica per la vita di tutti; un “fronte” che ha scosso le coscienze degli uomini e donne di tutto il mondo. La sensibilità dei più giovani è stata sollecitata dal dolore collettivo che ha risvegliato in tutti il senso di appartenenza al proprio paese e all’umanità intera travolta e accomunata dalla pandemia .È questa ragione che l’Associazione Culturale “Letterature dal fronte” e il Comitato didattico della Rete invitano gli studenti a dare voce alle loro emozioni, riflessioni ed esperienze del periodo di crisi vissuto, attraverso la scrittura creativa di un racconto, di un testo poetico, di un’opera pittorica, grafica o di un fumetto. Al premio hanno partecipato gli studenti delle scuole della città martire, i colleghi del liceo Francesco Petrarca di Trieste e della Scuola italiana statale di Atene
Venerdì 9 luglio si è insediata la giuria alla presenza della presidente dell’associazione Letterature dal Fronte, Clara Abatecola e della dirigente scolastica Licia Pietroluongo del Liceo Classico “Carducci”, istituto capofila della rete. A valutare le opere presentate dagli studenti del 1^ ciclo saranno la professore Ina Guarrera, già dirigente scolastica, e la professoressa Rosita Garozzo.
La dottoressa Adriana Letta, il professor Diego Picano e la dottoressa Paola Caramadre si dedicheranno, invece, alla valutazione degli elaborati degli studenti del 2^ ciclo.
La premiazione delle opere migliori avverrà il prossimo 7 e 8 ottobre nel corso dell’ormai consueta cerimonia della XV edizione del Premio Internazionale Città di Cassino Letterature dal Fronte dedicato quest’anno alla letteratura spagnola. La vincitrice di questa edizione Edurne Portela si è detta entusiasta del riconoscimento ricevuto e, se le condizioni pandemiche lo consentiranno, sarà felicissima di incontrare gli studenti e venire in visita a Cassino. Un evento che vede coinvolti oltre agli istituti della Rete delle scuole di Cassino per Letterature dal Fronte, anche il Liceo Francesco Petrarca di Trieste e la Scuola italiana statale di Atene e l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale partner scientifico della manifestazione.