Auto e moto d’epoca, in 130 al raduno

28 Settembre 2021 Off Di Valentina Prato

Centotrenta gli appassionati di mezzi d’epoca che hanno partecipato alla undicesima edizione del raduno di auto, moto e vespe di Cassino, organizzato dal 1° Club nazionale Fiat 600, affiliato al Registro Fiat Italiano.

Il ritrovo e le iscrizioni nel parcheggio dell’Edra Palace Hotel, dove si sono incontrati dalle otto del mattino i conducenti di 80 autovetture e 50 tra moto e vespe d’epoca. Fieri dei propri mezzi, che curano con amore e dedizione, sono poi partiti per un giro nella città di Cassino dove sono stati accolti in ogni punto da curiosità ed applausi, per poi fare una sosta aperitivo presso il distributore Esso in corso della Repubblica.

Al ritorno sono stati accolti presso l’Edra Park, con un delizioso e ricco pranzo preparato apposta per loro dagli chef della struttura. Piatti tipici locali per omaggiare la città di Cassino e per far conoscere il territorio agli appassionati di motori d’epoca giunti da più lontano.

Ad accoglierli il responsabile della delegazione Lazio-Campania, Adriano Rossi, insieme al socio onorario Claudio Aceti.

Durante e dopo il pranzo sono arrivate le premiazioni, con coppe per tutti i partecipanti e a tutte le donne una medaglia sponsorizzata proprio dalla struttura che ha ospitato il raduno, l’Edra Palace Hotel.

Gli organizzatori hanno voluto ringraziare in particolare il sindaco di Sant’Apollinare, Enzo Scittarelli, che per diversi anni ha ospitato il raduno, poi i vari sponsor e ovviamente i responsabili della Polizia Stradale di Cassino, visto che agenti hanno scortato in sicurezza la passeggiata in città.

Un ringraziamento anche alla polizia locale di Cassino che ha vigilato sul percorso perché tutto si svolgesse senza problemi.

“Ringraziamo anche i titolari di questa bellissima struttura, l’Edra, che ci hanno ospitati facendoci vivere una bellissima giornata e facendoci degustare piatti così buoni. I nostri ospiti – precisano gli organizzatori – ne sono stati tutti entusiasti e non ci resta che darci appuntamento al prossimo anno”.