Incremento del +28% per lo streaming italiano: Netflix si conferma leader di settore

Incremento del +28% per lo streaming italiano: Netflix si conferma leader di settore

24 Settembre 2021 Off Di Ermanno Amedei

Attualità – Tutti noi sappiamo quanto siano importanti gli hobby videoludici per il divertimento e per il tempo libero. Dai film alle serie tv, oggi non dobbiamo fare altro che abbonarci a piattaforme come Netflix e goderci il cinema a casa nostra, comodamente seduti sul divano. Fino a pochi anni fa non era possibile, e anche se oggi sembra che lo streaming esista da sempre, in realtà è il frutto di un vero e proprio boom improvviso. E in questo boom, Netflix continua a farla da padrone.

I dati del mercato dello streaming in Italia e nel mondo

In base agli ultimi dati di settore, nel mondo si trovano quasi 800 milioni di persone abbonate ad un servizio di streaming audio e video. Se si considera il 2020, poi, si scopre un aumento degli abbonati che – soltanto sulla carta – ha del clamoroso: si parla infatti di un incremento superiore al 28%, se si mettono a confronto questi numeri con quelli del 2019. È chiaro che la pandemia ha influito parecchio, ma è stato soltanto un fattore accelerante, e non determinante per la crescita dello streaming.

Oggi la maggior parte dell’intrattenimento si è dunque spostato online, e gli utenti hanno la possibilità di poter usufruire dei servizi streaming attraverso vari abbonamenti presso altrettante piattaforme. Naturalmente serve anche l’uso di un device compatibile con Netflix e i suoi “fratelli”, come le smart tv o il Fire Stick, e una connessione al web performante. In tal senso è possibile scegliere dei piani tariffari con internet ricaricabile, come quello di Linkem ad esempio, così da non essere soggetti ad alcun tipo di vincolo contrattuale. Se si torna ai dati relativi al mercato dello streaming, nessuno è riuscito a fare meglio di Netflix, un servizio che oggi conta circa 200 milioni di abbonati nel mondo. Di contro, competitor come Disney Plus si stanno avvicinando (86 milioni di abbonati circa).

La leadership indiscussa di Netflix e il suo successo globale

Con oltre 200 milioni di abbonamenti attivi, per ora Netflix ha scavato un solco profondo con i suoi competitor, al punto da aver conquistato il 29% circa del mercato dello streaming. L’unico competitor in grado di tenere il testa a testa è Amazon Prime Video, con il 28% delle quote di mercato, mentre Disney+ non va oltre il 15% (ma si tratta di una piattaforma giovane e in forte ascesa). Il resto delle quote viene suddiviso fra altri player del calibro di Now TV e di Infinity, comunque molto ridotte rispetto al trittico che domina il comparto. In realtà l’Italia rappresenta un mercato secondario (ma in crescita), e in generale lo stesso discorso vale per l’Europa. La Cina con tutta probabilità diventerà il mercato più importante, seguito dagli Stati Uniti d’America.