Le ville dei Casamonica confiscate a Roma diventano alloggi per i carabinieri

Le ville dei Casamonica confiscate a Roma diventano alloggi per i carabinieri

22 Ottobre 2021 Off Di Redazione

Le ville dei Casamonica in fase di sgombero in via Caldopiano ai civici 64 e 80 di Roma, diventeranno alloggi per i carabinieri in servizio. Si tratta di ville e terreni confiscati a Gelsomina Di Silvio detta Silvana, ex convivente di Ferruccio Casamonica, e ai suoi 3 figli. Lo sgombero in corso da questa mattina nella periferia sud della Capitale, è stato pianificato nei giorni scorsi in seno al Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduto dal prefetto Matteo Piantedosi. Del comitato ha fatto parte l’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità (Anbsc). Tutto il patrimonio immobiliare che si sta liberando è stato già acquisito dallo Stato per essere destinato a soddisfare esigenze del Comando provinciale dell’Arma dei carabinieri. Proprio i carabinieri stanno eseguendo lo sgombero al termine del quale, quindi, ne prenderanno possesso consentendo di garantire fin da subito la custodia e la sicurezza del compendio.

La contestualità dello sgombero dell’immobile e dell’affidamento dello stesso ai militari, infatti, secondo fonti della prefettura di Roma, ha lo scopo di evitare il pericolo di una nuova occupazione dei locali da parte dei precedenti possessori ed anche per evitare episodi di vandalizzazione come accaduto in casi precedenti.