Una montagna di “fumo” a Casalbertone, sequestrati 72 chili tra hashish e marijuana

Una montagna di “fumo” a Casalbertone, sequestrati 72 chili tra hashish e marijuana

1 Dicembre 2021 Off Di Ermanno Amedei

ROMA – I carabinieri della stazione Roma Casalbertone hanno arrestato un 23enne romano trovato in possesso di 72 chili di droga.

Verso le ore 19 di ieri, transitando in via Baldissera, i carabinieri hanno riconosciuto il giovane, a loro ben noto perché soggetto già sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora presso la propria abitazione dalle ore 20 alle 6 per precedenti reati, mentre percorreva a piedi la strada con un grosso sacco nero in mano. Quando i militari si sono avvicinati per una verifica, il 23enne si è dato a precipitosa fuga venendo però rincorso e bloccato dopo pochi metri.

I carabinieri lo hanno perquisito rinvenendo 1 chilo di marijuana confezionato in due buste termo-sigillate e 2 chili di hashish confezionati in 4 panetti, all’interno del sacco nero che portava al seguito, e 100 euro in contanti, un telefono cellulare e un mazzo di chiavi nelle sue tasche.

Proprio dalle chiavi in suo possesso, i carabinieri hanno individuato un appartamento in uso al giovane, utilizzata come centrale della droga, dove è stata eseguita una perquisizione che ha permesso di rinvenire altri 15 chili di marijuana e altri 54 chili di hashish, oltre a 16.700 euro, ritenuti provento di attività illecita.

Quanto rinvenuto è stato sequestrato dai carabinieri mentre l’arrestato è stato portato in caserma e trattenuto in attesa del rito direttissimo.