Sgominata rete di spaccio gestita da famiglia formiana

Sgominata rete di spaccio gestita da famiglia formiana

20 Marzo 2022 Off Di Redazione

Formia – Nella serata di venerdì gli agenti del Commissariato di Formia coadiuvato dal Reparto Prevenzione Crimine Lazio, hanno arrestato un commerciante della zona per il reato di cessione e detenzione di sostanze stupefacenti, e denunciato, in concorso, la moglie e i figli.

Nella circostanza i poliziotti notavano l’uomo, peraltro già noto alle forze di polizia, uscire dall’abitazione ed incontrarsi con altro soggetto che lo attendeva nei pressi.

All’atto dello stringersi le mani gli operatori riuscivano ad intervenire prontamente bloccando i due uomini, recuperando da terra due dosi di cocaina di cui si era liberato l’assuntore all’atto del controllo e rinvenendo nel palmo della mano dell’arrestato, repentinamente nascosta in una tasca della felpa, altre tre dosi tra cocaina e hashish.

Immediatamente procedevano, quindi, ad effettuare una accurata perquisizione domiciliare a carico dell’uomo.

L’atto consentiva di rinvenire e sequestrare un ingente quantitativo di droga: più precisamente venivano sequestrati circa gr. 504,76 di cocaina, gr. 149,91 di eroina, kg 2,064 di hashish, nonché nr. 27 fiale di metadone, oltre a numerosi cellulari, varie schede telefoniche, bilancini di precisione e materiale per il confezionamento.

La droga era in parte già suddivisa in dosi di vario peso, pronte per lo smercio e, in parte, custodita pressata.

Nel corso della perquisizione è stata, altresì, rinvenuta e sottoposta a sequestro la cifra complessiva di 25.970 euro, in banconote di vario taglio nascoste in più punti dell’abitazione ed in due casseforti trovate nel garage.

Inoltre l’indagato è stato anche denunciato per la detenzione di un sfollagente telescopico, rinvenuto nella sua abitazione.

All’esito di tutta l’attività il reo è stato messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Il sequestro di un quantitativo ingente di stupefacente rinvenuto in una abitazione del centro cittadino e sottratto, quindi, al traffico illecito, dà conto alla cittadinanza dell’impegno profuso dalla Polizia di Stato nel contrasto al crimine, in risposta alla crescente richiesta di vivibilità e di sicurezza.