Commissario rifiuti individua tre siti per impianti nell’Ato di Latina

Commissario rifiuti individua tre siti per impianti nell’Ato di Latina

17 Giugno 2022 Off Di Redazione

L’ingegnere Illuminato Bonsignore – nominato lo scorso 4 marzo dalla Regione Lazio commissario ad acta per la localizzazione di uno o più siti idonei alla realizzazione degli impianti di smaltimento dei rifiuti nel territorio della provincia di Latina – ha completato il suo lavoro di valutazione e ha firmato il decreto con cui vengono individuate tre aree conformi ai requisiti di legge all’interno dell’Ambito territoriale pontino.

In particolare, il Commissario ha svolto analisi e verifiche di idoneità secondo i criteri di localizzazione delle discariche con riferimento agli aspetti ambientali, idrogeologici e di difesa del suolo, esaminando i fattori escludenti, quelli di attenzione progettuale e quelli preferenziali, insieme alle verifiche di natura paesaggistica nel rispetto dei vincoli fissati dal Piano territoriale paesistico regionale e dalle tavole sui “Sistemi e Ambiti di Paesaggio” e dei “Beni Paesaggistici”.

Al termine di questo lavoro di valutazione tecnica, cui hanno dato un importante contributo i funzionari della Provincia, l’ingegner Bonsignore ha individuato tre siti all’interno dell’Ato di Latina idonei alla realizzazione di nuovi impianti di smaltimento dei rifiuti già trattati, evidenziando che ciascuna di queste aree è in grado di garantire l’autosufficienza della provincia pontina.
I siti indicati riguardano un’area nel Comune di Cisterna di Latina con una superficie di circa 34.000 mq in località “la Villa”, un’altra sempre a Cisterna di Latina con superficie di circa 43.000 mq in un ex complesso industriale dismesso e infine un’area nel Comune di Aprilia con superficie di circa 77.000 mq all’interno di una cava dismessa.

Ora sarà la Provincia di Latina che dovrà indicare dove realizzare uno o più impianti di smaltimento, con l’obiettivo di rendere autosufficiente l’Ambito territoriale pontino nella chiusura del ciclo dei rifiuti.