Categoria: Bar dello sport

21 Maggio 2019 0

Ottimi risultati degli atleti del Cus-Cassino ai C.N.U. a L’Aquila

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Ancora un grande successo per gli atleti del Centro Universitario Sportivo di Cassino. I ragazzi dell’Unicas hanno portata a casa molte medaglie nei  Campionati Italiani Universitari che quest’anno si sono svolti a L’Aquila. Tutti gli atleti, regolarmente iscritti all’Università di Cassino e del Lazio Meridionale si sono fatti onore. La miglior posizione è stata raggiunta da Samuele Cerro (Facoltà di scienze motorie) che ha conquistato un oro nel salto triplo con la misura di 16,18 metri e un quarto posto nel salto in lungo con una misura di 6,89 metri. Un buon quinto posto nei 5 km di marcia con l’atleta Anthea Mirabello (facoltà di scienze motorie) che ha terminato con un tempo di 26’10”78. Ancora quinto posto nei 5 km di corsa per la studentessa Francesca Marotta (facoltà di ingegneria) con un tempo di 19’24”64. Ottavo posto per Alessia Palmaccio, studentessa di Ingegneria con una prestazione di 1,63 mt nel Salto in Alto. e un 27esimo e 28esimo posto nei 200 mt e 100mt con un tempo di 23”95 e 11”78 per Matteo Pellegrini (facoltà di Ingegneria). Soddisfatto si è detto il presidente del Cus Cassino che è stato presente a L’Aquila: una festa grande  per le vie del centro storico dell’Aquila, con moltissimi atleti impegnati nei campionati nazionali universitari che hanno ‘fraternizzato’ con la cittadinanza. Un weekend di gioia pura, nei giorni in cui circa 4 mila tra atleti e accompagnatori hanno letteralmente invaso un capoluogo d’Abruzzo già ‘movimentato’ per gli eventi legati alla tappa del Giro d’Italia e della Gran Fondo Città dell’Aquila. I campionati nazionali universitari, iniziati lo scorso 17 maggio e che si concluderanno domenica 26, sono stati organizzati dal Cus L’Aquila insieme al Cusi nazionale.

16 Maggio 2019 0

Volley Under 12 Femminile: Cassinovolley tripletta di successi per le ragazze

Di redazionecassino1

Terzo concentramento per il campionato promozionale Under 12 Femminile ed ennesima tripletta di successi per le giovani azzurrine del team Cassinovolley.

Nella terza tappa del torneo FIPAV, le cassinati sono state nuovamente in grado di imporsi contro tutte le tre avversarie di turno, superando di slancio Castro e Cervaro per 3-0, e cedendo solo l’ultimo parziale contro il Cus Cassino Atina, battuta comunque per 2-1. A disposizione dello Smart Coach Alessia Gentile per l’impegno in quel di Castro dei Volsci ci sono Nicole Camasso, Alessia Fardelli, Romilda Costantino, Lavinia Morrone, Muriel Migliaccio, Noemy Balsamo e Arianna Cerrone.

Nel primo match di giornata le azzurre hanno affrontato le pari età del Cervaro: le cassinati partono subito benissimo, sfruttando come meglio non potrebbero un servizio fulminante che manda in crisi la linea arretrata del Cervaro. Le avversarie non sono mai state in grado di replicare efficacemente agli attacchi dai nove metri della formazione della Città Martire per la Pace, e in tutti e tre i tempi di gioco hanno dovuto cedere rovinosamente il passo ad un avversari oche è parso decisamente più in giornata e più dotato tecnicamente. 15-5, 15-1 e 15-11 il punteggio dei tre game, che consegnano la prima vittoria per 3-0 al team di Alessia Gentile.

Il secondo incontro di giornata vede entrare in campo la squadra di casa del Castro Volley. Le azzurrine partono molto bene, continuando a mostrare una battuta killer per ogni avversario. Il Castro però si dimostra avversario più tonico del Cervaro e mette duramente alla prova le cassinati. Le ragazze del Cassinovolley però hanno voglia di continuare a stupire, giocano con tanta attenzione ed ancora più entusiasmo, mettendo in scena azioni davvero esaltanti, grandi recuperi difensivi, e un parco attaccanti più che invidiabile.

Nel primo e terzo game, dopo aver a lungo comandato le operazioni, alle cassinati tocca un piccolo calo di fiducia, il Castro ne approfitta e si porta col fiato sul collo delle avversarie, ma le azzurrine sono brave a ritrovare la giusta lucidità, chiudendo entrambi i set a proprio vantaggio con lo score di 15-14. Secondo parziale invece decisamente meno in bilico, con le azzurrine che fanno il vuoto e si piazzano in testa, raggiungendo agilmente il punto e fermando il tabellone sul punteggio di 15-6. Anche questo secondo 3-0 consegna nelle mani delle ragazze del Cassinovolley una vittoria meritata e frutto del tantissimo impegno che le giovani atlete di Alessia Gentile stanno mettendo in mostra.

Ultimo impegno di giornata per le cassinati è il match clou contro il Cus Cassino Atina. Le giovanissime azzurre in avvio di primo set piazzano una bruciante accelerazione e lasciano sul posto le cussine. Dopo il giro di boa del set però Atina prova a tornare in partita, ma non riesce a trovare la chiave giusta per aprire le linee difensive cassinati, così il parziale porta il Cassinovolley sull’1-0 per 15-9. Sull’onda dell’entusiasmo, le cassinati ripartono a vele spiegate anche nel secondo tempo di gioco, spiazzando nuovamente le cussine. Il vantaggio azzurro cresce a vista d’occhio, mentre le pari età di Atina non riescono a tenere il passo e cedono anche il secondo punto di giornata per 15-7. Per le azzurrine bene anche la partenza nel terzo parziale, con il servizio cassinate a fare sempre la differenza in positivo, ma con le ragazze in campo che giocano in scioltezza, costruiscono molto bene le azioni di gioco, e finalizzano efficacemente moltissimi attacchi. Atina stavolta resiste, riesce a tenere il punteggio sempre in equilibrio, e, nel finale di set, riesce addirittura a sorprendere le azzurre, scavalcandole per 15-13 proprio in extremis. Nonostante il piccolo calo di questo game, le cassinati si aggiudicano comunque l’incontro per 2-1, andando a completare la tripletta di vittorie anche in questo concentramento, e affermando sempre più la loro leadership in graduatoria.

Grandissimi i progressi che le azzurrine stanno evidenziando in questo torneo, dove, partita dopo partita, diventano sempre più sicure dei mezzi a propria disposizione e riescono a trovare con sempre maggiore facilità giocate belle e concrete.

 

14 Maggio 2019 0

Tutto pronto per la 6° tappa del Giro d’Italia, Cassino-S. Giovanni Rotondo, giovedì 16. Sospesa attività didattica

Di redazionecassino1

CASSINO – Grande attesa per la 6° tappa del Giro d’Italia, edizione 102, che partirà da Cassino giovedì 16 maggio per raggiungere il traguardo di San Giovanni Rotondo. È la seconda volta che la prestigiosa kermesse ciclistica sbarca a Cassino, l’altra si era svolta. Per consentire il regolare svolgimento della partenza della tappa il Commissario, nella conferenza stampa di questa mattina, ha illustrato il piano di intervento per consentire il regolare svolgimento della gara. Il Giro d’Italia vedrà un gran numero di persone impegnate 176 corridori, oltre 200 automezzi, fra auto e moto ufficiali al servizio della corsa, della stampa, cineoperatori, fotografi, radio e televisioni, squadre corse. Il giorno 16 maggio resteranno chiuse alcune strade e piazze del centro cittadino, con sospensione della circolazione. Al tempo stesso resteranno sospese tutte le attività didattiche comprese sul territorio comunale e che riguarderanno le seguenti scuole: Asilo Nido, via Alfieri; Asilo Nido via Botticelli; Scuola dell’Infanzia Via Arno; Scuola dell’Infanzia Via Donizetti; Scuola dell’Infanzia Via Zamosch; Scuola dell’Infanzia Via Arigni; Scuola primaria “Pio Di Meo”; Scuola primaria “Enzo Mattei”; Scuola primaria “San Silvestro”; Scuola secondaria di 1° grado “G. Diamare”, sede di via Alfieri; Scuola secondaria di 1° grado “G. Conte”; Scuola secondaria di 1° grado “G. Di Biasio”; Istituto Professionale Industria ed Artigianato “A. Righi”, via Berlino; Liceo Classico “G. Carducci”, via Lombardia; Istituto Magistrale “Varrone”, viale Europa; Liceo Artistico, via G. Marconi; Scuola Paritaria A. Maria Lapini, Corso della Repubblica; Scuola Paritaria San Benedetto, via San Bertario; Scuola Paritaria Primavera dei Bimbi, via Lombardia; Scuola Paritaria Ansi, via Benedetto Croce.

F. P.

13 Maggio 2019 0

II fase della Golden Cup, Collecedro, Canceglie, Caffè Reale e Borussia guidano la classifica dei loro gironi

Di redazionecassino1

Seconda fase della Golden Cup partita lo scorso weekend. In settimana si sono svolti i sorteggi per la configurazione dei gironi. Quattro gironi di tre squadre ciascuno si contenderanno il titolo.

Nel girone “A”, composto da Collecedro Nella foto), Niemoslive e Janula il primo incontro fra Collecedro e Janula termina con un pareggio a reti inviolate. Collecedro guida la classifica con de punti.

Nel girone “B” dove si confronteranno Sordella, Caira e Canceglie, il primo incontro ha visto Sordella e Canceglie dividersi la posta con un pareggio per 1 a 1.

Girone “C” composto da Autoricambi Daniele, Felcese Pignataro e Caffè Reale. Primo incontro fra Caffè Reale e Autoricambi Daniele se lo aggiudicano i padroni di casa di Caffè Reale per 5 a 2 su Autoricambi Daniele. Caffè Reale a punteggio pieno in classifica.

Nel girone “D” il Borussia conquista i tre punti sul campo della Longobarda con una vittoria per 1 a 0, mentre turno di riposo per la terza formazione Tordoni Pontecorvo.

F. Pensabene

6 Maggio 2019 0

Golden Cup, vincono tutte le capolista

Di redazionecassino1

Prosegue la corsa, nel girone “A” della Golden Cup, di Collecedro e Tordoni (nella foto) entrambe con due vittorie esterne, rispettivamente con i padroni di casa DS Dodici per 4 a 0 e contro Belmonte per 2 a 1 della formazione di Pontecorvo. Resta a due sole lunghezze Niemoslive che supera in casa Villa S. Lucia.

Nel girone “B” vincono le capolista Borussia con un secco 4 a 2 sulla Longobarda e Canceglie che supera i padroni di casa del AM Pignataro per 3 a 0.

Dopo la 5° giornata nel girone “C” mantiene la vetta della classifica Caira, nonostante l’incontro da recuperare con Cervaro, mentre Janula conquista i tre punti sul proprio terreno con un 3 a 0 ai danni Real Nuova Piedimonte.

Nel girone “D” sono cinque le lunghezze di vantaggio che separano la capolista Sordella, a quota 15, da Caffè Reale. La capolista, infatti, supera agevolmente per 5 a 1 Drink Team Duff, mentre vince a tavolino dopo il ritiro di Terzo Tempo.

Nel girone “E” tre le formazioni a nove punti. Felcese Pignataro che batte AM Colfelice 3 a 0 nello scontro diretto. Autoricambi Daniele esce sconfitto dalla trasferta contro Terelle per 3 a 1. Brillante 4 a 1 del S. Giorgio su Monticelli che consente alla formazione di San Giorgio di avvicinarsi alla vetta della classifica.

F. Pensabene

6 Maggio 2019 0

La Virtus Cassino chiude 0-3 la semifinale play-out con Piacenza ed abbandona la Serie A2

Di redazionecassino1

Una stagione da dimenticare in fretta, quella della Virtus Cassino, un’annata che, aldilà della soddisfazione di aver partecipato al secondo campionato nazionale italiano (mai nessuna formazione della città ha potuto vantare un traguardo così alto in nessuno sport, ndc), magre gioie ha dato ai sostenitori cassinati. Le vittorie con la Virtus Roma e Treviglio, rispettivamente prima e terza piazza della Serie A2 Ovest, sono e resteranno dei ricordi indelebili nelle menti dei tifosi rossoblù, ma sono state certamente ben poche rispetto alle 29 sconfitte. Con il 3-0 di Piacenza nella serie delle semifinali playout, dunque, maturato al termine di una gara 3 senza storia se non per il primo quarto di gioco, terminato con il punteggio di 16-21 per gli ospiti, e per un ultimo quarto, dove però gli ospiti avevano conquistato un vantaggio più che agevole da mantenere, termina la stagione agonistica della BPC Virtus Cassino.

Finisce 68-88 al Casaleno, e per Cassino, che avrebbe meritato sicuramente molto di più nelle due gare disputate a Piacenza, si materializza lo ‘spettro’ della Serie B.

Davvero poche le note positive per la Virtus, da un punto di vista di prestazioni individuali, che aveva realizzato al termine della terza frazione di gioco soli 34 punti. È solo grazie al quarto periodo di gioco, infatti, quando coach Di Carlo richiama in panchina tutti i suoi pezzi pregiati, che gli uomini in maglia rossoblu sistemano le proprie cifre. Al 40’ saranno difatti ben 4 gli atleti virtussini a terminare in doppia cifra: Raucci 15, Ingrosso 14, Ojo 11, Paolin 10.

Per Piacenza ottimi numeri per Castelli, Appling e Green, che terminano la gara rispettivamente con 11, 17 e 11 punti.

L’MVP del match, però, è senza dubbio con un mortifero 7/9 da 3 punti, Andrea Pastore, che mette a referto al termine del match, la bellezza di 23 punti, accompagnati da 5 rimbalzi e 1 assist.

Il commento a fine gara di un amareggiato, triste e deluso, Direttore Sportivo della BPC Virtus Cassino, Leonardo Manzari: “A distanza di quasi un anno siamo qui a commentare un ritorno nella serie cadetta, in Serie B, della Virtus Cassino, rimanendo comunque in un palcoscenico nazionale ed in una competizione che ci ha visto protagonisti per tanti anni. C’è senza ombra di dubbio rammarico per come è arrivata questa retrocessione, in particolar modo per le prime due gare di questa serie e non per la partita di stasera dove obiettivamente abbiamo fatto ben poco per impensierire il 3-0 di Piacenza. Oggi siamo scesi in campo scarichi mentalmente. Abbiamo veramente dato tutto in terra emiliana, e nel momento in cui poi ti trovi difronte una prestazione come quella di Andrea Pastore, fai fatica a farti forza, a risalire la china e a ribaltare non solo il risultato ma anche la serie. Avevamo preparato la partita come le altre due, cercando di caricare al meglio i ragazzi e dare loro la forza giusta, ma è comunque difficile dare delle motivazioni ad una squadra in una partita da dentro-fuori, dopo aver perso così tante partite durante il corso dell’anno. Nel mio cuore c’è tanta tristezza per questa annata maledetta, perché ci sono tante cose che sono successe durante tutto l’anno, che non basterebbero giornate per raccontarle, non da ultimo ciò che è accaduto a Luca Castelluccia, e niente, a volte la sorte ti mette al cospetto di determinate situazioni dove tu puoi ben poco e mi dispiace che tutto ciò sia accaduto a noi. Questa è la fotografia della nostra stagione, un tiro da centrocampo, tanti canestri non realizzati allo scadere, problemi del gruppo squadra, insomma è stato davvero un anno complicato, difficile, dove noi come dirigenza siamo stati messi difronte a situazioni nuove, a volte insormontabili, ma siamo arrivati alla fine dell’anno a testa alta a giocarcela fino alla fine. Nel riprendere i cocci, però, sono successe talmente tante cose che abbiamo fatto obiettivamente fatica a riassemblarli tutti. Ripartiamo il prossimo anno più forti di prima, consapevoli degli errori fatti, e consci del fatto che la Virtus Cassino tornerà a brillare molto presto. Grazie ai nostri tifosi che ci hanno sostenuto quest’oggi, quelli di sempre, quelli che ci sono vicini e ci sono sempre stati affianco in ogni circostanza durante questa stagione; voglio che loro sappiano che non molleremo e ripartiremo anche per loro più forti e uniti che mai”.

Si spengono le luci al PalaSport di Frosinone.

Si conclude, dunque, la stagione sportiva 2018/19 della BPC Virtus Cassino, e con essa, anche l’avventura delle ‘V’ rossoblu in serie A2.

Il prossimo anno, per la formazione della presidentessa Donatella Formisano, si riprenderà dalla Serie B.

TABELLINO:

 BPC Virtus Cassino – Bakery Piacenza 68-88 (16-21, 8-25, 10-21, 34-21)

BPC Virtus Cassino: Davide Raucci 15 (3/6, 3/3), Tommaso Ingrosso 14 (1/5, 4/7), Michael adetokunbo Ojo 11 (4/8, 0/4), Francesco Paolin 10 (3/6, 1/4), Angelo Guaccio 7 (2/6, 1/4), Gennaro Sorrentino 6 (2/7, 0/1), Sava Razic 3 (1/2, 0/1), Mike Hall 2 (0/0, 0/1), Emanuele Primerano 0 (0/0, 0/0), Alessio Punzi 0 (0/0, 0/0), Marco Gambelli 0 (0/0, 0/0), Davide Bianchi 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 9 / 10 – Rimbalzi: 33 11 + 22 (Davide Raucci, Tommaso Ingrosso, Angelo Guaccio 6) – Assist: 10 (Angelo Guaccio 3)

All. Vettese

Bakery Piacenza: Andrea Pastore 23 (1/3, 7/9), Keith Appling 17 (7/9, 1/3), Marques Green 11 (1/3, 3/9), Riccardo Castelli 11 (2/5, 2/6), Filippo Guerra 8 (1/2, 2/2), Riccardo Perego 6 (3/6, 0/1), Andrea Spera 6 (3/4, 0/0), Kurt Cassar 4 (2/4, 0/0), Riccardo Pederzini 2 (0/2, 0/1), Luca Bracchi 0 (0/0, 0/1)

Tiri liberi: 3 / 4 – Rimbalzi: 37 9 + 28 (Riccardo Castelli 6) – Assist: 16 (Marques Green 11)

All. Di Carlo

4 Maggio 2019 0

Campionato Master Misto: Cassino Volley chiude al primo posto e si aggiudica il titolo

Di redazionecassino1

Ultima giornata della regular season per il campionato amatoriale misto 2018/2019 e i ragazzi del Cassinovolley cercano la vittoria in casa dell’ostica formazione di Cervaro.

I padroni di casa sono quarti in classifica, fuori dai giochi per una eventuale qualificazione alla post season, ma squadra da sempre ostica e proibitiva da affrontare per chiunque. Gli azzurri hanno bisogno dei tre punti per scavalcare Sant’Elia e San Giuseppe e concludere il torneo al primo posto. Mister Giancarlo Pittiglio prepara al meglio l’ultimo impegno ufficiale e studia tutti i dettagli dell’incontro, dando istruzioni fin nei minimi particolari ai suoi ragazzi, per riuscire a ottenere il massimo dalla gara.

A disposizione per i cassinati ci sono Rossella Petraccone, Paola Scungio, Benedetta Traglia, Pasqualino Camasso, Gianni Nardone, Alessia Gentile, Giancarlo e Patrizia Pittiglio, Paolo Giarrusso, Ramona e Rachele Germani, Monia Valente ed Emanuela Russo.

La concentrazione degli ospiti è talmente focalizzata che al fischio d’avvio del direttore di gara gli azzurri partono a razzo e lasciano con un palmo di naso i padroni di casa. Lo slancio azzurro è tale da lasciare al palo i locali e portare gli ospiti immediatamente in fuga. Il divario tra i due team diventa subito incolmabile, con le bocche da fuoco della Città Martire per la Pace a fare la parte del leone in ogni frangente della prima frazione di gioco. Andrea Coletta e compagni non riescono a uscire dal labirinto in cui sono stati rinchiusi dal Cassinovolley, e per gli ospiti è un gioco da ragazzi tagliare il traguardo dell’1-0 con un pesantissimo score di 25-8.

Secondo tempo di gioco e azzurri sempre sugli scudi. Camasso e compagni volano sull’onda dell’entusiasmo, accelerano già in partenza e ingranano da subito le marce altissime, facendo mangiare la polvere ai padroni di casa. Il capitano locale Andreina Zabot non riesce a guidare i suoi fuori dalle sabbie mobili, Cervaro non riesce a opporre resistenza agli scatenati avversari, e il risultato che ne viene fuori è praticamente identico a quello del primo game, con i cassinati che raddoppiano il vantaggio nel conto dei set vinti e lo score che continua ad essere pesantemente sbilanciato proprio in favore degli ospiti: 25-9.

Si arriva all’inizio del terzo parziale di giornata con i locali ormai rassegnati a una sconfitta certa, e con i ragazzi di Giancarlo Pittiglio che invece vedono all’orizzonte l’obiettivo tre punti e spingono a più non posso per raggiungerlo il più velocemente possibile. Cervaro poco prima del giro di boa del game ha però uno scatto d’orgoglio, forse sfruttando anche un momento di non massima attenzione da parte dei cassinati, e riesce a recuperare diversi punti. Lo svantaggio però è tale che i padroni di casa non riescono comunque ad agganciare il pareggio, e inoltre gli azzurri sono lesti e pronti a ritrovare immediatamente la giusta concentrazione, stoppare ogni velleità avversaria e ripartire caricando a testa bassa. Cassinovolley fa nuovamente il vuoto, e di li a breve espugna il campo del Cervaro Volley con un secco 3-0, fermando il tabellone del punteggio dell’ultimo parziale sul 25-16 e guadagnando tre punti che riportano gli azzurri in vetta alla classifica.

Al triplice fischio arbitrale esplode la gioia dei ragazzi del Cassinovolley, partiti senza ambizioni ma sempre protagonisti, sempre nelle zone nobili e, con il progredire del campionato, sempre più convinti dei mezzi a propria disposizione. Cassinovolley trionfa in campionato in modo inaspettato ma meritatissimo, e guadagna il diritto alla partecipazione alle Finali Nazionali in programma a fine maggio ad Alba Adriatica. Stagione trionfale quindi per i colori azzurri, che si chiude quindi con i festeggiamenti per il campionato vinto all’ultima giornata e contro ogni aspettativa.

 

3 Maggio 2019 0

Basket serie C/Silver; Veroli guadagna la bella dopo la vittoria, 81-72, contro Velletri in gara 2

Di redazionecassino1

La Pallacanestro Veroli guadagna la bella chiudendo Gara2 contro la Virtus Velletri con il risultato di 81-72. Ottima prova di carattere dei ciociari che si confermano squadra molto difficile da affrontare nei playoff soprattutto in trasferta, con i fratelli Fiorini che tornano in cattedra nella serata più importante. Partita molto combattuta e dai toni agonistici molto intensi, con le due squadre a rispondersi colpo su colpo: Velletri non si perde d’animo ed è in grado di risalire e di replicare ai tentativi di fuga degli avversari. È la serata di Giorgio e Marco Fiorini che firmano 48 punti in due, e quando la coppia d’oro di Veroli si esprime su questi livelli, diventa dura per chiunque. La Virtus Velletri si arrende nel finale e si proietta alla bella, di sicuro una gara imprevedibile per conquistare l’agognata semifinale e continuare la corsa in questi playoff. Il commento nel finale di Coach De Rosa: «La squadra ha dimostrato che seppur raggiungendo la qualificazione ai playoff all’ultima giornata, è in grado di giocarsela alla pari anche con quella che è stata la capolista del girone A per larga parte del torneo, e che arrivava al PalaCoccia con 13 vittorie consecutive. La convinzione del gruppo, e soprattutto lo spirito di squadra e la voglia di raggiungere l’obiettivo tutti insieme, ha determinato la vittoria e mostrato ai propri tifosi e agli avversari che giocando in questa maniera nessun risultato è impossibile. Ora due giorni per recuperare le energie, per andare domenica a Velletri a giocarsi la qualificazione alla semifinale, con la consapevolezza che la serie è molto equilibrata e che sicuramente prevarrà la squadra che avrà più determinazione e voglia di vincere».

Prossimo appuntamento Domenica 5 Maggio a Velletri. Per la trasferta di domenica seguiranno aggiornamenti sulla pagina facebook della Pallacanestro Veroli 2016.

PALLACANESTRO VEROLI 81 – VIRTUS VELLETRI BASKET 72

Veroli: Alessandrini 7, Mauti 7, Iannarilli 10, Igliozzi, Fiorini G. 21, Fontana n.e., Fiorini M. 27, Frusone 9, Renzi n.e., Lella n.e., Moraldi n.e. All. De Rosa

 

2 Maggio 2019 0

Via al “7° Rally Terra di Argil” secondo impegno stagionale per i cassinati De Santis e Acquaro su DR1

Di redazionecassino1

POFI (FR) –  Secondo impegno stagionale nei Rally per il driver e navigatore cassinate Emiddio De Santis, impegnato nel prossimo week end nel settimo Rally Terra di Argil che si svolgerà nella splendida cittadina di Pofi. Seguendo la regola squadra vincente non si cambia, confermata pienamente sia la vettura che il copilota, al suo fianco l’altro cassinate Giuseppe Acquaro sempre più a suo agio sul sedile di destra, la vettura rimane la piccola DR1 di gruppo R1A Nazionale gestita dall’Ausonia Corse di Fortunato Varone ed iscritta in gara con la scuderia HP Sport. “Sono molto contento di partecipare a questa gara,  – ha dichiarato il pilota cassinate Emidio De Santis – la nostra partecipazione era in dubbio per alcuni miei problemi ma ci tenevo particolarmente ad essere al via, è la mia terza partecipazione e la prima da pilota. Si respira sempre una grande passione di sport in questa gara, anno dopo anno sta crescendo sempre di più, a dimostrazione dello sforzo profuso dagli organizzatori per la crescita della manifestazione” Il programma della gara prevede otto prove speciali, sabato 4 Maggio con la partenza della prima vettura alle ore 17:30 dal palco posizionato in Via Mons. Luca Capozi a Pofi (FR), start delle PS con la speciale Pofi City di 4,40 Km con il primo passaggio alle 18:10 e il secondo alle 20:40. Domenica 5 maggio le rimanenti sei speciali, tre passaggi sulla PS “Le Fontane” di 10 Km (09:40, 12:50, 16:00) e tre sulla “Ezio Palombi” di 10,45 Km (10:38, 13:48, 16:58). Arrivo della prima vettura  alle ore 18:30 sempre in Via Mons. Luca Capozi a Pofi.

 

1 Maggio 2019 0

Basket Play-out: Sfortunata Virtus battuta da Piacenza dopo due supplementari. Emiliani ora sul 2 a 0

Di redazionecassino1

Una sfortuna senza fine per la Virtus Cassino, che dopo aver perso gara 1 all’ultimo tiro, perde anche gara 2, dopo essere stata sopra per larghi tratti del match. Nel finale, difatti, con la Virtus che tocca anche i 20 punti di vantaggio, Piacenza ricuce il gap con i lupi cassinati, che a 20 secondi dalla fine sono sopra di 3 lunghezze. Guaccio sbaglia due tiri liberi fondamentali nell’economia del match e Perego da centrocampo a 5 secondi dalla fine firma la parità. Overtime al PalaBakery, un tempo supplementare che si preannuncia difficilissimo anche per le uscite dal campo per falli di Ojo, Ingrosso e Hall. Nel primo supplementare la Virtus però trova comunque la forza di rimanere a galla e sembra poter portare a casa la gara.

+3 per gli ospiti a 20 secondi dal termine.

Palla in mano a Piacenza che pareggia nuovamente i conti con il tiro dai sei e settantacinque questo volta di Guerra, e nell’altra metà campo invece il tiro a 3 secondi dal termine di Sorrentino trova solo il ferro. Nel secondo ‘extra-time’ la Virtus è in palese difficoltà, ed anche Paolin lascia la scena per 5 falli. Non segna più Cassino, e per i lupi cassinati è notte fonda.

La vince Piacenza, con tanta fortuna, ma quello che conta alla fine è senza dubbio il cosiddetto “foglio rosa”.

Non bastano alla BPC, un monumentale Davide Raucci, che mette a referto 39 punti, ed uno strepitoso Michael Ojo, 27 al 40’ per lui.

Per Piacenza, decisivi i 29 di Appling, i 18 di Castelli, i 13 di Perego e i 12 di Green.

Il commento nel post-partita di coach Vettese: “I ragazzi hanno dato nuovamente tutto, ma il rammarico è tanto per aver gettato al vento un’altra occasione, l’ennesima di questa amara annata. Purtroppo, però, gli errori sono stati decisamente parecchi, troppi, soprattutto nei momenti clou del match, e sono stati poi quelli che sono pesati nell’economia della gara. Adesso testa a gara 3. Ci credo? La serie non è ancora finita, ed anche se c’è una piccola speranza di passare questo turno playout, la dobbiamo alimentare fino in fondo. Abbiamo dimostrato di potercela giocare con chiunque; potevamo stare noi sul 2-0, ma un tiro sbagliato nostro e un tiro segnato da centrocampo di Piacenza non ci hanno permesso questo. È il basket, nonché la fotografia di una stagione davvero beffarda. Venerdì l’importante sarà dare tutto, fino all’ultima goccia di sudore; se a fine gara poi il tabellone decreterà la nostra uscita dai giochi, usciremo comunque a testa alta dal campo”.

Prossimo impegno, dunque, per le ‘V’ rossoblu, gara 3 che andrà in scena venerdì 03 Maggio alle 20:45. Ci si sposterà al PalaSport di Frosinone, per questo terzo atto delle semifinali Play-Out di Serie A2.

 

TABELLINO:

 

Bakery Piacenza – BPC Virtus Cassino 99-89 (21-15, 8-26, 12-13, 35-22, 23-13)

Bakery Piacenza: Keith Appling 29 (8/14, 1/5), Riccardo Castelli 18 (6/10, 1/3), Riccardo Perego 13 (4/11, 1/1), Marques Green 12 (1/1, 2/10), Andrea Pastore 8 (1/2, 2/7), Riccardo Pederzini 7 (2/8, 0/0), Andrea Spera 5 (1/4, 0/0), Filippo Guerra 5 (1/2, 1/3), Kurt Cassar 2 (1/1, 0/0), Luca Bracchi 0 (0/0, 0/0), Andrea Orlandi 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 25 / 30 – Rimbalzi: 44 16 + 28 (Riccardo Perego 14) – Assist: 16 (Marques Green 7)

All. Di Carlo

BPC Virtus Cassino: Davide Raucci 39 (13/17, 2/7), Michael Adetokunbo Ojo 27 (9/15, 2/8), Francesco Paolin 7 (1/2, 1/4), Gennaro Sorrentino 5 (1/5, 1/6), Mike Hall 5 (1/2, 1/4), Tommaso Ingrosso 4 (0/0, 0/0), Angelo Guaccio 2 (1/4, 0/0), Sava Razic 0 (0/1, 0/0), Davide Bianchi 0 (0/1, 0/0), Alessio Punzi 0 (0/0, 0/0), Luca Castelluccia 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 16 / 27 – Rimbalzi: 44 14 + 30 (Davide Raucci 13) – Assist: 14 (Francesco Paolin, Gennaro Sorrentino, Mike Hall 3)

All. Vettese