Categoria: Macerata

10 Aprile 2018 0

Terremoto, sequenza di scosse nelle marche: la più violenta di magnitudo 4.7

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

MACERATA – Una sequenza sismica sta interessando da questa mattina una vasta area del centro Italia e in particolare nelle Marche.

In una nota diffusa da dipartimento di protezione civile si legge: “Una scossa di terremoto è stata avvertita dalla popolazione in provincia di Macerata. Dai dati forniti dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia il terremoto di magnitudo 4.7 è stato registrato tra i Comuni di Muccia, Pieve Torina e Pievebovigliana alle 05.11. La Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile è in costante contatto con le strutture regionali. Dalle prime verifiche effettuate al momento non sono stati segnalati danni a persone o cose”.

Ma la sequenza sarebbe di una quindicina di scosse tre delle quali con magnitudo superiore al 3.

27 Ottobre 2016 0

Terremoto centro Italia, la situazione alle 9.30

Di Antonio Nardelli

Proseguono le attività di assistenza alla popolazione e di verifica dei numerosi danni causati dalle scosse di terremoto che hanno nuovamente colpito, nella serata di ieri, mercoledì 26 ottobre, le zone del Centro Italia, con epicentro tra le province di Macerata e Perugia. Subito dopo i primi due eventi sismici registrati alle ore 19.10 di 5.4 e alle 21.18 di 5.9 sono stati messi a disposizione posti letto nelle strutture disponibili sul territorio per offrire accoglienza ai cittadini che, a seguito delle scosse, sono fuori dalle proprie abitazioni.

Oltre alla persona rimasta ferita a Visso e trasportata all’ospedale di Camerino, nel corso della notte sono state decine le persone che hanno richiesto assistenza medica presso le strutture sanitarie della zona.

Diverse sono state anche le evacuazioni, in alcuni casi a titolo precauzionale, delle strutture socio-sanitarie. In particolare, in provincia di Macerata, dall’ospedale di Cingoli sono 18 i pazienti trasferiti a Jesi. A Matelica è stato evacuato il punto di primo intervento e 17 pazienti sono stati trasferiti in due strutture di San Severino e Sassoferrato. A Tolentino, poi, 5 pazienti sono stati trasferiti in un’altra ala della stessa struttura mentre in diverse RSA del maceratese si è provveduto al trasferimento dei pazienti presso altri centri. Dall’ospedale di Norcia sono stati trasferiti invece, in via precauzionale, altri 12 pazienti,.

Dalle 6.30 di questa mattina sono stati risolti tutte le disalimentazioni che avevano interessato i comuni colpiti dal sisma delle Regioni Marche e Umbria. Per quanto riguarda, invece, la viabilità, la strada statale Salaria resta ancora chiusa all’altezza di Pescara del Tronto. Numerose le criticità anche sulle strade provinciali: la SP134 è stata chiusa tra Visso e Castel Sant’Angelo sul Nera per caduta massi e tra Villa Sant’Antonio e Muccia per edifici pericolanti e caduta massi, coma la SP135 tra Visso e Ussita. La provincia di Macerata si è attivata per i primi interventi volti a garantire il passaggio dei mezzi di soccorso. Risulta, invece di nuovo aperta al traffico la SP209, anche se si consiglia di limitare al massimo gli spostamenti nella aree colpite dal sisma.

Non appena le condizioni lo consentiranno, si alzerà in volo un elicottero dei Vigili del Fuoco per soccorrere le cinque persone rimaste bloccate a causa di una frana che si è verificata nella serata di ieri dopo la scossa 5.9, nella frazione di Acquasanta.

La Di.comac, inoltre, per assicurare un’immediata disponibilità di intervento e assistenza alla popolazione, ha attivato le colonne mobili delle due organizzazioni di volontariato nazionale Anpas e Misericordie e la Colonna mobile della Regione Emilia-Romagna. I volontari dell’Anpas sono già arrivati a Foligno, presso la sede della Protezione Civile della Regione Umbria individuata come punto di raccolta in attesa dell’eventuale dispiegamento sul territorio, mentre la Colonna mobile delle Misericordie è in viaggio e quella dell’Emilia Romagna arriverà nel pomeriggio.

26 Ottobre 2016 0

Terremoto, vigili del fuoco partono da Frosinone per le zone colpite dal sisma

Di Antonio Nardelli

Una colonna mobile dei vigili del fuoco è partita da Frosinone e una seconda da Roma per raggiungere il maceratese. In quelle zone copite dal terremoto di questa sera si contano al momento alcuni feriti ma si sta scavando tra le macerie alla ricerca di dispersi. La macchina dei soccorsi è in piena attività e oltre che dal Lazio anche da altre regioni stanno arrivando i soccorritori. Nel reatino, nelle zone già colpite dal terremoto del 24 agosto, i vigili del fuoco hanno raddoppiato i turni. Al momento non sembrano esserci problemi rilevanti. Nelle foto in basso i primi soccorritori a Camerino.

26 Ottobre 2016 0

Terremoto centro Italia, la scossa di magnitudo 5.9 tra Macerata e Perugia. Due feriti a Visso

Di Antonio Nardelli

Una nuova forte scossa di terremoto è stata avvertita in tutto il centro Italia. Dai dati forniti dall’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia il terremoto di magnitudo 5.9 è stato registrato tra le province di Macerata e Perugia alle ore 21.18. Le località prossime all’epicentro sono nuovamente Castelsantangelo sul Nera, Visso, Ussita e Preci. Continuano le verifiche da parte della Di.coma.c e dei centri territoriali per verificare danni a persone o cose.

In seguito alla forte scossa avvertita in tutto il centro Italia la Di.comac di Rieti ha avviato le verifiche in stretto raccordo con i sindaci e le strutture regionali di protezione civile, oltre alle strutture operative. Alle 21 risultavano due persone ferite a Visso. Segnalati, inoltre, crolli e danni. Il Capo del Dipartimento, Fabrizio Curcio, terrà un punto stampa di aggiornamento della situazione presso la Di.comac di Rieti intorno alle 22.

26 Ottobre 2016 0

Terremoto, crolla montagna a Visso, i vigili stanno arrivando sul posto

Di Ermanno Amedei

Dall’Italia – L’epicentro del terremoto è al confine tra Umbria e Marche. I vigili del fuoco stanno andando in una zona del comune di Visso, in provincia di Macerata che da una prima comunicazione, sembra essere franata una grossa porzione di montagna. Nel Lazio ed in particolare nelle zone del reatino sono interrotte le comunicazioni ma pare che sono stati segnalati solo crolli di strutture nelle zone rosse già colpite dal sisma del 24 agosto.

Ermanno Amedei

26 Novembre 2013 0

Terremoto di magnitudo 2.5 tra Presso, Visso e Castelsantangelo sul Nera

Di Ermanno Amedei

Un evento sismico è stato lievemente avvertito dalla popolazione tra le province di Perugia e Macerata questo pomeriggio. Le località prossime all’epicentro sono i comuni di Presso (PG), Visso e Castelsantangelo sul Nera (MC). Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’evento sismico è stato registrato alle ore 17.19 con magnitudo di 2.5. Dalle verifiche effettuate da parte della Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone o cose.

3 Ottobre 2013 0

Terremoto di magnitudo 3 tra le province di Perugia e Macerata

Di Ermanno Amedei

Un evento sismico, è stato avvertito dalla popolazione nelle province di Perugia e Macerata. Le località prossime all’epicentro sono i comuni di Norcia e Cascia in provincia di Perugia e Castel S.Angelo sul Nera in provincia di Macerata. Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’evento sismico è stato registrato alle ore 12.05 con magnitudo 3.0. Dalle verifiche effettuate da parte della Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile, al momento, non risultano danni a persone e/o cose.

21 Luglio 2013 0

Terremoto, forte scossa al largo delle Marche

Di Ermanno Amedei

Un forte terremoto è stato registrato questa notte dai sismografi dell’istituto di geofisica e vulcanologia nel distretto sismico Monte Cornero. Alle 3.32 minuti la terra ha tremato facendo registrare un sisma con una magnitudo pari a 4.9 gradi della scala Richter ad una profondità di 8,4 chilometri. L’epicentro è stato localizzato in mare, al largo della costa delle province di Ancona e Macerata. Sono state circa 14 le repliche registrate. Alle 5 e 7 minuti un’altra scossa di magnitudo 4.0 ma per fortuna non ci sono stati danni ma solo tanto spavento. I comuni vicini all’epicentro sono Loreto (An), Numana (An), Sirolo (An), Porto Recanati (Mc), Ancona (An), Camerano (An), Castelfidardo (An), Osimo (An), Montecosaro (Mc), Montelupone (Mc), Potenza Picena (Mc).

13 Giugno 2013 0

Terremoto di magnitudo 3.9 tra le province di Ancona e Macerata

Di Ermanno Amedei

Un evento sismico, localizzato a 21 km dalla costa, è stato avvertito dalla popolazione tra le province di Ancona e Macerata. Le località prossime all’epicentro sono i comuni di Sirolo, Numana e Porto Recanati. Dalle verifiche effettuate dalla “Sala Situazione Italia” del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone e/o cose. Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia la scossa è stata registrata alle ore 07.44 con magnitudo locale 3.9.

24 Aprile 2012 0

Terremoti, scossa di magnitudo 3 tra le province di Ancona e Macerata

Di Ermanno Amedei

Un evento sismico è stato lievemente avvertito dalla popolazione tra le province di Macerata e Ancona. Le località prossime all’epicentro sono Cingoli e Apiro in provincia di Macerata e Staffolo in provincia di Ancona.

Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’evento sismico è stato registrato alle ore 14.10 con magnitudo 3.0.

Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone o cose.

Alla scossa delle 14.10 ne è seguita un’altra di magnitudo 2.9 alle 14.22.