Tag: 36enne

5 Marzo 2019 0

Scippa una donna a Frosinone, denunciato 36enne

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FROSINONE – Ha scippato una donna ed è scappato con la propria auto. La prontezza della vittima nel prendere il numero di targa auto e quello degli agenti ha permesso di incastrare lo scippatore nel giro di poche ore.

E’ da poco scattata la mezzanotte quando sulla linea di emergenza 113 della Questura giunge la segnalazione di un furto con strappo in danno di una giovane donna, messo in atto dal conducente di un’utilitaria.

Fornito il numero di targa: l’intestatario di quell’auto è un soggetto noto, un 36enne residente nel capoluogo.

I poliziotti raggiungono l’abitazione dello scippatore che viene intercettato proprio sulla strada di casa.

La testimonianza della vittima ed i riscontri tecnici, telecamere comprese,  permettono di “incastrare” e denunciare  l’autore del furto.

La borsa viene rinvenuta in una nota piazza dello spaccio – priva del contante – e restituita alla legittima proprietaria. L’uomo è stato denunciato.

22 Maggio 2018 0

Arresti domiciliari troppo “lenti”, 36enne di Cassino va in carcere

Di Ermanno Amedei

CASSINO – I carabinieri di Cassino hanno arresto un 36enne del posto, già censito per stupefacenti, associazione per delinquere, resistenza a Pubblico Ufficiale, reati in materia edilizia ed appropriazione indebita, in esecuzione dell’ordinanza emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Roma, con la quale è stata sostituita la misura cautelare degli arresti domiciliari con quella della custodia in carcere.

L’uomo, durante il periodo della misura detentiva, alla quale era sottoposto in relazione al reato di spaccio di sostanze stupefacenti, ha violato più volte le prescrizioni impostegli. In particolare, in occasione dei controlli da parte delle Forze dell’Ordine, aveva atteggiamenti aggressivi, minacciosi ed irriguardosi, inoltre, nonostante il divieto di incontrare altre persone, veniva più volte trovato in compagnia di individui estranei al proprio nucleo familiare.  Al termine delle formalità di rito l’uomo veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Cassino a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante.

20 Maggio 2018 0

Rumeno 36enne condannato per vari reati,non si presenta alla firma, arrestato dai carabinieri

Di felice pensabene

FIUGGI – I Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto un 36enne di origine rumena residente nella città termale, già censito per reati contro la persona, contro il patrimonio ed evasione, dando esecuzione ad una misura cautelare di aggravamento emessa a suo carico dal Tribunale di Frosinone.

L’uomo già sottoposto all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria, poiché responsabile dall’anno 2009 al 2017 di maltrattamenti e violenze ai danni della moglie e dei figli minori, si rendeva inottemperante al provvedimento dell’A.G. in atto che, su richiesta degli operanti, emetteva la misura di aggravamento eseguita nella mattinata di ieri.

I familiari dell’uomo, a seguito degli atteggiamenti violenti dello stesso, già erano stati allontanati dal domicilio domestico e posti in località protetta. L’arrestato dopo le formalità di rito è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Frosinone a disposizione dell’A.G. mandante.

 

Nel pomeriggio del giorno 18 u.s., in Alatri, i Carabinieri del NORM della locale Compagnia, a conclusione di attività info-investigativa, deferivano in stato di libertà per “ricettazione” un 56enne del luogo, già censito per reati contro il patrimonio e la persona, che a seguito di perquisizione domiciliare veniva trovato in possesso di alcuni animali domestici denunciati rubati in Alatri alcuni giorni prima.  Gli animali rinvenuti sono stati restituiti al legittimo proprietario.

 

Gli stessi militari, nel pomeriggio di ieri segnalavano alla Prefettura di Frosinone, ai sensi dell’art. 75 del DPR 309 del 1990, un 38enne del luogo, già censito per violazioni inerenti gli stupefacenti,  il quale a seguito di perquisizione personale e veicolare veniva trovato in possesso di una modica quantità di cocaina per uso personale. La sostanza stupefacente veniva posta in sequestro.

31 Marzo 2018 0

Trivigliano, incidente mortale sulla Statale 155, muore una 36enne

Di felice pensabene

TRIVIGLIANO – Tragedia attorno alle 15.30 lungo la statale 155 all’altezza del comune di Trivigliano. Il grave incidente ha vuto conseguenze fatali per la 36enne R. L. che era alla guida della Fiat 500. Le sue condizioni ai primi soccorritori sono apparse subito gravissime.

L’auto sarebbe uscita di strada, le cause sono al vaglio della Polizia stradale giunta immediatamente sul posto. La donna è rimasta gravemente ferita ed è deceduta poco dopo.Sul posto anche i Vigili del fuoco.

Sul posto sono intervenuti i sanitari e il personale del 118 oltre ad un’eliambulanza, ma per la giovane donna non c’è stato nulla da fare che constatarne il decesso. La dinamica dell’incidente è ancora al vaglio della Polstrada.

La salma della donna è stata trasportata all’ospedale di Alatri.

 

6 Febbraio 2018 0

Sorpreso con la cocaina a Ferentino, arrestato 36enne di anagni

Di Ermanno Amedei

FERENTINO – I carabinieri della Radiomobile della Compagnia di Anagni comandati dal maggiore Camillo Meo hanno arrestato a Ferentino nella flagranza del reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio, un 36enne di origini albanesi residente ad anagni, già censito per analoghi reati.

I militari, impegnati in un mirato servizio di controllo del territorio finalizzato a contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno proceduto al controllo di un’autovettura condotta dall’uomo ed a seguito di perquisizione personale e veicolare, lo hanno trovato in possesso di 5,2 grammi di cocaina occultata in un vano sotto il sedile lato passeggero del veicolo, sottoposta a sequestro.

L’arrestato, al termine delle prescritte formalità di rito, è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Anagni in attesa del rito direttissimo.

15 Gennaio 2018 0

Mangia non paga e ruba il telefono alla proprietaria del ristorante di Frosinone: denunciata 36enne

Di Ermanno Amedei

FROSINONE – Pranza in un ristorante di Frosinone e al momento di pagare il  conto prende direttamente l’uscita, rubando anche lo smartphone alla proprietaria. La titolare allerta immediatamente il numero di emergenza 113 della Questura, fornendo una dettagliata descrizione della “ladra”.

La nota viene diramata alle Volanti presenti sul territorio: in via Don Minzoni una pattuglia intercetta una donna il cui identikit corrisponde alla “ricercata”. Fermata ed identificata, è in possesso dello smartphone incriminato; la 36enne  è  già nota per pregiudizi di polizia.

Scatta la denuncia per insolvenza fraudolenta, furto ed inosservanza del Foglio di Via Obbligatorio dal comune del Frosinone.

15 Gennaio 2018 0

Pranzo con furto e fuga: la Polizia di Stato denuncia 36enne

Di felice pensabene

Frosinone – Pranza in un ristorante del capoluogo e al momento di pagare il  conto prende direttamente l’uscita, trafugando anche lo smartphone della proprietaria.

La titolare allerta immediatamente il numero di emergenza 113 della Questura, fornendo una dettagliata descrizione della “ladra”.

La nota viene diramata alle Volanti presenti sul territorio: in via Don Minzoni una pattuglia intercetta una donna il cui identikit corrisponde alla “ricercata”.

Fermata ed identificata, è in possesso dello smartphone incriminato; la 36enne è  già nota per pregiudizi di polizia.

Scatta la denuncia per insolvenza fraudolenta, furto ed inosservanza del Foglio di Via Obbligatorio dal comune del Frosinone.

 

 

11 Gennaio 2018 0

Maltrattamenti in famiglia a Cassino: la Polizia denuncia un 36enne

Di felice pensabene

CASSINO – Colto da impeto di gelosia, un marito 36enne di Cassino va in escandescenza e si scaglia contro la moglie.

Ad evitare il peggio sono stati gli agenti del commissariato di polizia cittadino diretto dal vice questore Alessandro Tocco. Ad allertarli è stata la stessa donna che, riuscendo a divincolarsi per pochi secondi dal marito, ha composto il 113 chiedendo aiuto. G

iunti sul posto, gli agenti sono stati guidati all’appartamento dalle urla dell’uomo che è stato quindi immobilizzato e denunciato. La donna è stata costretta alle cure ospedaliere.

 

2 Gennaio 2018 0

Aggressione nel centro ippico di Cori, 36enne arrestato per tentato omicidio

Di Ermanno Amedei

CORI – Il 1° gennaio 2018, ad Aprilia (LT), al termine di serrate indagini, consistite anche nell’immediata attivazione di attività tecniche, inerenti il presunto incidente avvenuto presso il Centro Ippico ubicato a Cori (LT) in via Fontana del Prato snc, il 31 dicembre 2017, i Carabinieri del NORM e quelli della Stazione di Cori hanno raccolto gravi e concordanti elementi di reità sul conto dell’esecutore dell’aggressione posta in essere ai danni del titolare del Centro Equestre, il quale, inizialmente, era stato soccorso poiché ritenuto vittima di un calcio sferrato da un cavallo. La Procura della Repubblica di Latina, concordando con le risultanze emerse e condividendo la sussistenza del pericolo di fuga dell’ indagato, che aveva immediatamente fatto perdere le proprie tracce rifugiandosi dapprima nelle campagne di Sermoneta (LT) e poi in Aprilia, località Torre del Padiglione, ha emesso il provvedimento di fermo di indiziato di delitto, immediatamente eseguito nei confronti del cittadino indiano S. G., 36enne, domiciliato in provincia di Roma, ritenuto responsabile dei reati di “tentato omicidio e furto aggravato”. L’uomo, nel pomeriggio del 31 dicembre 2017, al termine di una lite scaturita per motivi economici connessi ad un preesistente rapporto di lavoro, ha colpito la vittima alla testa con una forca in ferro, sottraendogli successivamente una collana e dandosi successivamente alla fuga attraverso le campagne circostanti. Il fermato è stato associato presso la Casa Circondariale di Latina.

10 Agosto 2017 0

Controlli antiprostituzione a Cassino, multa da 400 euro per 36enne

Di Ermanno Amedei

CASSINO – Nell’ambito di servizi disposti dal Questore in tutta la provincia di Frosinone per il contrasto della prostituzione su strada, gli agenti del Commissariato di Cassino hanno identificato, sullo stradone ex Fiat, un’ albanese di 36anni. La donna, in abiti succinti, ha dichiarato ai poliziotti di esercitare l’attività di meretricio. Pertanto, come previsto dall’Ordinanza emessa, alcuni giorni fa, dal Sindaco di Cassino, la 36enne è stata sanzionata con una multa di 400 euro. Proseguiranno i controlli nella Città Martire e nell’hinterland cassinate per prevenire e contrastare il fenomeno della prostituzione.