Tag: contrabbando

11 Febbraio 2020 0

Contrabbando di liquido “svapabile” a Cassino, denunciato 59enne

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino – Settantacinque litri di liquido per sigarette elettroniche, sostanza così detta “svapabile”, privi del necessario codice identificativo sono stati sequestrati a Cassino nel corso di controlli ad una rivendita del centro.

Gli uomini della Guardia di Finanza del Gruppo Cassino hanno ispezionato il locale del centro cittadino rinvenendo una gran quantitá di sostanza senza che la stessa avesse la necessaria indicazione di origine, requisito questo essenziale per la commercializzazione dei liquidi inalatori, in quanto ne attestano la genuinità e la legittima provenienza.

Analogamente alle tradizionali sigarette, anche quelle elettroniche sono sottoposte ad un’imposta sul consumo, in misura variabile a seconda che il liquido contenga o meno nicotina. Nel corso del controllo, i Finanzieri hanno inoltre accertato che l’attività di rivendita era esercitata senza la prescritta autorizzazione dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, e quindi in maniera illecita.

Al termine dell’operazione di servizio, il titolare dell’impresa, un 59enne della provincia di Caserta, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria di Cassino per i reati di contrabbando e di vendita di generi di monopolio senza autorizzazione, mentre il prodotto da inalazione sottoposto a sequestro è stato quantificato in litri 75, pari a 419 chilogrammi di tabacco convenzionale, corrispondenti ad oltre 20.000 pacchetti di sigarette tradizionali.

4 Luglio 2018 0

Contrabbando di sigarette dalla Biellorussia, maxi sequestrati sull’A1 a Cassino

Di Ermanno Amedei

CASSINO – Gli agenti della Sottosezione Polizia Stradale di Cassino, nei pressi del Km 681, in direzione sud, hanno fermato e controllato un monovolume, il cui conducente è un 45enne di nazionalità bielorussa.

I poliziotti hanno notato un voluminoso carico occupante completamente sia il portabagagli che i sedili posteriori.

Dopo i necessari e tempestivi accertamenti, anche grazie alla collaborazione dell’interprete, è emerso che il carico trasportato, proviene dai paesi dell’Est Europa e diretto molto probabilmente a Napoli per l’illegale commercializzazione, è costituito da 47 chilogrammi di sigarette di nazionalità estera (24600 unità).

L’uomo, pertanto, è stato denunciato in stato di libertà e messo a disposizione dell’A.G. italiana, con il relativo sequestro dei tabacchi

31 Maggio 2018 0

Contrabbando di tonnellate di sigarette, arrestato vice prefetto dell’Isola d’Elba

Di Ermanno Amedei

DALL’ITALIA – I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Livorno stanno dando esecuzione, su ordine del Procuratore Capo della Repubblica di Livorno, dottor Ettore Squillace Greco, ad un’ordinanza – emessa dal G.I.P. del locale Tribunale, Dott. Marco Sacquegna – di applicazione della misura cautelare personale nei confronti di nove persone, di cui due in carcere (il Vice Prefetto reggente l’Ufficio distaccato della Prefettura dell’Isola d’Elba ed un pregiudicato appartenente ad una nota famiglia di ‘ndragheta attiva in Piemonte, a suo tempo mandante dell’omicidio del Procuratore di Torino Bruno Caccia) e sette sottoposte agli arresti domiciliari. Nel corso delle investigazioni, era già stato, altresì, tratto in arresto in flagranza di reato altro soggetto, durante lo scorso mese di novembre. L’attività, rientrante nell’operazione denominata “Vicerè”, si inserisce nell’ambito di un’articolata indagine svolta, sotto la direzione del citato Procuratore Capo della Repubblica, da militari della Compagnia di Portoferraio e del Nucleo di Polizia EconomicoFinanziaria di Livorno, che ha portato alla denuncia all’A.G. di 27 soggetti, responsabili, a vario titolo, dei reati di associazione a delinquere, porto abusivo di esplosivi (detenuti al fine di compiere un atto di intimidazione), contrabbando di 9 tonnellate di sigarette, indebita compensazione di debiti tributari tramite fittizie compensazioni, illecita sottrazione al pagamento delle accise sugli alcoli, anche mediante falso in documenti pubblici informatici.

Contestualmente alle misure cautelari, sono in corso di esecuzione perquisizioni personali, domiciliari e locali (con la collaborazione dei Reparti del Corpo competenti per territorio) in 7 Regioni (province di Livorno, Torino, Asti, Padova, Ravenna, Forlì, Pisa, Pistoia, Campobasso, Napoli, Salerno, Lecce e Brindisi), nei confronti degli indagati, con l’impiego complessivamente di circa n. 120 militari. Compiuti dettagli saranno forniti nel corso della conferenza stampa che si terrà presso il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Livorno, alle ore 10.30 odierne.

4 Maggio 2018 0

Marlboro di contrabbando sull’A1 a Cassino, due denunciati

Di Ermanno Amedei

CASSINO – Sessantaquattro chili di sigarette di contrabbando sono state sequestrate questa mattina dagli agenti della polizia stradale della sottosezione di Cassino su un furgone con targa polacca che viaggiava in direzione sud sull’A1 nel territorio di Arce.

All’interno c’erano due persone di nazionalità ucraina: il conducente di 38 anni e il passeggero di 35 anni. I due mostrano un atteggiamento nervoso e riluttante a fornire informazioni agli agenti, che hanno deciso di effettuare ulteriori accertamenti e controlli che hanno permesso agli agenti di individuare in un doppiofondo ricavato nel pianale di carico del furgone, 321 stecche di sigarette marca  Marlboro con le scatole riportanti caratteri cirillici e prive della fascetta dei Monopoli di Stato, per complessivi  64,200  Kg di tabacco lavorato estero.

I due ucraini sono stati arrestati per contrabbando di T.L.E. ed associati presso la casa circondariale di Cassino.