Tag: divisa

11 Giugno 2019 0

Cassino, Salera 21esimo sindaco e “Sala Di Biasio” divisa tra veterani ed i giovani delle new entry

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – Manca, ormai solo l’insediamento ufficiale del nuovo Consiglio comunale uscito dalle elezioni del 26 maggio scorso, tante le vecchie conoscenze, ma anche molte new entry tra cui un folto numero di giovani. Cassino, del resto, è da sempre città strategica per gli equilibri politici provinciali. Le recenti elezioni lo hanno dimostrato ampiamente. Nelle consultazioni del 26 maggio e nel ballottaggio la Città martire ha dimostrato di avere un peso paragonabile solo a quello di Frosinone. Questa tornata elettorale per il rinnovo del Consiglio comunale e l’elezione di Salera a sindaco ha portato cambiamenti rilevanti sia sul fronte dei vincitori che su quello delle opposizioni con una forte squadra di maggioranza di cui Salera potrà disporre in Aula con un totale quindici voti.

In particolare Salera potrà contare su sette consiglieri del Partito Democratico fra veterani e new entry. Tornano a sedere fra i banchi dell’Aula Di Biasio Barbara Di Rollo, Gino Ranaldi, Fausto Salera, Tommaso Marrocco, oltre ai ‘nuovi’: Fabio Vizzacchero, Daniele Longo, Arianna Volante. Sei i consiglieri della lista “Salera sindaco” fra cui alcuni ex come Edilio Terranova, Rosario Iemma e Riccardo Consales, oltre a quattro nuovi rappresentati da Maria Concetta Tamburrini, Gabriella Vacca, Paolo Iovine, infine per la lista Demos i due consiglieri, alla loro prima volta, che andranno ad occupare gli scranni sono Luigi Maccaro e Alessandra Umbaldo.

Fra i banchi dell’opposizione siederanno, invece, oltre a Renato De Sanctis che ha concluso con il neo sindaco un accordo di programma prima del ballottaggio e che ha ribadito la volontà di essere “sui banchi dell’opposizione e, per i cinque punti dell’accordo programmatico, cammineremo insieme”.

Nel campo degli sconfitti oltre a Mario Abbruzzese occuperanno i banchi di sala Di Biasio Franco Evangelista per la Lega, mentre è in bilico il secondo seggio, per Michelina Bevilacqua, sempre in quota Lega; Forza Italia avrà solo Francesca Calvani come rappresentante; la Lista Di Mambro sarà rappresentata dallo stesso Carmine Di Mambro che però potrebbe perdere il seggio a favore della Lega; Giuseppe Golini Petrarcone candidato sindaco sconfitto al primo turno; Massimiliano Mignanelli per Cassino nel cuore; Luca Fardelli eletto nelle fila di Bene Comune; infine Orgoglio Cassinese sarò rappresentata da Salvatore Fontana.

Non è escluso che la struttura del Consiglio comunale possa ancora variare nell’ipotesi che qualche componente sia chiamato ad entrare nella squadra degli assessori aprendo le porte a nuovi ingressi. Non rimane che attendere la squadra dei collaboratori che affiancheranno il neo sindaco.

F. Pensabene

27 Dicembre 2017 1

Frana muro in centro a Torre Cajetani, cittadina divisa in due. Timori per cabina gas

Di admin

TORRE CAJETANI – Un tratto di muro di contenimento di circa 25 metri è franato oggi pomeriggio a Torre Cajetani sulla strada del centro del paese. Per diverse ore non è stato possibile accedere alla parte alta del paese, poi i vigili del fuoco sono riusciti a ripristinare il senso unico alternato.

Il crollo sembra essere dovuto alle forti piogge e il moto franoso sembra essere ancora in corso e minaccia la cabina del gas che rifornisce buona parte del centro abitato.

Per questo è stato deciso di mantenerla aperta e lasciare sul posto un presidio di vigili del fuoco.

23 Giugno 2017 0

Trafficava droga nascosto dalla divisa. A Cassino i suoi colleghi gli hanno stroncato “le carriere”

Di admin

Cassino – “Che fai collé? Mi controlli?” E certo che lo ha controllato. E ha fatto bene, perché l’agente di polizia in servizio presso la polizia  stradale di Napoli, trasportava nella sua Matiz viola, poco meno di 13 chili di hashish.  – leggi –

E’ quanto emerge dalla operazione congiunta di Carabinieri e Polizia che ieri, ha permesso di arrestare il 54enne campano che, come legame con il cassinate, aveva solamente la basa di appoggio dove consegnare e conservare la droga.

Un vero cavallo di troia che, nel ventre della divisa, nascondeva  ciò per cui i suoi colleghi, ogni giorno, rischiano la vita per togliere dalla strada. Con quel tesserino, sperava di farla franca ancora una volta così come, chissà quante altre volte, gli era riuscito. Nessuna precauzione, addirittura, aveva la macchina senza assicurazione. A Cassino, però, è finita la sua carriera di trafficante di droga e, ne siamo certi, anche di poliziotto.

Ermanno Amedei