Tag: enrico

14 Marzo 2019 0

Da Genzano Enrico Berrè e Stefano Scepi conquistano l’Europa con la sciabola

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

GENZANO DI ROMA – “Sono di Genzano gli sciabolatori Enrico Berrè e Stefano Scepi, autori di una prestazione maiuscola durante la tre giorni di scherma a Padova, fra Coppa del Mondo Assoluta e Coppa Europa”.

Lo si legge in una nota della Società Sportiva Lazio Scherma Ariccia.

“Enrico Berrè ha conquistato la medaglia di bronzo con la squadra nazionale assoluta di sciabola nella prova di Coppa del Mondo per team e la medaglia d’oro con la squadra delle Fiamme Gialle nella Coppa Europa (competizione riservata ai team dei più forti club europei).

Stefano Scepi è salito sul terzo gradino del podio con la squadra delle Fiamme Oro nella stessa Coppa Europa.

Entrambi questi talentuosi ragazzi sono nati sulle pedane della Lazio Scherma Ariccia, società sempre più affermata nell’agone internazionale e che ha formato molti giovani atleti oggi ai vertici delle classifiche di categoria”.

Nella foto in alto: Il podio della Coppa Europa: Stefano Scepi nella squadra della Polizia (Fiamme Oro) è il 2° da destra… Enrico Berrè è il 2° da sinistra sul primo gradino del podio. La 2^ squadra classificata è la Dynamo Bucarest. In basso la Nazionale al completo.

11 Settembre 2017 0

Gaeta, 82° Campionato nazionale dinghy 12′: vince Enrico Negri

Di redazionecassino1

Gaeta – Si è concluso ieri l’82° campionato nazionale dinghy 12′ che si è svolto a Gaeta presso la Base Nautica Flavio Gioia. Ben 72 gli iscritti che si sono sfidati in sette prove nell’arco di tre giorni. A salire sul primo gradino del podio, con uno stacco di ben nove punti rispetto al campione in carica, il 54enne Enrico Negri. Nuovo oro nel medagliere da record del dinghista di Luino che si è assicurato il titolo grazie alle due ultime straordinarie prove. Secondo classificato il campione in carica Vittorio d’Albertas, penalizzato da una squalifica nel corso della sesta regata. Medaglia di bronzo, invece, per Vincenzo Penagiaeta – ni che però con 35 punti è risultato il miglior dinghista tra gli over 60. Ottimi risultati anche per Gaetano Allodi Varriale, primo classificato tra gli over 70, e per Francesca Lodigiani, che ha conquistato il miglior risultato tra le dinghiste iscritte al campionato. Con 50 punti e uno stacco di 76 dal secondo classificato, medaglia d’oro nella categoria dinghy classici anche per Roberto Benedetti, autore di un finale imponente impreziosito da due primi posti nelle ultime due regate. Secondo e terzo classificato, rispettivamente con 126 e 129 punti, Alberto Patrone e Stefano Puzzarini.  «Sono enormemente soddisfatto – è stato il commento dell’organizzatore Luca Simeone, dinghista esperto che ha peraltro portato a casa un ottimo ottavo posto nella classifica generale – perché tutto si è svolto nel migliore dei modi. Gestire un simile numero di imbarcazioni non è certo cosa facile ma l’imponente servizio di assistenza in mare ha funzionato alla perfezione. Il risultato più bello è stato sicuramente aver sentito tanti apprezzamenti positivi da parte degli ospiti arrivati da tutta Italia; apprezzamenti positivi non solo sull’organizzazione ma anche e sopratutto sulla città di Gaeta che ha riservato agli ospiti una calorosa accoglienza».

Il mare, il cibo, i monumenti, le persone del posto: tutto è stato recensito positivamente dai dinghisti che sperano di tornare presto in città e non solo per partecipare alla prossima competizione velica.

«Non abbiamo ancora studiato il calendario del 2018 – ha ammesso Luca Simeone – ma la città di Gaeta è diventata un punto di riferimento per quanto riguarda il mondo della vela e i circoli locali stanno lavorando per ospitare eventi sempre più importanti».