Tag: frusinate

4 Marzo 2019 0

Arresti, denunce ed espulsioni; ecco il bilancio del fine settimana nel frusinate

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FROSINONE – Fine settimana di controlli, con in campo i poliziotti della  Questura, dei Commissariati di Cassino, Fiuggi e Sora e delle Specialità,  per prevenire e contrastare i reati.

In particolare, la Squadra Volante del capoluogo ha tratto in arresto un giovane per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

E’ stato trovato in possesso di hashish e della somma di 330 euro provento dell’attività illecita.

Nel frangente si è deciso di procedere anche a perquisizione presso il domicilio del ragazzo: rinvenuti bilancino di precisione, trita erba ed altra sostanza stupefacente.

Altresì, con il prezioso ausilio del Reparto Prevenzione Crimine Lazio, un 54enne campano è stato denunciato per porto abusivo di arma da taglio.

L’Ufficio Immigrazione ha invece espletato attività per l’ espulsione di due cittadini stranieri originari rispettivamente del Marocco e della Colombia. Quest’ultimo è stato accompagnato presso un Centro di Permanenza per il Rimpatrio in “compagnia” di due romeni.

Infine un giovane serbo è stato accompagnato alla Frontiera per il  successivo rimpatrio.

A Cassino gli uomini del Commissariato cittadino hanno denunciato un 34enne partenopeo per inottemperanza al Foglio di Via Obbligatorio.

La presenza degli uomini in divisa è stata garantita anche su arterie a grande percorrenza e  su strade cittadine, nonché negli scali ferroviari.

Questi i  risultati conseguiti dalla Polizia di Stato: oltre 1200 le persone identificate, 930 i veicoli controllati, 72 i posti di controllo effettuati, con la contestazione di 104 infrazioni al Codice della Strada.

1 Febbraio 2019 0

Pensione anticipata, nel Lazio 1409 approfittano di Quota 100. Nel frusinate…

Di admin

LAZIO – Sono 1.409 le domande di pensione anticipata, possibili grazie alla così detta “quota 100”, pervenute all’Inps solamente dalla Regione Lazio. Il dato è aggiornato alle 17 di ieri pomeriggio e a darne nota è la stessa Inps.

Complessivamente, a livello nazionale le domande sono 10.519, mentre a livello Regionale 1.051 domande sono state presentate dalla dai lavoratori di Roma, 113 da Frosinone, 98 da Latina, 57 da Rieti e 90 da Viterbo. La Capitale, anche in proporzione al maggior numero di abitanti, fornisce il maggior numero di domande; segue Napoli con 556 domande e Milano con 443.

31 Gennaio 2019 0

Ghiaccio killer nel frusinate, donna muore schiantandosi contro mezzo spargisale

Di admin

ANAGNI – Il ghiaccio miete vite in provincia di Frosinone. Ad Anagni, sulla via Anticolana, una donna di 59 anni è deceduta in seguito allo schianto dell’auto su cui viaggiava insieme alla figlia, con un mezzo spargisale.

La tragedia si è consumata sulla via Anticolana ad Anagni. Quasi certamente le cause vanno ricercate nel gelo che ha reso impraticabile la strada.

Altri incidenti stradali sono segnalati a Ferentino, Sora, Torrice. I vigili del fuoco di Frosinone hanno lavorato tutta la notte per rispondere alle richieste di emergenza dovute al maltempo.

Ermanno Amedei

30 Gennaio 2019 0

Neve in nel Frusinate, imbiancate Fiuggi e Sora – FOTO e VIDEO

Di admin

FIUGGI – Le temperature in picchiata in poche ore hanno trasformato in neve la pioggia che da questa mattina cade su diverse zone della Ciociaria.

La quota neve scesa ben sotto i 500 metri di altitudine ha imbiancato diverse cittadine, in particolare Fiuggi e Sora. La neve è caduta abbondante a Fiuggi dove ha imbiancato tetti e strade con alcuni centimetri. Nessun problema per la sicurezza stradale anche perché il fenomeno meteorologico era stato ampiamente annunciato.

Le strade si percorrono agevolmente ma non i pneumatici invernali e al momento non si registrano incidenti.

Ermanno Amedei

29 Gennaio 2019 0

Abusa di una 22enne disabile, arrestato autista scuolabus del frusinate

Di admin

FROSINONE – Avrebbe approfittato delle condizioni di inferiorità psichiatrica di una 22enne per approfittare di Lei. Per questo, i carabinieri del Comando Provinciale di Frosinone comandati dal colonnello Fabio Cagnazzo, hanno arrestato su ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Frosinone su richiesta della locale Procura, il conducente 35enne di scuolabus di un comune della provincia di Frosinone. Il reato che gli viene contestato è quello della violenza sessuale, poiché abusando delle condizioni di inferiorità psichica di una ragazza 22 enne invalida al 100% la induceva dopo averne carpito il consenso con l’inganno, a inviargli foto e a compiere atti sessuali completi. L’uomo dopo le formalità di rito è stato associato presso la casa circondariale di Frosinone.

29 Novembre 2018 0

Mafie, 82 immobili confiscati nel frusinate: Salvini riunisce sindaci e prefetti del Lazio

Di admin

CASSINO – “Ottantadue gli immobili sottratti alla malavita organizzata da destinare nella provincia di Frosinone, per un valore di oltre 20 milioni di euro; la maggior parte sono sul territorio del Comune di Cassino confiscate ad un unico soggetto che occupa, insieme alla famiglia, un immobile di pregio sul corso principale di Cassino per il quale è già stata notificata l’ordinanza di sgombero”.

E’ quanto è emerso questa mattina nel corso della conferenza di servizi dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati (ANBSC), voluta dal Ministro dell’Interno Matteo Salvini, per presentare alle amministrazioni interessate i beni definitivamente confiscati alla criminalità organizzata presenti nella regione Lazio.

“Alla riunione convocata dal direttore dell’Agenzia, Ennio Mario Sodano, d’intesa con il Prefetto di Roma, Paola Basilone, hanno preso parte il Direttore dell’Agenzia del demanio, Riccardo Carpino, il Presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti, la Sindaca di Roma, Virginia Raggi, i Prefetti di Latina, Frosinone, Viterbo e Rieti, i vertici della Magistratura e delle Forze di Polizia, oltre ai rappresentati degli enti territoriali dei luoghi in cui ricadono i beni”.

 

Lo si legge in una nota del Viminale.

 

“Il titolare del Viminale, in aperura della Conferenza, ha espresso la propria soddisfazione per il lavoro svolto dal Direttore dell’Agenzia e da tutte le istituzioni che hanno concorso a conseguire risultati tanto importanti in tema di aggressione dei patrimoni illeciti e riutilizzazione dei beni sequestrati e confiscati. “Fare squadra è fondamentale per contrastare più efficacemente le organizzazioni criminali. Riconquistare il territorio occupato dalle mafie significa dare un segnale concreto a tutti i cittadini, e soprattutto ai giovani, che lo Stato è presente e forte. Significa restituire fiducia alle istituzioni e nuovi stimoli alle comunità di cittadini a reagire e riprendere gli spazi sottratti alla legalità” ha detto il Ministro Matteo Salvini.

Nel corso della conferenza, i rappresentanti di Regione, Città metropolitana, Province e 48 comuni dell’area hanno esaminato i beni situati nella regione. Un totale di 490 beni immobili tra abitazioni, terreni, ville, box e locali commerciali, per un valore di 82 milioni di euro confiscati dalle autorità giudiziarie a individui pienamente inseriti nella criminalità organizzata.

Fra i 231 beni presenti nella provincia di Roma – per un valore di circa 39 milioni di euro – spiccano numerosi appartamenti e alcuni compendi immobiliari, anche con piscine, spesso sottoposte a vincoli paesaggistici e archeologici, appartenute alla famiglia Casamonica, a “Lady ASL”, confiscate a soggetti condannati per le stragi terroristiche degli anni ‘90 e al cassiere della banda della Magliana.

158 sono i beni presenti sul territorio della provincia di Latina, per un valore di circa 21 milioni di euro; si tratta di diverse unità immobiliari, spesso prive di qualsiasi concessione edilizia, in particolare una villa, a Fondi, costruita abusivamente in una zona soggetta a vincolo paesaggistico, idrogeologico, P.A.I. e zona demanio civico.

12 beni – per un valore di oltre 1,3 milioni di euro – sono in destinazione nella provincia di Viterbo e 7 – circa 50 mila euro il valore complessivo – nella provincia di Rieti.

Per la gran parte degli immobili sono state acquisite manifestazioni d’interesse e altre sono state preannunciate. Nella maggior parte dei casi, le manifestazioni sono state presentate da comuni. Trattandosi di immobili liberi, saranno utilizzati dalle amministrazioni locali per scopi sociali e istituzionali. Per ottenere l’effettiva assegnazione del bene, sarà necessaria la successiva approvazione del Consiglio direttivo dell’ANBSC.

La conferenza di Roma chiude un lungo percorso di incontri – dodici le conferenze di servizi promosse dall’Agenzia nel 2018 – in cui sono stati proposti oltre 3.000 beni immobili in 19 provincie italiane, da Palermo a Milano, da Catania a Firenze, a Venezia.

Nel Lazio sono 377 gli immobili già destinati a partire dal 1990, dei quali 19 nel 2017.

24 Luglio 2018 0

Sulla strada della corruzione nel frusinate, Astral: “Azienda è parte lesa”

Di admin

FROSINONE – “Con riferimento alla misura cautelare personale disposta dal GIP del Tribunale di Frosinone nei confronti di un nostro funzionario, nell’ambito di una inchiesta su presunte vicende di corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio, nonché per frode nelle pubbliche forniture, l’Astral S.p.A. sta da tempo fornendo la massima collaborazione agli inquirenti ed ha attuato i conseguenti provvedimenti di competenza. La Società continuerà ad adoperarsi affinché si possa giungere, al più presto, alla massima chiarezza, a tutela dell’immagine dell’azienda stessa che è, in ogni caso, parte lesa”.

Lo dichiara in una nota Antonio Mallamo, Amministratore Unico dell’azienda pubblica preposta alla manutenzione della rete stradale della Regione Lazio, in merito all’operazione in corso in queste ore da parte dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, attivati dalla Procura della Repubblica di Frosinone, per un filone di indagini su presunti reati contro la pubblica amministrazione.

18 Luglio 2018 0

Autotrasportatore frusinate arrestato,fa sesso con una prostituta la paga, ma poi rivuole i soldi ‘non mi è piaciuto’ e la minaccia con un coltello

Di redazionecassino1

SAN GIOVANNI A TEDUCCIO (NA) – I Carabinieri della Compagnia di Poggioreale questa notte sono intervenuti d’urgenza in via Ferrante Imparato, nel quartiere San Giovanni a Teduccio, e hanno tratto in arresto M. A. un autotrasportatore 35enne delle provincia di Frosinone già noto alle forze dell’Ordine.

I militari dell’Arma sono intervenuti su segnalazione di una donna albanese 31enne che si trovava a bordo del camion dell’uomo.

Ricostruendo quanto accaduto immediatamente prima hanno accertato che il 35enne, dopo il rapporto sessuale, avuto con la 31enne aveva minacciato la donna con un coltello a serramanico tentando di rapinare i 30 euro che aveva pagato in anticipo per il rapporto sessuale avuto e non ‘soddisfacente’ per l’autotrasportatore frusinate.

In sede di giudizio direttissimo il giudice ha convalidato l’arresto e ha concesso i termini a difesa.

FOTO DI REPERTORIO

 

16 Luglio 2018 0

Truffe on line, dieci vittime nel frusinate: individuata banda di macedoni

Di admin

FROSINONE – Una ventenne del sorano visita un negozio virtuale, sulla pagina di un profilo facebook, dove è pubblicizzata la vendita di numerosi articoli di abbigliamento ed accessori, di firme prestigiose, a prezzi molto economici e vantaggiosi.

L’offerta è allettante e la giovane decide di acquistare, con pagamento carta prepagata, una borsa ed un paio di scarpe.

Trascorsi i necessari tempi tecnici, della merce ordinata nessuna traccia.

L’acquirente inizia a sospettare di essere stata truffata e decide, pertanto, di rivolgersi all’Ufficio Denunce della Questura.

La Polizia Giudiziaria della Squadra Volante, acquisiti gli elementi utili, dopo una ricognizione speditiva del profilo, risale all’identità di una donna residente a Città di Castello.

E’ il primo tassello dell’indagine: il suo ruolo è quello di prestanome per l’incasso fraudolento del denaro.

L’attività di polizia prosegue senza sosta per dare un volto ed un nome agli autori di quel progetto criminoso: emergono altri profili truffaldini, più di 400 le vittime, di cui 10 a Frosinone; poche le denunce formalizzate a volte per l’irrisoria cifra “raggirata”.

Il cerchio si stringe attorno ad  una banda di Macedoni  – 5 soggetti – orbitanti nella città di Pesaro Urbino.

Tutti, deferiti all’Autorità Giudiziaria di Perugia, dovranno rispondere di associazione a delinquere, finalizzata alla truffa continuata, accesso abusivo a sistemi Informatici e frode Informatica, il tutto coordinato dal Pubblico Ministero Dott.ssa MILIANI.

2 Luglio 2018 0

Incendi, al via i potenziamenti estivi anche nel frusinate: aperte le sedi VVF di Ceprano e Alatri

Di admin

FROSINONE – Ha avuto inizio ieri (domenica 1 luglio 2018) la Campagna Antincendio Boschiva 2018 che avrà durata prevista fino al 15 settembre.

Il Comando dei Vigili del Fuoco di Frosinone costituirà un importante riferimento nella lotta attiva agli incendi nell’ambito dell’intero territorio provinciale.

Oltre agli assetti ordinari i Vigili del Fuoco garantiranno il potenziamento delle squadre con assetti operativi dedicati all’attività AIB, con la presenza complessiva giornaliera di 14 reparti distribuiti nelle sedi del Comando ed in aree strategiche del territorio.

Il Comando potrà avvalersi anche di due basi logistiche rese disponibili dai Comuni di Alatri e di Ceprano, che permetteranno una più capillare distribuzione delle risorse operative per una risposta più efficace negli scenari di intervento.

Quest’anno i Vigili del Fuoco metteranno in campo per la lotta attiva agli incendi innovativi strumenti di cartografia digitale su piattaforma GIS nella quale sono contenute informazioni di rilevante interesse per il personale operativo impegnato sugli scenari.

La piattaforma è uno strumento utile nelle fasi di pianificazione operativa e nella visualizzazione grafica degli interventi in corso.

Si tratta di un lavoro svolto nei mesi precedenti dal personale Vigile del Fuoco specializzato nelle tecniche della Topografia Applicata al Soccorso.

Tra i tematismi di interesse contenuti nella piattaforma si evidenziano la rete degli idranti, le vasche di approvvigionamento idrico per i mezzi aerei, gli elettrodotti quali potenziali ostacoli durante i voli di spegnimento dei Canadair o elicotteri antincendio.

Per migliorare l’azione di prevenzione e di spegnimento degli incendi i Vigili del Fuoco confidano nella fattiva collaborazione di tutta la popolazione, che potrà segnalare alla sala operativa provinciale del Comandoattraverso il numero 115, eventuali situazioni o comportamenti anomali che possano determinare la causa di incendi.