Tag: inquinante

28 Gennaio 2019 0

Azienda inquinante di Cassino sequestrata dai Carabinieri Forestali

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FROSINONE – Gli uomini del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale (N.I.P.A.A.F.) del Gruppo Carabinieri Forestale di Frosinone hanno eseguito un decreto di sequestro degli impianti produttivi di una nota società sita nel cassinate emesso dal Gip presso il Tribunale di Cassino, che ha accolto le richieste della competente Procura della Repubblica in relazione a violazioni del Codice dell’Ambiente. In particolare i controlli del N.I.P.A.A.F., unitamente a tecnici ARPA LAZIO e personale ASL, hanno accertato che gli impianti della società erano privi di regolare autorizzazione alle emissioni in atmosfera. Non solo ma è stato verificato che alcuni punti di emissione erano addirittura sprovvisti sia di piattaforma di lavoro che di sezione di campionamento, con la conseguente impossibilità di regolare effettuazione delle misurazioni degli inquinanti. Nonostante ciò i tecnici di laboratorio, incaricati dalla società di effettuare le misurazioni degli inquinanti, attestavano il rispetto dei limiti emissivi alle prescrizioni autorizzative. Inoltre veniva riscontrato che l’attività produttiva veniva esercitata altresì in assenza di autorizzazione agli scarichi delle acque meteoriche e di dilavamento piazzali. Per tali motivi sono stati denunciati all’A.G. l’amministratrice della società, per aver esercitato l’attività produttiva in assenza di regolare autorizzazione alle emissioni e autorizzazione agli scarichi di acque meteoriche, nonché i tecnici di laboratorio in quanto attestavano il rispetto dei limiti emissivi dell’autorizzazione. Il sequestro è stato emesso consentendo alla società di poter continuare la produzione, ma con l’obbligo di adeguarsi alla normativa ambientale violata.

12 Gennaio 2018 0

Deposito giudiziario inquinante sequestrato a Ceprano, denunciato 59enne

Di admin

CEPRANO – Un deposito di autovetture di Ceprano è stato sequestrato dai carabinieri coadiuvati da personale della Stazione Carabinieri Forestale di Castro De Volsci. In seguito a verifiche, i militari hanno appurato che presso il deposito di autovetture sottoposte a sequestro penale e amministrativo gestito erano parcheggiate più di 100 macchine, molte delle quali in stato di abbandono con relativa perdita di liquami fortemente inquinanti. Inoltre sono state trovate cataste di pneumatici, batterie esauste per automobili, materiale ferroso, componenti di autovetture,  rifiuti speciali e non, conservati senza rispettare la normativa ambientale e quindi in danno di tutta l’area e della zona circostante.

L’intera area, di circa 5000 metri quadrati è stata posta sotto sequestro mentre il 59enne,  imprenditore ciociaro che gestiva il deposito è stato denunciato in stato di libertà per attività di gestione di rifiuti non autorizzata.

 

5 Gennaio 2018 0

Fabbrica di mobili inquinante ad Atina, denunciato il proprietario

Di admin

ATINA – I carabinieri di Atina, in collaborazione con personale della Polizia Locale e dell’Arpa Lazio di Frosinone, hanno denunciato per il reato di emissione in atmosfera di sostanze inquinanti oltre i limiti previsti, un 56enne di Sora, amministratore unico di una fabbrica che costruisce mobili in legno.

A seguito di alcune lamentele pervenute da parte di cittadini del posto, circa l’emissione nell’atmosfera di grosse quantità di fumi di colore nero fuoriuscenti dalle canne fumarie della fabbrica, i militari, hanno proceduto al controllo della caldaia a fluido diatermico dell’opificio e al susseguente campionamento dei fumi di scarico emessi nell’atmosfera.

Il risultato delle analisi effettuate sui citati campionamenti hanno evidenziato che i valori dei fumi campionati  erano di gran lunga superiori a quelli previsti dalla norma.