Tag: madre

5 Agosto 2019 0

Frosinone, la madre non lo sopporta in casa e lui evade dai domiciliari. Arrestato un 54enne

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FROSINONE – Nella tarda notte di ieri il personale del Reparto Volanti ha tratto in arresto un 54enne del capoluogo perché evaso dai domiciliari.

Gli uomini della squadra volante intensificando i controlli alle persone sottoposte agli arresti domiciliari, nel perlustrare le zone più a rischio del capoluogo, individuano un pluripregiudicato, il quale era evaso dai domiciliari perchè la madre 70enne ormai esausta, mal sopportava la sua presenza in casa.

Il 54 enne scovato dalla volante è stato tratto in arresto e in attesa del rito direttissimo trattenuto presso le camere di sicurezza della Questura.

 

 

11 Giugno 2019 0

Cassino, muore la madre del neo sindaco Enzo Salera

Di redazionecassino1

CASSINO – A poche ore dall’investitura ufficiale un grave lutto colpisce il neo sindaco Enzo Salera, si è spenta la madre poche ore fa.  Alla sua famiglia ed alla madre, in particolare, il neo sindaco aveva dedicato la vittoria durante la diretta televisiva per lo spoglio delle schede. Enzo Salera aveva affrontato il ballottaggio dividendosi fra la gente ed il capezzale della madre, la donna ha avuto il tempo di sapere dell’avvenuta elezione e questa mattina se n’è andata.

La donna è venuta a mancare nella sua abitazione e domani alle 16.30, ad Antridonati alla chiesa Santa Maria della Valle in località Selvone, si svolgeranno le esequie. Al neo sindaco la condoglianze della redazione de ilpuntoamezzogiorno.it.

29 Aprile 2019 0

Maltrattamenti verso la madre e la sorella minore, donna arrestata

Di redazionecassino1

CISTERNA di LATINA – Personale della dipendente sezione anticrimine traeva in arresto J.C nata a Cori nel 1997 e residente in Cisterna  a seguito di delicate indagini condotte nei decorsi sei mesi che hanno consentito di accertare gravi comportamenti in ambito familiare posti in essere dall’arrestata.

La madre della donna letteralmente esasperata dai comportamenti della figlia, trovava la forza di confidarsi con personale di questo Commissariato specializzato nella trattazione di delittuosità in ambito familiare. Ne emergeva un quadro caratterizzato da violenze fisiche e psicologiche, reiterate ed inflitte con un odio irriducibile .  Comportamenti tenuti nei confronti della madre e della  sorella minore , consistenti in  :schiaffi ,pugni causanti  fratture zigomatiche ,insulti ma anche nel minare scientificamente la considerazione sociale ed in ambito lavorativo della madre intervenendo in detti contesti  con comportamenti “da indemoniata “

Testimonianze, riscontri telefonici e referti medici posti a supporto dell’attività di indagine hanno portato il g.i.p di Latina ad emettere la misura restrittiva da scontare in detenzione presso una casa di cura specializzata nel basso pontino, evidenziandosi comunque un disturbo della personalità, non conciliabile con il regime carcerario.

L’arrestata gia’ da minorenne era stata arrestata e condannata per analoghi comportamenti e su di lei grava la recidiva infra quinquennale.

24 Marzo 2019 0

Esplode una villa a Frascati, morti padre e figlio: madre in condizioni gravissime

Di admin

FRASCATI – Padre e figlio sono morti ieri sera nell’esplosione di una villetta a Frascati in via Macchia dello Sterparo 108. Le vittime sono Angelo Bernardini di 51 anni, e il figlio Mario di 21 anni. Ferita la 47enne moglie e madre delle vittime .

A causare lo scoppio sarebbe stata una fuga di gas la cui origine, però, è ancora al vaglio degli investigatori. Sul posto, al momento del disastro, sono accorse quattro squadre dei vigili del fuoco, oltre a quella del distaccamento di Frascati anche altre provenienti da Marino e da Roma oltre al nucleo Nbcr e nucleo Usar.

I soccorritori hanno scavato nelle macerie della villa, una struttura su due livelli, per estrarre i corpi delle vittime ma anche per cercare altre persone che inizialmente si pensava fossero in casa al momento della tragedia. Il figlio 17enne della coppia, infatti, non era ancora rientrato.

Ermanno Amedei

7 Marzo 2019 0

Atina, aggredisce la madre poi 20enne si barrica in casa

Di admin

ATINA – Ha aggredito la madre 40enne rumena minacciandola con un coltello e costringendola a chiudersi in una stanza. é accaduto oggi pomeriggio alle 18 ad Atina dove il 20enne, dopo una lite per futili motivi, si è scagliato contro la donna.

La porta sbarrata le ha quindi permesso di chiamare i carabinieri e di fuggire all’esterno attraverso il balcone dei vicini. Sul posto è arrivata l’autoradio dei militari alla vista dei quali il giovane si è barricato in casa minacciando si gettarsi dal balcone dell’appartamento al secondo piano. A sua disposizione ha ancora i coltelli da cucina con cui ha minacciato la madre.

27 Febbraio 2019 0

Aggredisce e violenta una madre davanti ai piccoli, arrestato 32enne

Di admin

FROSINONE – Poliziotti della Squadra Mobile e della Squadra Volante della Questura di Frosinone hanno dato esecuzione all’ordinanza della misura cautelare personale degli arresti domiciliari, emessa dal Tribunale di Frosinone, nei confronti di un 32enne residente ad Anagni. L’uomo si era reso responsabile di violenza sessuale e violazione di domicilio: la vittima una giovane madre, originaria di un paese dei Monti Ernici, che aveva raccontato la triste vicenda agli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico. L’uomo, che si era introdotto con una scusa nella casa della giovane donna, aveva messo in atto i suoi intenti, incurante della presenza dei figli minori che hanno purtroppo assistito all’aggressione. In sinergia con la Squadra Mobile scattavano tempestive indagini. In particolare audizioni protette dei minori con personale specializzato della 2ª Sezione – Reati contro la persona, in danno dei minori e reati sessuali – e del Direttore Tecnico Superiore Psicologo dr.ssa Cristina Pagliarosi hanno permesso di ricostruire uno scenario “sconcertante”. Ieri l’epilogo, con l’applicazione dei domiciliari, per il “concreto e rilevante pericolo di reiterazione dei delitti della stessa specie”.

12 Febbraio 2019 0

Fiuggi, rapina la madre, 34enne denunciato dalla Polizia

Di redazionecassino1

FIUGGI – Alcuni giorni fa, una donna denunciava, presso  il Commissariato   di Fiuggi, di essere stata rapinata dal 34enne figlio convivente.

 In particolare   riferiva che,  dopo ripetute richieste di denaro, il congiunto    l’aveva malmenata  con pugni e calci e  le aveva sottratto il telefono cellulare , per venderlo e ricavarne  soldi .

Al tentativo della donna  di riprendersi  l’apparecchio  che le era stato sottratto, il figlio  l’aveva  minacciata con un coltello da cucina.

A seguito delle dichiarazioni  rese dalla vittima,  i poliziotti del Commissariato  della cittadina termale riuscivano  a rintracciare  l’autore delle violenze   che nel frattempo  si era allontanato, facendo perdere le proprie tracce .

Il trentaquattrenne  è stato denunciato per il reato di rapina ed è stata richiesta,  all’Autorità Giudiziaria, la misura dell’allontanamento dalla casa familiare.

14 Dicembre 2018 0

Violenze e maltrattamenti alla madre, 27enne arrestato a Frosinone

Di admin

FROSINONE – Gli agenti della Squadra Mobile hanno dato esecuzione alla misura della custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del tribunale di Frosinone nei confronti di un 27enne residente nell’hinterland frusinate.

A motivare l’adozione del provvedimento il comportamento violento del giovane che ha messo in atto nei confronti della sua famiglia.

La drammatica vicenda è stata denunciata dalla ormai stanca madre, vittima  dei soprusi sia fisici che psicologici perpetrati dal figlio.

Della triste vicenda si è occupata la 2^ sezione – Reati contro la persona, in danno dei minori e reati sessuali – della locale Squadra Mobile: lo “scenario” emerso dall’attività investigativa degli uomini del vicequestore Carlo Bianchi ha  portato l’autorità giudiziaria ad emettere prima un decreto di allontanamento e successivamente, causa l’inosservanza, il divieto di dimora dal comune di  residenza.

Dopo l’ennesima inottemperanza, l’A.G. ha disposto l’aggravamento della misura e per il figlio violento si sono aperte le porte del carcere.

26 Novembre 2018 0

Lista spesa della droga su Whatsapp, madre fa arrestare pusher del figlio

Di admin

GAETA – Le indagini svolte dagli investigatori del commissariato di Gaeta, hanno consentito di procedere all’esecuzione di una misura cautelare eseguita nei confronti di un uomo di Gaeta:  E.F., di anni 36. Il provvedimento, emesso dal Gip del Tribunale di Cassino, trae origine dalla segnalazione effettuata presso il Commissariato di Gaeta da una giovane madre. Questa, monitorando il telefonino del proprio figlio minore, in particolare la messaggistica WhatsApp, ha appreso che lo stesso acquistava settimanalmente piccole dosi di sostanze stupefacenti proprio da E.F. Le indagini, svolte anche con l’ausilio di sistemi informatici, ha cristallizzato la posizione dell’indagato. E’ emerso che costui era solito abbordare giovani minorenni nei pressi degli istituti scolastici ai quali proporre l’acquisto della sostanza stupefacente. Numerose cessioni sono state accertate e gli elementi raccolti durante il periodo di indagine hanno consentito di ottenere un provvedimento cautelare da parte dell’Autorità Giudiziaria che ha disposto nei confronti di E.F. l’obbligo di presentazione quotidiano alla P.G.. Nel medesimo contesto gli uomini del Commissariato di P.S. Gaeta hanno eseguito un altro provvedimento cautelare emesso dal Tribunale di Cassino, a carico di un uomo residente a Gaeta:  L.M., di anni 47, già segnalato all’Autorità Giudiziaria per aver violato un precedente provvedimento cautelare meno afflittivo, ovvero il divieto di avvicinamento alla moglie ed allontanamento dalla casa familiare emesso per il reato di maltrattamenti in famiglia. Allo stesso è stata inasprita la misura con il divieto di Dimora nel comune di residenza della sua famiglia.

 

2 Novembre 2018 0

Ubriaco picchia e ferisce la madre a Sora: arrestato 43enne

Di admin

SORA – Gli agenti del Commissariato di Sora, su segnalazione giunta sulla linea di emergenza 113, sono intervenuti presso l’abitazione di un 43enne già noto alle Forze dell’Ordine . L’uomo erta in evidente stato di agitazione, dall’andamento barcollante  e con difficoltà nel parlare, aveva la casa in gran disordine, con alcuni arredi distrutti e riversi sul pavimento. Nessuna traccia dell’attempata madre, lì residente e di cui il 43enne non forniva alcuna informazione.

I poliziotti allora hanno deciso di ispezionare, muniti di torcia, la zona circostante.

In una stradina, spaventata, tremante, dolorante e sanguinante in volto è stata rintracciata la donna, per la quale è stata richiesto l’intervento del personale sanitario. Refertata presso l’ospedale, ne avrà per almeno per 35 giorni.

A ridurla in quelle condizioni il figlio. Alla luce di quanto accertato, infatti, l’uomo,  è scattato l’arresto per  lesioni personali aggravate e maltrattamenti in famiglia.