Tag: meteo

1 Novembre 2018 0

Maltempo, la protezione civile lancia altra allerta meteo

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

LAZIO – “Il Centro Funzionale dell’Agenzia Regionale di Protezione Civile ha emesso oggi un nuovo bollettino di criticità che, per domani 2 novembre 2018, prevede un codice allerta arancione con criticità idraulica moderata e criticità idrogeologica per temporali moderata”.

Lo comunica in una nota la Protezione civile del Lazio

“Il bollettino è stato seguito da un allertamento del Sistema di Protezione Civile con fase di pre-allarme dalle prime ore di domani mattina, venerdì 2 novembre 2018 e per 12-18 ore su tutti le zone di allerta del Lazio.

La previsione in oggetto è frutto di una stima dei quantitativi di pioggia previsti dalle prime ore di domani 2 novembre sull’intero territorio della regione che, messe in relazione con gli effetti idraulici ed idrogeologici delle piogge degli scorsi giorni, evidenziano uno scenario di particolare criticità.

Il direttore dell’Agenzia Regionale di Protezione civile del Lazio, Carmelo Tulumello ha inviato una lettera ai Prefetti e a tutti i sindaci dei Comuni della regione Lazio in cui si evidenzia che ‘fatta salva ogni nuova e diversa valutazione che potrà essere operata sotto il profilo previsionale ed in ragione delle rilevazioni strumentali del fenomeno, si raccomanda di adottare tutte le misure preventive previste dai piani di emergenza comunali. In particolare, tenuto conto anche degli effetti al suolo determinati dai fenomeni dei giorni 29 e 30, si raccomanda, tra l’altro: la costante operatività dei Centri Operativi di Coordinamento ed il costante raccordo con la Sala Operativa Regionale; di garantire la massima efficienza delle opere di regimazione idraulica; il monitoraggio costante dei contesti locali di fragilità idraulica ed idrogeologica; la vigilanza di sottopassi e di altre infrastrutture soggette ad allagamento; una intensa attività di informazione alla popolazione sui fattori di rischio ai quali la stessa è esposta e sulle regole fondamentali di auto protezione; il costante monitoraggio della casella di posta elettronica certificata indicata per la ricezione degli avvisi di allertamento; la piena operatività delle strutture comunali preposte’.

Tulumello ha inviato inoltre una lettera ad Acea in cui ‘si raccomanda di adottare tutte le misure preventive coerenti con lo scenario di criticità idraulica ed idrogeologica sopra delineato, con particolare riguardo all’efficienza delle opere di regimazione idraulica e della rete fognaria’. Si ricorda che la Sala Operativa Regionale è attiva h24 e risponde al numero verde 803555”.

30 Ottobre 2018 0

Maltempo, migliorano le condizioni meteo ma restano i danni e le indagini delle Procure per le vittime

Di admin

LAZIO – Le previsioni meteo ipotizzano un miglioramento a cominciare dal pomeriggio di oggi sulla parte sud della Regione Lazio.

Effetti che, invece, sono anticipati di alcune ore a Roma dove le scuole sono rimaste chiuse anche oggi così come in altri comuni della provincia di Roma, ma anche nel frusinate e nel pontino. I problemi restano nei danni causati da nubifragi e trombe d’aria di ieri con la caduta di alberi che ancora stamattina ostruiscono importanti vie di comunicazione.

Sull’Appia tra il sud Pontino e Roma, i vigili del fuoco hanno lavorato quasi tutta la notte così come tutti i coc attivati dai Comuni. Al lavoro anche le Procure di Latina e Cassino dove ieri sono stati contati anche tre vittime e diversi feriti a causa di cadute di alberi sulla sede stradale: due morti a Castrocielo, uno a Terracina.

Ermanno Amedei

26 Ottobre 2018 0

Meteo, allerta gialla per temporali su tutta la Regione Lazio

Di admin

LAZIO – “Il Centro Funzionale Regionale ha emesso oggi un bollettino di criticità idrogeologica e idraulica che riporta una valutazione di criticità codice giallo per rischio idrogeologico per temporali a seguito di precipitazioni previste da isolate, anche a carattere di rovescio o temporale sulle seguenti zone di allerta del Lazio: dalla mattinata di domani, sabato 27 ottobre e per le successive 18-24 ore su Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Aniene, Roma, Bacini Costieri sud e Bacino del Liri”. Lo comunica in una nota la Regione Lazio. “La Sala Operativa Permanente ha diffuso l’allertamento del Sistema di Protezione Civile Regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza”.

2 Settembre 2018 0

Allerta meteo dalla protezione civile: forti piogge al centro-nord e sulla Campania

Di redazionecassino1

I temporali che in queste ore si stanno abbattendo sulle regioni centro-settentrionali e parte del sud, continueranno a determinare fenomeni localmente intensi per tutta la giornata di oggi, causa un minimo depressionario posizionato sul Nord del Paese. 

È l’avviso emesso dal Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – sulla base delle previsioni disponibili. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche.

Sin dalle prime ore di domenica 2 settembre sono previste precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale su Veneto, Lombardia, Toscana, Lazio, Abruzzo e Campania. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento.

Sulla base dei fenomeni in atto, è stata valutata per la giornata di oggi allerta arancione su alcuni settori del Veneto e allerta gialla sui settori centro orientali della Lombardia, sul resto del Veneto e su Toscana, Umbria, Marche, Abruzzo, gran parte del Molise, sulla Campania, sulle aree del Gargano e del Tavoliere in Puglia e sul versante Tirrenico settentrionale della Calabria.

 Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo. Le informazioni sui livelli di allerta regionali, sulle criticità specifiche che potrebbero riguardare i singoli territori e sulle azioni di prevenzione adottate sono gestite dalle strutture territoriali di protezione civile, in contatto con le quali il Dipartimento seguirà l’evolversi della situazione.

21 Febbraio 2018 0

Meteo, neve nel Lazio oltre quota 700 metri

Di admin

LAZIO – “Nell’ambito di una vasta struttura depressionaria presente sul nord Europa, una perturbazione sta interessando la penisola italiana con precipitazioni sparse, specie al centro-sud. A partire da stanotte, flussi di aria fredda da nord-est causeranno un peggioramento del tempo anche al nord, con precipitazioni nevose che arriveranno anche a quote collinari su gran parte delle regioni centro-settentrionali, fino in pianura in Emilia-Romagna”.

Lo si legge in una nota del Dipartimento di Protezione Civile.

“Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).

L’avviso prevede dalla tarda serata di oggi, mercoledì 21 febbraio, nevicate mediamente sopra i 200-400 metri, in calo fino in pianura, su Emilia-Romagna, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Liguria e Lombardia. La quota neve si attesterà, invece, mediamente sopra i 300-600 m su Toscana orientale, Umbria e Marche, con apporti al suolo da deboli a moderati, e al di sopra dei 700-900 m su sulle zone appenniniche di Lazio, Abruzzo e Molise, con apporti al suolo da deboli a moderati. Le nevicate determineranno apporti al suolo da deboli a moderati, localmente abbondanti sull’Emilia-Romagna. L’avviso prevede, inoltre, dalla tarda serata odierna venti forti nord-orientali con raffiche di burrasca su Friuli Venezia Giulia, Veneto e Toscana.

Dal mattino di domani, giovedì 22 febbraio, si prevedono precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Sicilia, in estensione a Calabria, Lazio e settori occidentali di Abruzzo e Molise. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per la giornata di domani, giovedì 22 febbraio, allerta gialla su gran parte del centro e del sud Italia, dall’Emilia Romagna alla Sicilia. Permane inoltre l’allerta gialla per rischio idrogeologico localizzato sul Veneto, bacino dell’Alto Piave, a causa della frana della Busa del Cristo, nel Comune di Perarolo di Cadore (Belluno), sulla quale è in corso un continuo e attento monitoraggio”.

FOTO REPERTORIO

27 Dicembre 2017 0

Allerta meteo nel Lazio, domani prevista neve a quota 500 metri

Di admin

LAZIO – “Il Centro Funzionale Regionale rendo noto che il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso oggi un avviso di condizioni meteorologiche avverse, ad estensione dell’avviso emesso ieri, con indicazione che dalle prime ore di domani, giovedì 28 dicembre 2017, e per le successive 24-30 ore, si prevedono sul Lazio: nevicate, mediamente al di sopra dei 500-700 metri, sui settori interni ed appenninici della regione, con accumuli al suolo generalmente deboli, localmente moderati alle quote più alte.

Il Centro Funzionale Regionale ha così emesso un bollettino con attenzione per neve su Appennino di Rieti, Aniene e Bacino del Liri. La Sala Operativa Permanente ha diramato pertanto l’allertamento del Sistema di Protezione Civile Regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza. Si ricorda che per ogni emergenza è possibile fare riferimento alla Sala Operativa Permanente al numero 803.555”.

Lo si legge in una nota della Regione Lazio

9 Dicembre 2017 0

Allerta meteo nel Lazio, 36 ore di forte vento

Di admin

LAZIO – “Il Centro Funzionale Regionale rende noto che il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse con indicazione che dal pomeriggio di domani, domenica 10 dicembre, e per le successive 24-36 ore si prevedono sul Lazio: venti da forti a burrasca dai quadranti meridionali con rinforzi fino a burrasca forte. Possibili mareggiate lungo le coste esposte. Il Centro Funzionale Regionale ha pertanto emesso un bollettino con attenzione per vento su tutte le zone di allerta del Lazio: Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Roma, Aniene, Bacini Costieri Sud e Bacino del Liri. La Sala Operativa Permanente ha diffuso l’allertamento del Sistema di Protezione Civile Regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza. Si ricorda che per ogni emergenza è possibile fare riferimento alla Sala Operativa Permanente al numero 803.555″. Lo comunica, in una nota, la Regione Lazio.

25 Novembre 2017 0

Allerta meteo nel Lazio, neve a quota 600 metri e vento vorte

Di admin

LAZIO – “Il Centro Funzionale Regionale rende noto che il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso oggi l’avviso di condizioni meteorologiche con indicazione che dal pomeriggio-sera di domani, domenica 26 novembre, e per le successive 6-12 ore, si prevedono in estensione sul Lazio orientale: nevicate oltre 600-800 metri con accumuli al suolo da deboli a moderati. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, possibili grandinate. Dal primo pomeriggio di domani e per le successive 18-24 ore, inoltre, si prevedono venti forti dai quadranti settentrionali. Possibili mareggiate lungo le coste esposte. Il Centro Funzionale ha pertanto adottato l’avviso di criticità idrogeologica e idraulica in cui si prevede nelle zone di allerta del Lazio: rischio idrogeologico per temporali codice giallo su Appennino di Rieti. La Sala Operativa Permanente ha emesso l’allertamento del sistema di Protezione civile regionale ed invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza. Si ricorda che per ogni emergenza è possibile fare riferimento alla Sala Operativa Permanente al numero 803.555”. Lo comunica in una nota la Regione Lazio.

10 Settembre 2017 0

Formia: allerta meteo per le giornate di domenica e lunedì. L’invito del sindaco alla prudenza.

Di redazionecassino1

Sulla base del Bollettino di Vigilanza Meteorologica Nazionale emesso dal Dipartimento della Protezione Civile, la Regione Lazio ha diramato l’allerta meteo per le giornate di domenica 10 e lunedì 11 settembre.

Previste precipitazioni diffuse, prevalentemente a carattere di rovescio o temporale, temperature in sensibile diminuzione, venti da forti a burrasca sulle zone costiere e mari da molto mossi ad agitati.

“Prego i concittadini di essere particolarmente attenti perché sono previste precipitazioni importanti – è l’invito del sindaco, Sandro Bartolomeo – valuteremo se sarà opportuno o meno tenere manifestazioni pubbliche. L’invito che rivolgo ai cittadini è comunque di andare in giro il meno possibile e di uscire solo se strettamente necessario”.

15 Ottobre 2011 0

Meteo, ancora venti forti sull’Italia meridionale

Di admin

Un minimo depressionario presente tra il mare Ionio e l’Egeo, alimentato da correnti più fredde provenienti dall’Europa nord-orientale continuerà a determinare forti venti sulle regioni meridionali.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse, che prevede dalle prime ore di domani, domenica 16 aprile 2011, il persistere di venti forti dai quadranti settentrionali, con raffiche fino a burrasca forte, specie nelle zone ioniche, su Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Sicilia. Saranno possibili mareggiate lungo le coste esposte.

Il Dipartimento della Protezione civile seguirà l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile.